Valentina Vezzali: lo sport al femminile contro il femminicidio

L'atleta marchigiana testimonial gratuitamente della campagna di sensibilizzazione contro il femminicidio e la violenza sulle donne

vezzali

Valentina Vezzali, marchigiana di Jesi, è uno dei volti più popolari dello sport al femminile italiano. Una lunga carriera di successi, la sua, che l’ha resa una vera e propria star internazionale ed una delle atlete più celebri di sempre. La Vezzali detiene una serie incredibile di record ed è l’atleta italiana più medagliata nella storia del nostro sport, maschile e femminile.

Unica al mondo ad essere riuscita a vincere nella sua specialità, il fioretto, tre medaglie d’oro olimpiche consecutive individuali in tre edizioni diverse dei Giochi, a cui si aggiungono altrettanti titoli a squadre, due medaglie d’argento ed una di bronzo, per un totale di 9 podi in 5 Olimpiadi diverse da Atlanta 1996 a Londra 2012. A ciò si sommano poi 14 titoli mondiali (sei individuali), 5 europei, 78 vittorie in coppa del mondo, competizione dove ha dominato la classifica assoluta per 11 volte. Per non parlare dei 26 campionati italiani, individuali e a squadre, vinti fra il 1992 e il 2012. Fin qui i “freddi” numeri che fanno della Vezzali un vero e proprio mito e un simbolo: non a caso nelle ultime Olimpiadi londinesi è stata portabandiera della squadra italiana durante la cerimonia di apertura dei giochi.

Valentina Vezzali
La squadra di Fioretto italiana oro a Londra 2012

Testimonial contro il femminicidio

Un personaggio a tutto tondo, dunque: moglie e mamma di Pietro e Andrea – quest’ultimo nato appena qualche mese fa, nel marzo del 2013 – Valentina, appeso il fioretto al chiodo, ha subito intrapreso una carriera politica che l’ha portata ad essere eletta deputato nelle file di Scelta Civica durante le scorse elezioni.

Per tutti questi motivi e per ciò che rappresenta, Valentina Vezzali è un testimonial assolutamente d’eccezione per la campagna contro il femminicidio lanciata da Pagine Si!, azienda che opera nel campo dell’editoria pubblica multimediale e che distribuisce in tutte le marche i suoi elenchi telefonici. La Vezzali ha gratuitamente prestato la sua immagine all’iniziativa e comparirà non solo sulle copertine delle guide distribuite, ma anche come “volto” del nuovo sito stopalfemminicidio.it lanciato da Pagine Si! e da poco online. L’importante iniziativa è stata presentata venerdì scorso 18 ottobre a Senigallia, presso la Rotonda a mare in una conferenza stampa cui hanno partecipato, oltre alla campionessa jesina, anche il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi e i vertici dell’azienda promotrice.

Ancora tanta strada da fare

Valentina Vezzali
Un tema importante e sentito quello del femminicidio, contro il quale la Vezzali si è dichiarata entusiasta testimonial. I dati sono ancora allarmanti: ogni tre giorni si perpetra un omicidio connesso alla violenza di genere e il recente decreto legge approvato dal Parlamento, pur costituendo un importante “primo passo” in materia in merito al riconoscimento della gravità del delitto e alla sua repressione, è giudicato dalla Vezzali ancora insufficiente soprattutto in tema di prevenzione e di contrasto “culturale” al fenomeno, considerato infatti dalla nuova legge alla stregua di un problema di ordine pubblico, seppur grave, e non trattato come vera questione sociale e culturale. Ecco perché iniziative diverse, come quella di usare una “guida telefonica” che entra in tutte le case, per sensibilizzare sul tema e diffondere la consapevolezza dell’emergenza culturale esistente, è assolutamente importante e contribuisce in modo decisivo a combattere questa piaga del nostro tempo.

Photo Credit: Francesco Cataldo


Vedi altri articoli su: Attualità |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *