L’isola più bella del mondo secondo i viaggiatori di TripAdvisor

La top ten delle isole più belle al mondo. Secondo i viaggiatori di TripAdvisor la numero uno è Ambergris Caye, nei Caraibi

Altun Ha, Belize
Altun Ha, Belize
  • Altun Ha, Belize
  • Siti Maya, Belize
  • Spiaggia Placencia, Belize
  • Swasey Branch, Toledo, Belize
  • Isola di Pasqua
  • Isole della Società
  • Marco Island / @flickr Dave 2x
  • Nasso, Grecia / @flickr Dorli Photography
  • Scozia
  • Spiaggia di Ko Tao
  • Aitutaki tramonto
  • Silk Caye, Stann Creek, Belize
  • San Pedro, Belize
  • Ambergris Caye, Belize
  • Belize English Caye / @flickr anoldent
  • Belize, barche di pescatori / @flickr anoldent
  • Belize / @flickr chuck.taylor
  • Bird, Belize / @flickr szeke
  • Great Blue Hole in Belize / @flickr jayhem
  • Great Blue Hole, Belize
  • Hatchet Caye, Belize
  • Laughing Bird Caye, parco  nazionale, Belize / @flickr chuck.taylor
  • Laughing Bird Caye, Belize
  • Providenciales, Turks e Caicos / @flickr timsackton
Stando all’esito della Travellers’ choice 2014 di TripAdvisor l’isola in cima alla top ten per bellezza mondiale è plebiscitariamente Ambergris Caye. Si tratta della più grande isola del Belize, in America Centrale, e come è facile dedurre è una delle principali mete turistiche del paese.
Siamo ai Caraibi.

Il Belize non è una meta molto comune  per gli italiani ma lo è per gli americani. Le rovine Maya, la barriera corallina, la presenza di zone incontaminate e sconosciute all’uomo, l’atmosfera di relax, sono tutti fattori che ne decretano il successo.

Ciò che si presenta è uno spettacolo terrestre: un mosaico di isole, di spiagge e scogliere, con lingue di terra che si insinuano in un mare blu profondo, perfetto per l’immersione. Completano il quadro la bellissima palude di mangrovie,  gli altari sacrificali, le piramidi maya, le foreste, le grotte, i fiumi sotterranei, le cascate e le spiagge coralline che sono tra le più belle del Caribe. Questo mini-stato, grande anche meno della Lombardia, è incuneato tra il Messico e il Guatemala.

Gli itinerari possibili hanno da soli un potere di convincimento su chi debba pronunciare se è o no Ambergris Caye l’isola più bella del mondo: dai percorsi volti alla scoperta di un popolo mitico si passa a un trionfo di colori, dalla foresta ricca di misteri archeologici si raggiungono, poi, gli atolli del mar dei Caraibi. “L’isola che non c’è” cantata da Bennato è forse qui?

Ambergris Caye è la isla bonita, il “caye” più esteso dove regna uno stile slow e rilassato. Questo villaggio di pescatori si caratterizza, come gli altri isolotti caraibici, per le case in legno colorato, le belle spiagge e le vie coperte di sabbia. I golf cart, infatti, sono la principale forma di trasporto sulle strade di sabbia. Partendo da Ambergris Caye si può organizzare un’immersione al Blue Hole, dove si scende a 40 m in un pozzo naturale dal blu intenso e si esplorano le pareti con l’aiuto di torce.

Proprio a oriente da San Pedro, il centro abitato più importante, ha inizio la barriera corallina che si estende per circa un miglio. Quale posto migliore di questo per gli appassionati di snorkeling e di esplorazione subacquea? Le escursioni più suggestive sono: Blue Hole, pullulante di pesci angelo, corallo, gamberi e stalattiti; Half Moon; Turneffe Island.

Per citare alcune delle cose da non perdere sull’isola, una di queste è senza dubbio la riserva di Hol Chan, a sud di San Pedro. Un paradiso naturalistico per la ricchissima fauna ittica, l’escursione dura circa 3 ore.

Segue Placencia con le sue bellissime spiagge piene di palme, che si conferma essere una delle mete turistiche preferite nell’estrema zona meridionale del Paese, raggiungibile solo attraverso un tragitto in auto.

I siti archeologici sono un altro importante punto. Gli eco turisti amanti della natura selvaggia e delle misteriose atmosfere maya troveranno qui pan per i loro denti. I più importanti siti sono Xunantunich, Altun Ha e Lamanai, una sorta di Eden che unisce montagne e mare, bananeti verdissimi e foresta pluviale. Gli antichi curanderos maya, vale a dire gli sciamani, hanno trovato rimedi naturali dagli eccezionali poteri terapeutici (foglie, erbe e frutti) per curare disturbi e malattie.

Anche la zona pianeggiante del Belize, oltre a quella montuosa, sa lasciare a bocca aperta con i campi coltivati, i limoneti, le piantagioni di caffè, ananas e spezie oltre ai vari allevamenti di cavalli, bestiame e i piccoli villaggi colorati.

Il periodo migliore per visitare il Belize è la stagione secca, compresa tra dicembre e maggio, che coincide con la stagione turistica, periodo in cui gli alberghi sono più costosi e quasi sempre full. Conviene visitare il Belize da luglio a novembre, quando, tuttavia, gli uragani si verificano più frequentemente.

Per completezza ecco le altre isole che, insieme a Ambergris Caye, sono state segnalate dai viaggiatori di TripAdvisor 2014 come le più belle a livello mundi:

  • Providenciales, Turks e Caicos (arcipelago corallino dell’oceano Atlantico, più precisamente nei Caraibi)
  • Bora Bora, Isole della Società (arcipelago situato in Oceania)
  • Marco Island, Florida
  • Lewis e Harris, Outer Hebrides (all’arcipelago delle isole Ebridi Esterne, Scozia)
  • Naxos, Cicladi (isole della Grecia situate nel Mar Egeo)
  • Aitutaki, Isole Cook meridionali (arcipelago Oceano Pacifico)
  • Nosy Be, Provincia di Antsiranana (un’isola poco al largo della costa nordoccidentale del Madagascar)
  • Isola di Pasqua, Cile
  • Koh Tao, Provincia di Surat Thani (Thailandia)


Vedi altri articoli su: Viaggi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *