Che fine ha fatto Audrey Tautou?

L'attrice francese, che ci ha conquistato con la sua interpretazione di Amélie, torna nei cinema con una storia d'amore.

27/03/2013

Quante di voi si ricordano di Amélie Poulain?

Ebbene sì, Amélie, o meglio la bella Audrey Tautou è pronta a tornare sugli schermi di tutto il mondo con una storia d’amore surreale intitolata Mood Indigo, tratta dal libro La schiuma dei giorni di Boris Vian e diretta niente meno che da quell’enfant prodige di Michel Goundry, regista geniale che in passato ci ha commosse con Se mi lasci ti cancello.


[dup_immagine align=”alignnone” id=”8204″]

Ma in attesa di vedere l’ultima “favolosa” fatica della signorina Tautou vi sveleremo alcune curiosità sul suo conto.

Partiamo dal nome, che la bella attrice francese deve proprio ad Audrey Hepburn, e che da piccola amava passare le giornate ascoltando le “sinfonie classiques”, in particolare Mozart e Chopin, per poi dedicarsi a suonare il pianoforte e l’oboe.

Audrey Tautou, una volta decisa che la sua strada sarebbe stata la recitazione, non ci ha messo molto a farsi notare. A soli diciott’anni partecipa alle selezioni Jeunes Premiers di Canal Plus e vince il premio come miglior attrice al nono festival  du Jeune Comèdien de Cinèma de Béziers.


[dup_immagine align=”alignnone” id=”8206″]

Timida ma allo stesso tempo appassionata, riesce a sfilare il ruolo di Amelie alla più nota Emily Watson, e il piccolo film francese si trasforma in un cult di livello mondiale. Da allora non si è più fermata. Tra le prove degne di nota ricordiamo il ruolo di Cocò Chanel, dove la Tautou ha dato prova di essere ironica, profonda e allo stesso tempo drammatica. Un’attrice completa e piena di talento, non a caso è ancora oggi una delle attrici più richieste e più pagate a livello internazionale. Mood IndigoLa Schiuma dei giorni arriverà in Italia quest’estate, e noi non vediamo l’ora.

© photos slash