Dal container alla carota

A Berlino sta nascendo una fattoria urbana dove si produrranno frutta, verdura e si alleverà anche pesce, tutto rigorosamente biologico ed eco sostenibile

Hauptstadtgarten
Hauptstadtgarten

Ci sono cose che ti cambiano la vita e in alcuni  casi possono cambiarla anche a tanti altri. Così un lutto privatissimo, come la morte del migliore amico può dare il la ad un progetto di recupero e produziona agricola urbana senza precedenti. Questa è la storia di Sven Walter, trentanovenne, proprietario di un’agenzia di comunicazione di grande successo che decide d’investire il proprio denaro per costuire una fattoria. Dove? A Berlino. Ed è proprio il luogo che trasforma il suo progetto innovativo eco sostenibile in un modello che può essere ripreso da ogni grande metropoli.

Il nome della sua fattoria è Hauptstadtgarten e si trova in un complesso industriale dell’ex Berlino Est. Qui ha fatto trasportare sei container un tempo destinati al trasporto marittino, ha costruito serre, posti letto, un soggiorno, turbine eoliche e led per dare energia e illuminare la sua fattoria urbana. Duemila metri quadri nei quali si produrranno frutta, verdura e anche pesce grazi all’innovativo sistema dell’acquaponica che combina acquacoltura e coltivazione idroponica. Imaginate delle grosse vasche piene di pesci e piante che filtrano l’acqua sottraendone le sostanze di scarto e ricavandone al contempo il proprio nutrimento. Sembra fantascienza, ma questo sistema è già attivo in Svizzera con costi non certo piccoli. Per ora.

Per Sven Walter non è la prima grande impresa: in passato è riuscito a installare dei pannelli solari in alcuni villaggi del Camerun. La speranza che accompagna la fondazione del suo Hauptstadtgarten è quella che l’idea possa prendere piede e colonizzare altri quartieri e chissà, altre metropoli. Noi siamo con lui e gli mandiamo i nostri più sentiti auguri.

Seguite tutte le fasi del progetto qui.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *