I Rolling Stones festeggiano i 50 anni di carriera con Gwen Stefani e J Brand Jeans

Al concerto di apertura del Tour celebrativo Mick Jagger e la cantante dei "No Doubt" si sono esibiti in una versione di "Wild Horses"

Rolling Stones

I Rolling Stones sono qualcosa di più di una rock-band. Fanno ormai parte della storia della musica. Era infatti il 12 luglio 1962 quando il gruppo esordì ufficialmente in uno dei più frequentati music club di Londra, il Marquee. Sono passati 50 anni da quel momento e Mick Jagger, Keith Richards, Charlie Watts e Ronnie Wood – che in realtà nella formazione iniziale non c’era ma vi entrò nel 1969 alla morte di uno dei “fondatori” Brian Jones – continuano ancora imperterriti a proporre al pubblico la loro musica senza dare segni di cedimento, nonostante tutti siano sulla soglia della settantina (e qualcuno anche oltre). E per celebrare la ricorrenza, dopo aver organizzato il 15 dicembre scorso un grande concerto a Newark che ha visto la partecipazione straordinaria di artisti del calibro di Lady Gaga e Bruce Springsteen, gli “anti-Beatles” hanno lanciato il nuovo Live Tour “50 & Counting” che ha vissuto il suo opening il 3 maggio allo Staples Center di Los Angeles.

Gwen e Mick accomunati anche dai jeans J Brand

Rolling Stones
Mick Jagger, settanta primavere il 26 luglio prossimo, anima e simbolo della band: se lo guardi da vicino ti accorgi che gli anni passano anche per lui, ma visto sul palco sembra ancora un ragazzino. Venerdì nel tempio dei Los Angeles Lakers ma spesso teatro di grandi eventi musicali come si prospetta essere questo tour, Jagger ha accolto, fra i vari ospiti, anche la bionda Gwen Stefani, front-woman dei No Doubt per un duetto mozzafiato che ha rivisitato uno degli innumerevoli successi planetari degli Stones, “Wild Horses“, brano del 1971 inserito nel quattordicesimo album della band londinese Sticky Fingers. Sia Jagger che la Stefani indossavano un paio di pantaloni J Brand: il primo un modello slim ultraweight che la jeans-factory di Los Angeles ha realizzato su misura per Mick, mentre la seconda un aggressivo legging in pelle nera superskinny. Il tour del cinquantennale continuerà negli Stati Uniti, nonostante i chiari di luna e le polemiche scoppiate per il costo assai elevato dei biglietti, prima di approdare in Europa per le tre uniche date al momento previste, il 29 giugno a Glastonbury e il 6 e 13 luglio a Londra, nell’Hyde Park, e che hanno già visto segnare il tutto esaurito.

Gwen Stefani, star californiana dal sangue italiano

Rolling Stones
Gwen Stefani, californiana con sangue italiano nelle vene, ha già conosciuto una notevole carriera di cantante, sia come vocalist dei No Doubt, sia come solista. Entrò nel gruppo formatosi ad Anheim, un sobborgo di Los Angeles, nel 1987 come backing-vocalist grazie al fratello Eric che fu uno dei fondatori e che faceva il tastierista. Gwen “ereditò” il ruolo da protagonista dopo l’improvvisa morte per suicidio del cantante John Spence. Nel gruppo conoscerà un successo planetario, oltre ad una lunga relazione col bassista Tony Kanal che durerà sette anni. Gwen proviene da una famiglia dove la componente femminile si tramanda il mestiere di sarta e non è quindi sorprendente il fatto che abbia unito la carriera musicale a quella da stilista. Dal 2004 grazie alla collaborazione con lo stilista Andrea Libermann, la Stefani ha lanciato la sua linea di alta moda “LAMB“, dalle iniziali del suo disco Love. Angel. Music. Baby. Nel 2006 ha lanciato la sua linea di profumi “L”.

 

Photo Credit: Courtesy J Brand Usa

 


Vedi altri articoli su: Celebrity | Eventi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *