Circolo polare artico e Norvegia: flora e fauna da ammirare

Nel circolo polare artico e la Norvegia c'è tantissimo da ammirare. E sarà davvero un'esperienza unica.

Henningsvær
Henningsvær, caratteristico Villaggio sui fiordi norvegesi.

Terra scandinava bellissima, tutte le terre norvegesi che si trovano al di là del circolo polare artico, sono di una bellezza mozzafiato e quasi indescrivibile. In questa testa di mondo, la flora e la fauna sono uniche e speciali.

Questo è dovuto soprattutto al fatto che, qui, d’estate il sole resta alto sull’orizzonte per 24 ore: ecco perché si parla di sole di mezzanotte. In inverno, invece, rimane sotto il filo dell’orizzonte per almeno 24 ore consecutive, dando vita alla notte polare. Ecco la flora e la fauna da ammirare nel circolo polare artico e Norvegia.

La flora del circolo polare artico

In queste regioni freddissime della Norvegia, che si trovano circondate dal circolo polare artico, il paesaggio prevalente è quello della tundra, caratterizzata da arbusti e licheni, erbe ruvide che sono il principale alimento per le renne. Il paesaggio è, ovviamente spoglio, caratterizzato da nevai e muschi. Ma è proprio questo che lo rende speciale e insolito.

La fauna del circolo polare artico

Orso polare
Orso polare.

Anche la fauna del paese è altrettanto speciale. Se si percorre, infatti, la porzione norvegese del circolo polare artico si viene inseguiti da interi branchi di renne. E sembra quasi di essere in un mondo fatato di Babbo Natale. Ci sono ancora da ammirare cervi e orsi polari, lepri e volpi artiche,  e, infine, lemming, un piccolo topolino che ama la neve e il gelo.

Isole, laghi e spiagge nell’estrema Norvegia

Oltre il circolo polare artico, sorge l’arcipelago norvegese delle isole Lofoten. Queste sono caratterizzate da splendidi fiordi, che frastagliano la costa, e montagne ripidissime. Isole bellissime, alcune sono circondate da spiagge mozzafiato, in altre sorgono splendidi laghi. Una, poi, Vesteralen, è la patria delle balene. Col sole di mezzanotte, si possono ammirare anche nelle ore notturne.

Le città più belle del circolo polare artico

Il miglior percorso del circolo polare artico norvegese è quello che va dalla città di Tromso fino a Bodo. La prima è considerata la porta di accesso al polo Nord e il suo lago è direttamente collegato al mare di Norvegia. A Bodo, invece, c’è la corrente di marea più forte del mondo. È centro importante per il commercio del pesce, che qui abbonda.

Visitare il circolo polare artico attraverso la Norvegia

E tra freddo polare e sole lungo, nel circolo polare artico e la Norvegia si trova un equilibrio perfetto, fatto di flora e fauna da ammirare. Se l’estate è illuminata dal sole di mezzanotte, l’inverno lo è dalla neve e dal ghiaccio. L’equilibrio torna, in maniera ciclica, a sorprendere e cullare in questa terra che è magia e poesia.


Vedi altri articoli su: Viaggi |

Commenti