La Spagna del nord, dai Paesi Baschi alle Asturie

Alla scoperta della Spagna meno conosciuta, quella del Nord, tra natura, reperti preistorici e la sua lunga costa

Porto Deportivo a Gijon.
Porto Deportivo a Gijon.
  • Porto Deportivo a Gijon.
  • Il Museo Guggenheim di Bilbao.
  • La baia a San Sebastian.
  • I giardini di fronte al palazzo del Comune a San Sebastian.
  • San Sebastian, la spiaggia al tramonto.
  • Il ponte Maria Cristina nel centro di San Sebastian.
  • Il golfo della
  • Pane, jamon e pimientos: uno dei tipici Pintxos dei Paesi Baschi.
  • All'nterno delle Grotte di Altamira (© photo Grotte di Altamira)
  • Grotta di Altamira, Cantabria (© photo Grotte di Altamira)
  • I disegni preistorici delle Grotte di Altamira (© photo: Grotte di Altamira).
  • Il palazzo de
  • Vista della città di Santander.
  • La giostra nei giardini del centro di Santander.
  • Santander, la spiaggia e l'isolotto della Magdalena che sbuca in lontananza.
  • Santander, palazzo reale della Magdalena.
  • La chiesa di San Pedro in lontananza  e la spiaggia di San Lorenzo, Gijon.
  • La Regenta, la statua di bronzo che domina la piazza del Duomo di Oviedo, nelle Asturie.
La Spagna non è solo Madrid e Barcellona: è vero, giù a sud c’è anche l’Andalusia, che forse non è a conoscenza del fatto che su a nord, l’altra costa spagnola, sta cercando di soppiantarla.

I Paesi Baschi

Famosi per le cronache delle azioni separatiste per l’indipendenza, i Paesi Baschi sono la prima regione spagnola che prende il via dal confine francese. Se Bilbao è la città mondialmente più conosciuta grazie all’operazione di marketing culturale avviata con la costruzione del museo Guggenheim, c’è da aggiungere alle bellezze locali la città di San Sebastián, sul mare e amatissima dagli spagnoli. La Playa de Gros è l’attrazione principale per i surfisti, vento e onde qui la fanno da padrone. I Paesi Baschi vantano anche una solida tradizione per quanto riguarda le tapas, chiamate pintxos, per cui il piano che vi consigliamo a San Sebastián è: sveglia, passeggiata, mare, e poi ovviamente, cibo!

Cantabria

Ad ovest dei Paesi Baschi la regione che occupa una fettina di costa è la Cantabria. Anche se piccola non rimane irrilevante: preziose sono le Grotte di Altamira, sito archeologico preistorico, con i suoi graffiti e disegni rupestri datati tra il 16000 e 9000 a.C., risalenti al periodo Paleolitico Superiore, e dichiarati patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. La cittadina di Comillas è imperdibile, da scoprire il suo piccolo e antico villaggio, e il Capricho de Gaudì, una delle pochissime opere che l’architetto catalano ha lasciato al di fuori della sua regione: costruito nel 1885 è un edificio riccamente decorato, trasformato oggi in un ristorante esclusivo. Santander, capoluogo della regione, è una città portuale moderna, turisticamente attiva anche se, dobbiamo ammetterlo, non possiede lo stesso allure di San Sebastian.

In estate il clima nelle regioni settentrionali della Spagna è più mite che nel resto della penisola iberica, adatto soprattutto per lanciarsi in perlustrazioni turistiche, oltre che per la vita da spiaggia.

Asturie

Quella delle Asturie è una regione dal cuore verde pulsante grazie al Picos de Europa, ovvero la catena montuosa più alta di tutto il nord della Spagna, oggi protetta come unico parco nazionale. Con il suo verde incontaminato, le sue oltre 600 piccole autentiche spiagge, i paesini dei pescatori e le città storiche come la capitale Oviedo, questa regione viene considerata dagli spagnoli stessi come una vera rarità, tanto che un famoso proverbio locale dice che “Essere spagnoli è ragione di orgoglio, ma essere Asturiani è un vero onore”.

 


Vedi altri articoli su: Viaggi |

Commenti

  • Yudy

    Buongiorno.Quanto costa la vita nelle Asturie e quanto si spende mediamente in un appartamento di 60 metri per energia e riscaldamento.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *