Eritema solare: prevenzione e rimedi

Si presenta dopo un’eccessiva esposizione oppure se si ha una allergia al sole stesso. Colpisce spesso il viso e coinvolge tutti, anche i bambini. Scopriamo i sintomi e le cure per risolvere il problema

l'eritema solare si previene facilmente con alcune importanti accortezze

Arrivano i primi approcci con il sole e, se la pelle non è ben protetta, si va incontro a spiacevoli inconvenienti come le scottature. L’eritema solare è una vera e propria scottatura di primo grado e compare dopo diverse ore l’esposizione. Le parti maggiormente colpite sono generalmente il viso, le spalle e il petto, ma può interessare anche gli arti inferiori e perfino il cuoio capelluto. La pelle si presenta ruvida di color rosso violaceo con chiazze più o meno intense e tutto è accompagnato da prurito e bruciore. Nei casi più intensi possono comparire perfino degli edemi e delle bolle che, attenzione, non vanno mai rotte! In genere il maggiore responsabile è l’esposizione al sole senza protezione adeguata, in altri casi può trattarsi anche di una vera sensibilità, ovvero un’allergia al sole scatenata a sua volta da diversi fattori, come l’assunzione di farmaci (antibiotici e contraccettivi in primis) o diverse intolleranze alimentari (lattosio e fruttosio a esempio).

protezione solare contro eritema
proteggere la pelle con adeguate creme solari è importante per prevenire l'eritema solare
Come prevenirlo

La risposta è semplicissima: basta esporsi al sole in maniera corretta, in orari non “di punta” quindi evitando la fascia oraria che va dalle 12 alle 16, e proteggendo la pelle con apposite creme solari ad alta protezione da scegliere attentamente in farmacia tenendo presente il proprio fototipo. Proteggere la pelle prima dell’esposizione al sole è importantissimo soprattutto nel caso dei bambini. In commercio ci sono creme solari studiate apposta per i più piccoli che vengono così protetti ma al tempo stesso possono beneficiare della vitamina D che “trasmette” il sole, elemento importante che permette di aiutare il calcio a fissarsi nelle ossa.

Rimedi

In genere nei casi più blandi tutto si risolve da solo in pochissimi giorni. Nell’immediato per alleviare il bruciore e il prurito va sciacquata la pelle con dell’acqua fresca e può essere usata una crema alla calendula che garantisce sollievo. Ottimo rimedio è anche l’aloe vera che, come risaputo, ha delle forti proprietà rinfrescanti e lenitive, da usare sottoforma di gel o di crema. Un preparato a base di acqua e farina di avena oppure camomilla fredda e succo di limone sono altri rimedi naturali efficaci per togliere il prurito e il bruciore causati dall’eritema solare. Per preparare la pelle all’esposizione solare è consigliata un’alimentazione equilibrata ricca di fibre, verdura e frutta fresche di stagione e soprattutto una buona dose di vitamina E (che si può assumere anche tramite integratori), un toccasana per la pelle che aiuta a prevenire tanti disturbi a essa associati.

Una sbagliata esposizione al sole può provocare anche casi di insolazione, scoprite come evitarli e quali rimedi usare!


Vedi altri articoli su: Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *