Panama: un itinerario fra bellezza, relax e cultura

Alla scoperta del paese centramericano e delle sue attrazioni. Che vanno ben oltre al solo Canale...

San Blas - Panama

E’ una delle zone “simbolo” fra i crocevia del mondo, una lingua di terra sospesa fra il nord ed il sud dell’America con un ruolo ancor prima emblematico che geografico. Questa è Panama, che subito nell’immaginario collettivo è associata al suo celeberrimo canale artificiale che ne attraversa per 81 kilometri l’istmo e che, dal 3 agosto 1914, giorno della sua inaugurazione, collega l’Oceano Atlantico con quello Pacifico. Forse è meno noto il fatto che Panama sia anche una meravigliosa meta per una vacanza diversa, nuova, sospesa tra presente e futuro, modernità e tradizione, tra bellezze naturali incredibili ed atolli incontaminati, vestigia del passato, montagne mozzafiato. Che cerchiate relax, natura o cultura, Panama è una opportunità importante e poco battuta. Scopriamone insieme qualcuno dei luoghi più interessanti da visitare.

Spiagge incontaminate e meraviglie della natura

panama-palme
Fu Cristoforo Colombo il primo occidentale ad esplorarla nel 1502, durante il suo quarto viaggio nelle Americhe. Da allora molto tempo è passato ma per certi versi intatte ed incontaminate sono le bellezze in cui ancora adesso potete imbattervi esattamente come il viaggiatore genovese cinquecento anni fa. Partiamo dal patrimonio naturale dello stato centramericano e dai suoi luoghi più caratteristici. Come per esempio il meraviglioso arcipelago di San Blas adagiato nel Mare dei Caraibi e composto da oltre trecento isole la maggior parte delle quali incontaminate: in esse si può incontrare e conoscere la interessante cultura degli indigeni Kuna Yala, che abitano soltanto quelle terre – oltre che una piccola porzione della Colombia – e ne sono gli indiscussi animatori, gestendo anche le strutture turistiche migliori come il Sapibenega The Kuna Lodge. Oppure l’isola Bocas del Toro, ricca di meravigliose spiagge e distese di mangrovie, oppure ancora il vulcano Barù o la regione del Chiriquì, vero paradiso per gli amanti del trekking con le sue immense distese di piste e sentieri alla scoperta di uno dei paesaggi più selvaggi della regione, ricca anche di notevolissime ricchezze faunistiche. O ancora, apprezzare la quiete assoluta del Gamboa Rainforest Resort immerso nel verde a due passi dal lago artificiale Gatun, nato per alimentare il complesso sistema delle chiuse che gestisce il Canale.

Storia, cultura e modernità

Cappelli_PANAMA
E poi c’è l’altro lato di Panama, quello che parla delle opere dell’uomo. Indubbio il fatto che una visita al canale, vera e propria icona dello stato panamense e sintesi perfetta della modernità frammista alla tradizione tratto distintivo evidente del paese, sia un vero e proprio must, ed in questo senso i luoghi più suggestivi sono senza dubbio le chiuse di Miraflores, mirabile opera ingegneristica, e lo stupefacente Ponte delle Americhe nei pressi della foce del Canale nell’Oceano.  La lunga storia coloniale di Panama si rispecchia non solo nella commistione di lingue usate dalla popolazione accanto allo spagnolo ufficiale, ma anche in veri gioielli architettonici come il “Casco Antiguo“, ovvero il centro storico di Panama City, dichiarato nel 1997 patrimonio dell’umanità dall’Unesco. In esso si può ammirare l’Arco Chato, ovvero i resti della antica chiesa di San Domenico distrutta da un incendio nel ‘700 di cui l’arco, unico elemento sopravvissuto al disastro, è rimasto per secoli in piedi nonostante fosse rimasto privo di pilastri: si dice che la sua resistenza ebbe un ruolo fondamentale nella scelta di Panama, piuttosto che del Nicaragua, come sede per la costruzione del Canale, dimostrando la scarsa sismicità della zona e quindi la sua attitudine alla monumentale costruzione.

Arco Chato - Casco Antiguo - Panama City

E naturalmente, se sceglierete Panama come meta della vostra vacanza, non potete esimervi dal cercare i tipici prodotti locali: primo fra tutti il celebre cappello Panama vero simbolo nazionale e, secondariamente, il caffè che vede nella città di Bouquete, nel nord del paese, il centro principale dei beneficios, ovvero delle aziende agricole che lo producono.

Vi abbiamo incuriosito? Bene, questo era il nostro scopo. Se volete, potete approfondire sul sito “ufficiale” del turismo panamense www.visitpanama.com.


Vedi altri articoli su: Viaggi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *