La Migliore Offerta: ultima fatica della fotografa Malena Mazza

Una mostra personale dell'artista bolognese dedicata alla scoperta dell'universo femminile attraverso la moda

Tutte le sue immagini sembrano uscite da un set cinematografico da cui emergono particolari, luci e forme catturate nell’istante, fissate nell’attimo come sospese nel tempo. Un attimo che appare sempre sul punto di cambiare, di cercare altro, di appoggiarsi all’attimo successivo.

Questa è la fotografia di Malena Mazza, una delle firme più note della fotografia di moda italiana che il 5 marzo ha inaugurato una sua personale intitolata “La migliore offerta – Malena Mazza Solo Exhibition” che sarà visitabile fino al 31 maggio prossimo al MO.OM Hotel di Olgiate Olona, suggestiva cornice sospesa fra il classico e l’ultra-moderno in provincia di Varese ma a due passi da Milano. Ed in effetti il cinema ha da sempre avuto un posto importante nella folgorante carriera della fotografa bolognese, non nuova a fatiche come questa visto che è già stata protagonista di diverse mostre fra cui la personale “from a female eye” presentata lo scorsa anno ad Hong Kong.

Malena Mazza: una storia fra foto e film

Cinema in primo piano, dunque. Ed infatti questo è il primo amore di Malena che, lasciata l’Emilia per Milano, frequenta la scuola del Cinema per cominciare presto a lavorare come aiuto regista – prima donna in Italia a intraprendere la professione – incrociando grandi firme del nostro schermo come Michelangelo Antonioni o i fratelli Taviani, ma anche d’oltralpe come Jacques Venait e Robert Fraisse. Da qui nasce anche il suo amore per la fotografia ed il suo inconfondibile stile capace di utilizzare la macchina fotografica come quella da presa con lo stesso taglio e la stessa incisività. Accanto all’impegno nel mondo della moda, Malena è protagonista di una produttiva attività in qualità di regista con collaborazioni di grande rilievo sia nel campo dell’advertising – Brooklyn, Swatch, Glen Grant, Kerastase, Lovable, Ferrari e Longines, sono solo alcuni dei noti brand per cui ha curato la realizzazione degli spot pubblicitari televisivi – sia nel campo della musica: occupazione, quest’ultima, che l’ha vista realizzare videoclip per Pino Daniele, Gino Paoli, Luca Carboni e gli Stadio.

Ma veniamo alla fotografia, centro e fulcro della mostra. La Mazza si specializza col tempo nella moda e comincia a muoversi per tutta l’Europa allacciando legami e collaborazioni con le testate più prestigiose: da Vogue e Marie Claire, da Elle e Cosmopolitan.

Una carriera prestigiosa dunque: ecco che la mostra in Italia diventa così una grande occasione per incontrare uno spaccato interessante dell’universo femminile, come la vivisezione di un set, la sua analisi, mai banale. E soprattutto per incontrare un’artista.

L’evento: la personale di Malena ad Olgiate Olona

Ma torniamo all’evento. “La Migliore offerta” può apparire un titolo strano ed invece è di facile lettura se lo si riferisce all’omonimo film di Giuseppe Tornatore da poco uscito – ancora sottolineato il legame con il cinema d’autore! – in cui un dialogo fra due amici, fra cui uno di mestiere fa il battitore alle aste, riporta questa risposta alla domanda “Com’è vivere con una donna?”: “È come partecipare ad un’asta: non sai mai se qualcuno farà un’offerta migliore”. Ecco quindi il segno distintivo della donna che Malena vuole descrivere: una donna dove nulla è scontato, tutto è mistero, amore, romanticismo, potere, denaro, emozioni, descritto attraverso lo specchio della moda ma in realtà legata a ogni donna, in qualunque situazione si trovi.

Da segnalare anche quanto accaduto al vernissage dell’evento il 5 marzo, dove una vera e propria asta è stata organizzata con tre prestigiose immagini dell’artista bolognese vendute all’incanto con scopi benefici.

 

 

 


Vedi altri articoli su: Eventi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *