Decorare il bagno con le piante: alcune idee

Il bagno può cambiare aspetto e diventare più elegante e accogliente se sappiamo decorarlo con le piante da interno giuste. Ecco qualche idea.

Il bagno di casa, grazie al fatto di essere un ambiente domestico umido di sua natura, è una delle stanze della casa più adatte per le piante da interno, per farle crescere rigogliose e in salute e renderle parte dell’arredo come un vero e proprio elemento ornamentale. Ma come si può decorare il bagno con le piante e renderlo uno spazio vivo e fresco? Quali esemplari possono regalare un tocco di stile in più al vostro bagno e donare un effetto green, relax e positivo?

Che abbiate un bagno ampio, luminoso o cieco, ecco qualche idea creativa per decorarlo con le piante e non solo con i classici accessori e oggetti decorativi.

Piantine grasse

Per decorare il bagno potete posizionare 2-3 vasetti di piantine grasse sul bordo della vasca, accanto al bagnoschiuma e agli shampoo. Oppure potete posizionare un paio di vasetti di piantine succulenti su un asse di legno messa direttamente sulla vasca da bagno ad uso vassoio.

Se lo spazio del vostro bagno lo consente, una resa di notevole impatto la otterrete se posizionate direttamente a terra 2-3 vasi uno vicino all’altro e abbastanza grandi, contenenti diverse tipologie di cactus a fusto eretto come ad esempio il cactus dei mirtilli o il cereo del Perù.

Anche ai lati del lavabo, se c’è dello spazio libero, potete scegliere di posizionare qualche piccola pianta grassa ornamentale.

Ma anche nella zona beauty dove si conservano creme e make up o sul davanzale della finestra potete ricreare un corner fatto di vasetti di vetro di diverse dimensioni da impreziosire con piccole piantine (quelle che solitamente al mercato costano 1 euro), ciottoli e sabbia colorata.


Leggi anche: Piante grasse da interno: le 5 più belle per arredare casa

cactus in bagno

Piante appese per decorare il bagno

Un’altra soluzione molto suggestiva per decorare il bagno con le piante è quella di realizzare un floating garden, ossia appendere le piante al soffitto. Un effetto magico, i vasi sembreranno galleggiare nell’aria! Potete usare le bolle di vetro trasparente tondeggianti o ellittiche oppure dei vasi classici in plastica o terracotta, ma non eccessivamente pesanti, sorretti dalle strutture in macramè.

Quali sono le piante più adatte per essere appese? La scelta migliore è sicuramente quella di appendere piante che non necessitano di cure particolari, come ad esempio la felce, l’edera o la Soleirolia ed ovviamente le piantine grasse.

E se non ci sono finestre?

Esistono molte piante adatte anche ad un bagno cieco o con finestre di piccole dimensioni, come ad esempio l’edera e il filodendro oppure si può pensare di regalare un po’ di colore e luce all’ambiente, mettendo nella stanza – sopra una mensola o vicino al lavandino – un unico vaso di fiori freschi colorati.

Per un tocco più esotico e decisamente jungle, perfette sono le foglie di banano o di Monstera da posizionare all’interno di grandi vasi trasparenti. Nel caso di un bagno senza finestre non è da scartare l’ipotesi di inserire anche piantine finte molto realistiche, magari posizionate in alto così da ingannare senza problemi l’occhio umano.

Piantine in bago accanto al lavandino

L’Orchidea per decorare il bagno

L’orchidea è la pianta più utilizzata per arredare e abbellire il bagno.

Essendo una pianta da fiore tropicale è perfetta per gli ambienti umidi, pertanto il bagno è una delle stanze della casa più adatte per mantenerle in salute, purché ci sia sufficiente luce per farla fiorire.

Se avete una doccia molto grande, potete persino metterne una all’interno, ma fate attenzione a non colpirla con il getto d’acqua diretto.