Versace sfila alla Milan Fashion Week spring/summer 2014

Il lusso disinvolto di Donatella Versace per la primavera-estate 2014

Capi portabili nella vita di tutti i giorni: per la Versace la moda viene dalla realtà, dalla strada

Una collezione glamour, audace, rock e… lussuosa. Ancora una volta Donatella Versace ha saputo conquistare il pubblico, fashion victim e buyer con la sfilata tenutasi venerdì 20 settembre durante la Settimana della Moda di Milano.

Il lusso sta nella semplicità

Materiali ricchi, tessuti creati dall’unione di denim e rafia, jacquard lavorato e chiffon creano forme astratte, fantasie nuove che infondono glamour ed energia positiva. Tessuti cinetici e color block di tinte contrapposte prendono vita guardando sia al mondo reale, quello della strada, sia a quello virtuale, come ha dichiarato la stilista dal backstage dello show. Ecco quindi che tutti i capi del guardaroba femminile, dalle gonne ai pantaloni, dai jeans agli abiti, dalle camicie alle t-shirt, prendono vita sotto un nuovo profilo di glamour.

Al bando dunque i classici abiti da sera: la donna Versace è una donna che con una t-shirt e un pantalone può essere trendy e dark. Capi portabili nella vita di tutti i giorni, come le gonne a ruota in rafia unita al filo di seta d’ispirazione anni Cinquanta fermate in vita da cinture-corsetti, o ampie con stampe floreali o cinetiche; tailleur al ginocchio con zip luminose abbinate a fasce-reggiseno, completi neri, bluse con maniche riprese, giubbotti in pelle, con borchie squadrate, jeans con tasche in denim, rafia e lino, inserti in pizzo, shorts aderenti, abiti lunghi di tulle goffrato con catene o dettagli e ganci in maglia metallica.


Una particolare attenzione viene data agli accessori very glam: ecco dunque sandali con zeppa e listini elastici e Palazzo, la nuova borsa di Donatella Versace, che si arrotola diventando una pratica clutch con l’inconfondibile fibbia a Medusa, simbolo della maison. Nero, glicine e celeste le tonalità maggiormente utilizzate per colorare i capi del lusso portabile di Donatella Versace.

Un lusso da strada pensato per una donna vera. Una donna Versace, che ha grinta e che dai capi basic come t-shirt e jeans riesce a creare un guardaroba del tutto nuovo grazie a stampe floreali, inserti in pelle (presente soprattutto sulle cinture con logo metallico), catene, fasce elastice… Dettagli. Sono questi che fanno la differenza. Come la maglietta biker che sulla schiena viene lavorata in jacquard di chiffon e motivi astratti.

«Quando si parla di lusso tutti pensano agli abiti da sera, invece è fatto anche di cose basiche come un jeans, una camicia, una t-shirt», ha concluso la stilista dal backstage della sfilata.

Ti potrebbe interessare anche

Attualità

Riscaldamento 2020: date avvio e spegnimento regione per regione

Viaggi

11 mete alternative per viaggiatori temerari

Cultura

San Martino: usi, costumi cosa si mangia e tradizione

Attualità

Seggiolini antiabbandono, obbligo dal 7 novembre

Celebrity

Da Ilenia a Lolita: l’intervista alla cantante calabrese

TV

Gianni Morandi presenta il suo nuovo spettacolo “Stasera gioco in casa”

Le canzoni italiane più ascoltate all'estero
Cultura

Le canzoni italiane più ascoltate all’estero

Emilia Clarke: prossimi film che la vedranno protagonista
Celebrity

Emilia Clarke: prossimi film che la vedranno protagonista

Campi avventura per ragazzi: le attività proposte
Viaggi

Campi avventura per ragazzi: le attività proposte

Se non avete mai iscritto i vostri ragazzi ai campi avventura, qui vi diamo delle ragioni valide per farlo. Giocate d’anticipo per la prossima estate!

Leggi di più