Striscia La Notizia, scoppia il caso Baglioni: querele e denunce

11/06/2022

Gli autori di Striscia La Notizia ormai ci hanno fatto l’abitudine: i loro servizi satirici, che spesso prendono di mira personalità note del mondo dello spettacolo, fanno sempre molto discutere. Questa volta è stato Claudio Baglioni ad alzare la testa e presentare una querela verso la trasmissione di Canale 5: ma cosa è successo davvero? 

Striscia La Notizia non è nuova a polemiche e critiche, anche molto pesanti. Come spesso accade il tg satirico di Canale 5 non risparmia niente a nessuno, e per questo le reazioni possono essere anche molto dure da prevedere. In queste ore, in particolare, si è creato un vero e proprio caso intorno a Claudio Baglioni.

Il tribunale di Monza, seguendo l’azione legata intentata dal cantante contro Enzo Iacchetti ed Ezio Greggio (gli storici conduttori di Striscia La Notizia) oltre che contro l’inviato Antonio Molinari (il “Mago Casanova”), ha sequestrato il volume “Tutti poeti con Claudio”. Il motivo? All’interno ci sarebbero state delle accuse diffamatorie nei confronti del cantante, che ha voluto tutelarsi per evitare l’ulteriore diffusione di notizie e materiale diffamatorio.


Leggi anche: Iva Zanicchi contro Baglioni: “Con quel cast dovrebbe suicidarsi?”

Striscia La Notizia: le accuse di Baglioni

claudio-Baglioni

Secondo quanto riportato, Claudio Baglioni si sarebbe rivolto ai legali perché, nei servizi mandati in onda nel 2019, Striscia La Notizia lo avrebbe fatto passare come una persona “disonesta, che copia senza nemmeno dirlo al pubblico”. Un’accusa ovviamente molto grave, che il cantante non vuole assolutamente accettare.

Sulla vicenda è intervenuto subito Antonio Ricci, il grande motore di Striscia La Notizia, che ha difeso subito l’operato della trasmissione:

Noi non abbiamo offeso nessuno. Abbiamo raccolto e verificato le segnalazioni di spettatori e fan pentiti. I giudici stabiliranno se siamo nei limiti della satira. Per me si tratta di una manovra intimidatoria di Claudio Baglioni nei confronti della libera trasmissione.

Una situazione che è in corso di evoluzione, vedremo chi avrà la meglio: Claudio Baglioni con la sua richiesta al tribunale oppure Striscia La Notizia che difende la libertà di espressione?