Big Game – Caccia al presidente (il trailer)

Nell'affascinante foresta finlandese atterrà il presidente degli Stati Uniti D'America: tradito dai suoi, vittima di un attentato terroristico riuscirà a mettersi in salvo solo grazie al coraggio di un tredicenne

Ci era già capitato di vedere sul grande schermo la storia di come la vita dell’uomo più potente del mondo, ovvero il presidente degli Stati Uniti D’America, fosse messa in pericolo. Correva l’anno 1997, e Harrison Ford interpretò questo ruolo in Air Force One; anche qui l’aereo del Presidente veniva dirottato da un gruppo di terroristi ma la storia ha un’evoluzione ben diversa da quella di Big Game – Caccia al presidente.

La pellicola, in uscita nelle sale il 25 giugno distribuita da Eagle Pictures e diretta dal regista finlandese Jalmari Helander, è un avventuroso action movie ambientato nelle bellissime foreste bavaresi e già presentato al Festival di Toronto del 2014.

In seguito ad un attacco terroristico subito dal suo jet privato – dietro al quale, probabilmente, si nasconde una persona interna al governo – il presidente americano (Samuel L.Jacskson) viene fatto atterrare, grazie ad una capsula di salvataggio, in una remota foresta finlandese. Proprio lì, nel frattempo, vaga Oskari (Onni Tommila), che, come vuole la tradizione della sua gente dovrà compiere una prova di coraggio, grazie alla quale potrà essere considerato un adulto: una spedizione di caccia in solitaria. Un’impresa non proprio facile per chi, come lui, non è avvezzo alla vita selvaggia; ma Oskari vuole dimostrare a suo padre e a tutti quelli che non hanno fiducia in lui le sue capacità. E di certo non mancherà di stupirli. Sarà proprio lui, infatti, a mettere in salvo il presidente e a proteggerlo da coloro i quali cercheranno, fino all’ultimo, di ucciderlo; diventerà la sua guida e la sua protezione e solo grazie a lui si salverà dai pericoli in agguato nella foresta.

L’uomo più potente del mondo ed un ragazzino munito solo di un arco e delle frecce: apparentemente due personaggi lontanissimi tra di loro, ma che dimostreranno di essere molto più simili di quanto ci si aspetta, come dichiara anche il protagonista, Samuel L. Jackson: «Il Presidente è amareggiato perché i suoi lo hanno tradito. Anche Oskari è deluso, perché suo padre ha dimostrato di non avere fiducia in lui e nelle sue capacità. I due si fanno forza l’un l’altro e riescono ad andare avanti».
Big Game è soprattutto una storia di coraggio, che mixa in modo sapiente alcuni temi legati alla modernità e altri legati alla tradizione; una tradizione lontana, quella nord europea, ricca di fasciano
Ma, oltre alla suspense, qualcos’altro sa conquistarci di questa pellicola: è il grande spettacolo della foresta, l’immensità della natura non smetterà mai di stupide l’uomo.

big game - locandina ita- samuel l jacskson
locandina italiana di big game - caccia al presidente

Il Trailer del film


Vedi altri articoli su: Trailer |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *