Come scegliere la cuccia del cane per il giardino

Come scegliere la cuccia del cane per il giardino

Casetta, villa, baita, lodge o igloo. Come scegliere la giusta cuccia del cane per il giardino senza perdere di vista la sua salute.

-
31/08/2021

Se il cane è il vostro animale domestico sapete bene che scegliere la giusta cuccia del cane per il giardino vuol dire garantirgli un luogo dove vivere tranquillo e felice.

Malgrado il cane sia un animale socievole spesso ha bisogno di un suo posto dove sentirsi tranquillo e protetto. La cuccia del cane è per lui un luogo dove acquisire una propria individualità e singolarità, così da poter sviluppare indipendenza e sicurezza.

Impererà anche a separarsi da noi senza scompensi emotivi. E quindi ad avere un buon carattere, e ad essere un cane equilibrato.

Se il cane è abituato fin da piccolo alla sua cuccia diventerà per lui il luogo dove rifugiarsi per sentirsi al sicuro nei momenti di riposo o anche di paura. Importante è che il cane sia abituato fin dai primi giorni con dolcezza, carezze e piccoli premi a restare nella cuccia.

In questo modo prenderà confidenza con il suo nuovo spazio. La sua coperta e i suoi giochi preferiti inseriti all’interno della cuccia faranno il resto.

Inoltre per noi diventa il posto dove mandarlo quando i suoi comportamenti sono poco equilibrati o non corretti.

Vai a cuccia” è la frase che ci verrà facilmente di dire quando vogliamo fargli capire gli errori che ha fatto, ed interrompere cosi il flusso di un comportamento sbagliato. Senza mai essere violenti e coercitivi, ma decisi e coerenti diventerà così anche un modo per educarlo.

Per sapere come scegliere la cuccia del cane per il giardino e distinguere tra le tante alternative disponibili in commercio quella più adatta a lui e allo spazio a disposizione bisogna prendere in considerazione alcune caratteristiche importanti.


Leggi anche: 5 cose da sapere prima di prendere un cane

Materiale, dimensione, spazio  e posizione in cui mettere la cuccia sono i fattori che ci aiuteranno a scegliere la giusta cuccia del cane per il giardino.

Come scegliere la cuccia del cane per il giardino: lo spazio a disposizione

Prima di ogni altra cosa dobbiamo individuare il giusto spazio in cui mettere la cuccia per il giardino.

In base alla grandezza del nostro giardino dobbiamo individuare uno spazio in cui mettere la cuccia pensando che rimanga lì. È sconsigliato spostare la cuccia del cane prima che ne abbia acquisito confidenza. Perderebbe di vista il luogo in cui si trova e la percezione di un luogo tutto suo. Avrà poi difficoltà a trovarla, quindi non sarà per lui un luogo dove sentirsi sicuro e protetto.

Al contrario una volta individuato un luogo non lontano dalla casa, riparato dal sole e protetto dalle intemperie e facilitandogli la nostra vista posizioniamo la cuccia del cane. Diventerà in poco tempo il suo rifugio ideale.

https://www.instagram.com/p/B3Fk6qyJ3z5/

In questo modo il cane potrà restare in giardino tutto l’anno. Durante l’estate poiché la cuccia è in un posto ombreggiato, e in inverno perché sarà all’asciutto e lontano dall’umidità.

Non dimentichiamoci di lasciare, estate e inverno, la ciotola con acqua vicino alla cuccia per il giardino.


Potrebbe interessarti: Come lavare il cane con prodotti naturali

In inverno si potranno inserire all’interno della cuccia per il giardino degli accessori, come il cuscino e la coperta per il cane, per tenere al caldo il nostro fidato amico

In questo modo eviteremo che umidità e freddo possano causargli danni alla salute o reumatismi.

Come scegliere la cuccia del cane per il giardino: quale dimensione

Una volta individuato il giusto spazio in cui posizionarla possiamo considerare la dimensione da scegliere per la cuccia per il giardino.

Chiaramente oltre allo spazio che abbiamo a disposizione dovremo anche considerare la taglia del cane da adulto, se non vogliamo cambiarla quando sarà cresciuto.

https://www.instagram.com/p/BjF5eqNnDcN/

Se il cane è di razza si può facilmente stabilire quanto potrà crescere. Se parliamo di un meticcio e abbiamo dubbi, un veterinario potrà aiutarci ad individuare quanto diventerà grande approssimativamente.

Sappiamo che i due parametri da tenere in considerazione sono peso e altezza del cucciolo. In linea generale il peso di un cucciolo di 3-5 mesi è la metà del peso che raggiungerà da adulto. Mentre l’altezza al garrese di un cucciolo di 6 mesi è circa 3/4 dell’altezza che raggiungerà da grande.

Anche la grandezza delle zampe del cucciolo può aiutarci a capire quanto diventerà grande. Si considera la grandezza delle zampe quando le proporzioni del cucciolo sono regolari e non più sproporzionate, ovvero a circa 4-5 mesi di vita. Se sono piccole probabilmente da grande sarà di razza piccola o media, mentre al contrario più sono grandi più il cane crescerà in altezza e peso.

https://www.instagram.com/p/BjF5gL5HT1U/

Individuata la taglia del cane in età adulta nello scegliere la giusta dimensione della cuccia del cane per il giardino non dobbiamoesagerare in grandezza, o al contrario sceglierla troppo piccola. Quindi sia la cuccia che la porta di entrata dovranno avere dimensioni proporzionate e adeguate alla grandezza del cane.

Infatti il cane in una cuccia troppo grande si sentirà poco protetto e al sicuro. Ma se troppo piccola per lui quindi poco comoda si rischia il non utilizzo. Così come una porta di accesso troppo grande diventa difficile da gestire termicamente sia in inverno che in estate, mentre se troppo piccola risulterebbe scomoda per il cane.

Quindi la giusta dimensione è quella che permette al cane di stare, all’interno della cuccia, in piedi e di poter fare un giro su se stesso.

La porta di entrata della cuccia da esterno deve poter riparare da pioggia e vento, quindi meglio se posizionata frontalmente o lateralmente rispetto alla parete frontale della cuccia.

L’entrata laterale renderà lo spazio più grande e permette al cane di essere maggiormente al riparo, ma anche di sentirsi più protetto e al sicuro.

Non dimentichiamo l’importanza del tetto spiovente che impedisce il ristagno di acqua piovana e il conseguente deterioramento. Inoltre una cuccia con tetto apribile facilita la pulizia e il lavaggio dell’interno come anche la disinfestazione nel caso di parassiti. 

Oggi in commercio ci sono cucce per il giardino disponibili in molte grandezze e dimensione, per cani di taglia piccola, media e grande. Individuata  la giusta dimensione possiamo sbizzarrirci nella scelta della forma.

Molti padroni di cani scelgono la forma della cuccia per il giardino in base allo stile architettonico della casa in cui vivono o agli arredi del giardino.

https://www.instagram.com/p/BjLU14mnMB8/

Ville stile Hollywood con patio, e nel caso di Paris Hilton anche piscina, diventano il must have di molti cani di piccola taglia adottati da influencer e star.

https://www.instagram.com/p/CCtu3nAjhN9/

Altri invece rimangono su uno stile minimal perfetto per tutte le tipologie di case e giardini.

Quindi per quanto riguarda la scelta della forma della cuccia le proposte in commercio sono tante e di tutte le tipologie. Si va dalla cuccia classica con tetto spiovente, linus type, a ville con patio esterno, baite, igloo e lodge.

La scelta della forma della cuccia per il giardino dipende quindi dal gusto del proprietario del cane. E qualunque scelta sia sarà comunque ben accetta dal nostro amico a 4 zampe.

Come scegliere la cuccia per il cane: materiali

La scelta dei materiali della cuccia per il giardino è forse la cosa più importante da prendere in considerazione. Un materiale sbagliato e scadente potrebbe deteriorarsi facilmente, mentre materiali di qualità garantiscono anche il benessere e  la salute del nostro cane.

Quindi la cuccia dovrà essere durevole nel tempo, resistente alle intemperie, isolata dal terreno, facile da lavare.

Normalmente le cucce per il giardino sono in legno, metallo o in pvc ovvero in plastica. Oggi ne esistono anche in HPL e resina. Analizzare ogni tipo di materiale e capire quali sono i pro e i contro di ognuno di essi renderà la scelta più facile.

Cuccia per il giardino in legno ed eco-legno

Molto resistente e con un isolamento termico tra i migliori, la cuccia in legno è ecologica e durevole nel tempo, non a caso da sempre la più richiesta. Il legno infatti grazie alla sua naturale proprietà traspirante assicura fresco in estate e calore in inverno.

https://www.instagram.com/p/Bj6ycbLhXru/

Malgrado sia comunque consigliato di trattare il legno della cuccia con una vernice traspirante al fine di evitare infiltrazioni di acqua che potrebbero deteriorarlo.

Infatti nella scelta della cuccia in legno si deve considerare che andranno presi dei piccoli accorgimenti che però la renderanno duratura nel tempo.

Inoltre dovrà essere ben isolata dal terreno. Sollevata da terra con dei semplici piedini in plastica ne garantirà un maggiore isolamento dall’umidità del terreno, se posizionata direttamente sul prato o a terra, e del freddo o caldo se posta sul cemento.

Esistono oggi in commercio cucce per il giardino in legno trattate internamente ed esternamente con una speciale vernice impregnante ecologica repellente all’acqua, antimuffa, resistente ai raggi U.V.

Mentre un tetto in legno se trattato con vernice termoisolante eviterà dispersione di calore in inverno e il passaggio di troppo calore in estate. Nel caso si voglia poi ridipingere in commercio esistono vernici atossiche per legno che potranno cambiare il look alla cuccia da esterno.

L’unico vero problema del legno è che è un materiale in cui parassiti come zecche e pulci, o anche altri insetti, potrebbero proliferare facilmente. Quindi la possibilità di apertura del tetto agevolerà la pulizia, e  se necessario la disinfestazione, garantendo così igiene e benessere al nostro cane.   

Dunque una cuccia per il giardino di legno avrà bisogno di più manutenzione e attenzione nella pulizia, ma aggiungerà stile al design del giardino.

Come scegliere la cuccia del cane per il giardino: in plastica

È sicuramente tra le più economiche la cuccia in plastica. Ha delle particolarità totalmente diverse rispetto a quelle del legno. Meno attraente di quella in legno, la cuccia in plastica è comoda perché leggera da spostare si può smontare e trasportare per tenerla sempre a portata di fido. È facile da lavare quindi igienicamente protetta da parassiti e germi, presenta spesso il tetto apribile.

La cuccia in plastica resiste al deterioramento causato dall’acqua e dall’umidità, ma non al deterioramento causato dagli agenti atmosferici come il sole.

Al contrario di quella in legno non ha un buon isolamento termico. In estate la plastica può diventare troppo calda poiché trasmette calore, incandescente se posizionata in pieno sole, e quindi fare condensa e generare molta umidità, e muffa.

Mentre in inverno la cuccia in plastica può ghiacciare al freddo, dunque indurre malattie alle articolazioni e causare raffreddori al nostro cane.

Di solito le cucce in plastica, specialmente quelle di gradi dimensioni,  non hanno i piedini di appoggio quindi poggiano direttamente a contatto con il terreno. È consigliato quindi  isolare o riscaldare l’ambiente, anche con un cuscino per cani.

Sappiamo che molte plastiche contengono sostanze nocive, che mettono a rischio la salute del nostro cane. Inoltre spesso non è facile al momento dell’acquisto risalire al paese di produzione e ai materiali presenti.

Quindi una cuccia in plastica non coibentata non è proprio il massimo per la salute del nostro cane.

Come scegliere la cuccia del cane per il giardino: coibentata contro il caldo e il freddo

Le cucce coibentate sono realizzate con materiali resistenti, come legno e plastica. Per isolarle da caldo e freddo, ovvero coibentarle, vengono rinforzate con un rivestimento isolante posto sui lati, tetto e pavimento della cuccia. In questo modo sono totalmente isolate dal clima e da temperature esterne, e anche dall’acqua. Tengono quindi la cuccia calda in inverno e fresca durante la stagione estiva.

Se abbiamo già acquistato la cuccia da esterno in legno e non è ben coibentata sarà facile isolarla termicamente rinforzandola su tutti i lati. Si possono utilizzare dei pannelli isolanti in polistirolo o di canapa, se scegliamo materiali naturali e dei pannelli di compensato. Questi ultimi posti a coprire quelli isolanti, così da isolare ancora di più le pareti della cuccia e impedire al cane di sbriciolare il polistirolo o mangiarlo. Si fissano alle pareti della cuccia di legno con dei chiodini.

Nel caso la cuccia sia in plastica per fissare i panelli isolanti si dovrà utilizzare della colla ma senza esagerare nelle quantità, e magari sceglierla non tossica, poiché con il calore emanerà forte odore.

La circolazione di aria al di sotto della cuccia protegge il pavimento da muffe e umidità. Quindi controlliamo che abbia piedini in plastica o posizioniamola su una struttura in legno di 5-10cm come gli europallet.

Come scegliere la cuccia del cane per il giardino: in metallo

Nella scelta della cuccia in metallo la cosa più importante è controllare che sia ben coibentata, per evitare che diventi caldissima in estate e gelata in inverno.

Inoltre è importante che sia realizzata in acciaio inossidabile o alluminio, materiali che durano a lungo, e scongiurare la formazione della ruggine che facilmente deteriorerebbe la struttura.

https://www.instagram.com/p/CL1FplShIev/

Abitualmente le cucce in metallo vengono scelte per il trasporto dei cani, o anche per i canili o le pensioni, ma nelle dimensioni più grandi sono anche utilizzate come ricoveri per animali.

Le cucce in acciaio si possono verniciare e personalizzare così da renderle adatte allo stile e design del giardino.

Come scegliere la cuccia del cane per il giardino: le nuove tecnologie

Negli ultimi anni le innovazioni tecnologiche si sono concentrate anche nel campo degli animali domestici, e messo a punto prototipi di cucce con optional per cani di lusso e funzionalità legate al loro benessere.

La Samsung ad esempio ha messo a punto un concept design per quella che sarà la cuccia extra luxury del futuro…e per soli cani di lusso: la Dream Doghouse. E’ una cuccia super hi-tec dotata di dispenser automatico per la pappa che può essere azionato dal cane quando ha fame.

https://www.instagram.com/p/z3Ued-wqgf/

Un tablet  a parete, per il controllo a distanza, ma anche per film e cartoon preferiti dal cane, tapis roulant in erba sintetica, per quando il tempo non concede ricche passeggiate nel parco, e vasca idromassaggio. La cuccia di lusso Samsung costa 30mila euro… forse la casa che tutti i cani vorrebbero avere!

Mentre il colosso cinese Xiaomi si è lanciato nel progetto Xiaomi Moestar Spaceship, una cuccia a forma di navicella spaziale per gatti e cani di piccola taglia, che raggiungono massimo 4 kg.

Luci a led, possibilità di regolare automaticamente la temperatura interna a seconda della stagione e sistema anticondensa. Può essere da interno e da esterno e sarà disponibile per il mercato europeo dal prossimo settembre.

In ultimo la Ford, casa automobilistica, si è concentrata anche lei su un prototipo di cuccia per cani dalle funzionalità avanzate. Il progetto si è basato sullo studio della riduzione attiva del rumore molesto, come ad esempio quello di botti e fuochi d’artificio.

https://www.instagram.com/p/Brhakz2Hqb8/

Composta da un materiale fortemente isolante come il sughero e da un sistema di sensibilissimi microfoni inseriti all’interno della cuccia. Questi ultimi intercettano il rumore esterno ed emettono frequenze opposte all’interno della cuccia per attutire il rumore. Si chiama Noise-Cancelling Kennel ed è ad oggi solo un prototipo, dalle linee definite e minimal.

Scegliere la giusta cuccia del cane da giardino significa pensare al suo benessere, mettendo sempre al primo posto la sua salute.

Fabiana Fabbri
  • Scrittore e Blogger