festa speck
Lifestyle

Alto Adige in festa: due appuntamenti golosi

A ottobre non perdete due feste per degustare, conoscere e, magari, portare a casa, un assaggio di questa gustosa zona delle Alpi

I primi giorni di ottobre sono giorni di festa per l’Alto Adige, che dedica due appuntamenti golosi ad alcuni dei suoi prodotti tipici più rinomati: il pane, lo strudel e lo speck.

mercato pane e strudel
Pane e strudel

Un weekend al profumo di prodotti appena sfornati è quello dal 4 al 6 ottobre a Bressanone, quando in città si svolge il mercato del pane e dello strudel. Durante la festa è possibile assaggiare tanti tipi di pane diversi, accomunati e garantiti dal marchio “Qualità Alto Adige”. Provate il Pusterer Breatl, la pagnotta della Val Pusteria o lo Schüttelbrot ovvero il pane croccante di segale.
Nei forni della festa trovano posto anche i dolci tipici dell’Alto Adige, lo strudel e lo zelten, un pane dolce arricchito con frutta secca e canditi.
Nel programma del mercato del pane e dello strudel 2013, oltre alle degustazioni di prodotto tipici, troviamo dimostrazioni pratiche per imparare a fare il pane anche a casa, musica dal vivo e percorsi per entrare in contratto con le antiche tradizioni dell’Alto Adige.

Strudel di mele
strudel
Strudel © Südtirol Marketing/Frieder Blickle

Lo strudel è uno dei prodotti tipici dell’Alto Adige più conosciuti e apprezzati. Eppure la sua storia non inizia sulle Alpi, ma in Turchia. Possiamo definire lo strudel come una “variazione sul tema” del dolce orientale baklava, a base di frutta secca e miele, che probabilmente le popolazioni locali avevano conosciuto durante il lungo dominio turco nei Balcani (XVI-XX secolo).
Anche della ricetta dello strudel dell’Alto Adige ci sono molte varianti. Ogni famiglia ha il suo segreto così come ogni chef e ogni fornaio. Il ripieno di solito contiene mele, cannella, frutta secca, uvetta, zucchero, burro e pan grattato. La pasta esterna è solitamente di pasta frolla.
In ogni caso, al di là dei gusti e delle tradizioni familiari, uno strudel per poter ottenere il marchio “Qualità Alto Adige” deve essere realizzato solo con ingredienti naturali, senza additivi chimici, esaltatori di sapidità o conservanti. In più, le mele e il burro devono essere dell’Alto Adige.

Due giorni di speck

Le feste di ottobre in Alto Adige non finisco qui. Nello stesso weekend, 5-6 ottobre, Santa Maddalena, caratteristica cittadina della Val di Funes, ospita la Festa dello Speck Alto Adige. Protagonista della due giorni è naturalmente lo speck dell’Alto Adige, un prodotto tipico riconosciuto dal marchio Igp, Indicazione Geografica Protetta.
Anche quest’anno, il programma della Festa dello Speck Alto Adige è ricco di degustazioni, concerti e dimostrazioni. Da non perdere le performance di Hans Mantinger, un vero maestro nell’affettare lo speck e nel realizzare creazioni uniche, e il mercato contadino, dove trovare tante prelibatezze locali.



Vip malati le star affette da malattie
Celebrity

Vip malati: le star affette da malattie

Libri da leggere nel 2020
Cultura

Libri da leggere nel 2020

Mtv streaming, i migliori programmi
TV

Mtv streaming, ecco quali sono i migliori programmi

Gaia Gozzi e Giulia, l'ultima sfida di inediti: ascoltateli qui
TV

Gaia Gozzi e Giulia, l’ultima sfida: ascoltate gli inediti qui

Provenza e lavanda: qual è il periodo migliore per andare
Viaggi

Provenza e lavanda: qual è il periodo migliore per andare

I fiordi più belli da visitare
Viaggi

I fiordi più belli da visitare

Quando si può vedere l'aurora boreale
Viaggi

Quando si può vedere l’aurora boreale

20 cose che non sapevi su Beyoncé: le curiosità
Cultura

20 cose che non sapevi su Beyoncé: le curiosità

Attualità

Steve Jobs, com’è cambiata la Apple dopo la sua morte

Nel 2011 il visionario fondatore di Apple perdeva la sua battaglia col cancro: oggi è l’azienda di Tim Cook

Leggi di più