Salon du Chocolat Milano 2018: degustazioni e abiti di cioccolato con Davide Comaschi e Alessandro Borghese

Al via il Salon du Chocolat Milano, tra degustazioni ed alta moda: il campione del mondo Davide Comaschi, direttore del Chocolate Academy Center Milano, realizza uno spettacolare abito di cioccolato.

Davide Comaschi e Iginio Massari
Davide Comaschi con il maestro Iginio Massari, tra le guest star del Salon du Chocolat 2018.

Cosa c’è di meglio di un incontro tra cioccolato ed alta moda per stuzzicare la fantasia dei golosi e degli amanti della bellezza? Torna nella città meneghina il Salon Du Chocolat Milano, il più importante evento aperto al pubblico dedicato all’universo del cioccolato: dal 15 al 18 febbraio il Centro Congressi City life di Piazzale Carlo Magno ospita un programma ricco ed originale che riuscirà a stupire e deliziare gli appassionati del cioccolato e gli amanti del cibo in generale.

Davide Comaschi
Davide Comaschi, direttore del Chocolate Academy Center Milano.
Il Chocolate Academy Center Milano sarà presente anche quest’anno con uno stand completamente rinnovato, ideato per rappresentare un laboratorio a cielo aperto in cui interagire coi più importanti maître chocolatier italiani, sperimentare degustazioni ed apprezzare i progetti ideati dai maître pâtissier dell’AMPI (Accademia Maestri Pasticceri Italiani) con la collaborazione del Teatro della Moda (scuola milanese specializzata nell’arta sartoria italiana), tra assaggi, scoperte e incontri.

La kermesse è un appuntamento imperdibile capace di coniugare la passione per il cioccolato e quella per la moda: la manifestazione si aprirà infatti con la tradizionale sfilata di abiti di cioccolato realizzati grazie alla collaborazione creativa tra l’AMPI e il Teatro della Moda.

L’edizione 2018 sarà caratterizzata ancora una volta dall’estro creativo di Davide Comaschi, World Chocolate Master 2013 e direttore del Chocolate AcademyTM Center Milano, che esporrà il suo abito inedito ed esclusivo dedicato al colore simbolo della femminilità, il rosa.

Presentato durante la sfilata inaugurale di giovedì 15 febbraio, sarà indossato dalla presentatrice nel fashion-show pomeridiano di sabato 17 febbraio: l’abito è realizzato interamente con il Ruby Chocolate, quarta categoria di cioccolato, e rappresenta un’anteprima assoluta per il settore. “Mi amo o non mi amo” è il nome dell’abito di ispirazione botticelliana, scelto in chiaro riferimento all’universo floreale che lo ha ispirato: la creazione vuole rappresentare in modo iconico il connubio tra cioccolato e sensualità, le suggestioni legate al piacere, alla seduzione e all’eleganza capaci di oltrepassare la mera sfera gastronomica, come ha spiegato Comaschi.

M'amo o non m'amo, Davide Comaschi
M'amo o non m'amo, l'abito di cioccolato di Davide Comaschi.

“Una donna che si veste di cioccolato è una donna che si ama e che sta bene con se stessa un benessere che coinvolge anima e corpo, perché in fondo il cioccolato, prima ancora di essere bello, è buono: per questo l’abito a cui ho pensato può essere indossato ma anche gustato, grazie ai petali e alle applicazioni di cioccolato presenti lungo tutto il vestito”.

Altrettanto spettacolari saranno i quattro show-cooking della kermesse, cui è dedicato il palco principale della manifestazione. Comaschi, oltre a dare prova delle sue abilità e svelare al pubblico i segreti della sua arte, sarà protagonista di diversi spettacoli culinari dal vivo, a partire da quello di apertura, in programma per le 20:15 di giovedì 15 febbraio, con una guest star d’eccezione: accanto a lui lo chef Alessandro Borghese, per realizzare a quattro mani un’inedita caponata al cioccolato.

Altro appuntamento da non perdere sarà Il lato sano del cioccolato, ovvero lo show-cooking in programma venerdì 16 febbraio alle ore 16:00, con la partecipazione dell’esperta nutrizionista Chiara Manzi, mentre sabato 17 febbraio alla stessa ora l’argomento dello show sarà Passione nel cioccolato.

Gran finale previsto domenica 18 febbraio con un cameo imperdibile: accanto al direttore Comaschi ci sarà l’amico e maestro Iginio Massari, col quale realizzerà un classico intramontabile, il cremino.

Punto di riferimento per gli esperti del settore, il Chocolate Academy Center Milano offrirà nello stand dell’Accademia l’opportunità di scoprire cosa accade dietro le quinte dei banchi di pasticceria e, grazie alla sezione Academy App, di partecipare a tante degustazioni ed esperienze a tema, ad esempio la Variegato Experience con 5 fontane di cioccolato e fantasiosi cocktail, ma anche i Grizzini realizzati con fibra di cacao e due esclusive esperienze di food-pairing dedicate al connubio tra birra e cioccolato e a quello tra cioccolato e gin.


Vedi altri articoli su: Eventi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *