Pomodoro industriale: Italia primo produttore Europeo

A sorpresa l'Italia è il primo produttore europeo di pomodoro industriale e il secondo a livello mondiale. I dati in un interessante congresso

pomodoro industriale

Oggi l’Italia è uno fra i maggiori produttori mondiali di pomodoro industriale, con una produzione nel 2013 pari a 4 milioni di tonnellate ed un trend in rapida crescita nel 2014. La produzione industriale del pomodoro, la sua trasformazione, il consumo e la distribuzione, saranno discussi durante il Congresso Mondiale del Pomodoro, che si svolge a Sirmione dall’8 all’11 giugno 2014. Quest’anno il Congresso ha come tema “Dalla terra alla tavola: un impegno comune per il futuro dei prodotti trasformati a base pomodoro”, ed è organizzato da AMITOM, Association Méditerranéenne Internationale de la Tomate e dal World Processing Tomato Council che mostrano i dati del consumo mondiale di pomodoro nei prossimi anni.

Dal 2009 al 2013 la produzione mondiale del pomodoro industriale ha subito una decrescita passando da circa 42,3 milioni di tonnellate fino a 33,2. Diversa la situazione dei consumi mondiali i quali si sono assestati a  38,0 milioni ossia la quantità di produzione calcolata per il 2014 tramite alcune indicazioni.

L’innovazione tecnologica, le nuove tecniche del packaging, ma anche il rapporto fra la sostenibilità ambientale e quella economica nella, le nuove sfide del comparto, questi e altri temi saranno discussi dai 500 operatori  presenti al congresso. Fondamentali gli interventi di India, Brasile, Russia e Iran, ossia i nuovi mercati che consentiranno di poter delineare quelle che saranno le politiche di mercato future.


Vedi altri articoli su: Attualità |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *