caprese carasau

Videoricetta: Sandwich caprese di pane carasau

Un modo insolito di utilizzare il pane carasau in una ricetta fresca e veloce che non ha bisogno nemmeno di accendere i fornelli!

Come conferma un recente studio, gli italiani in vacanza preferiscono i cibi locali dei luoghi dove soggiornano e per una volta la scelta è decisamente saggia. Considerando poi la varietà e la qualità di ciò che offre il nostro territorio in materia di cibo, risolvere il problema pranzo diventa la cosa più semplice del mondo. Se poi si aggiunge la velocità e la praticità del cibo pronto, magari acquistato da piccoli produttori direttamente in strada e mangiato mentre si passeggia, si comprende come sia facile lasciarsi viziare!

Ma anche non consumando al volo il nostro pasto, si possono sfruttare le delizie locali per piatti semplici, genuini e appetitosi.
La Sardegna in questo senso ci viene incontro con tantissimi prodotti eccezionali: pecorino, birra, miele,  marmellate, vino, ortaggi e frutta locale e, naturalmente, il famoso pane carasau, una sfoglia di pane sottilissima e croccante ormai conosciutissima anche fuori regione.
Sembra che il carasau abbia origini addirittura risalenti al periodo nuragico, quello che è certo che si tratta di un prodotto che si adattava perfettamente alla civiltà agripastorale dell’isola. Il carasau infatti non solo consente un’ottima conservazione ma, opportunamente bagnato al momento del pasto riacquista la freschezza del pane di giornata, caratteristica utilissima ai pastori che restavano a lungo distanti da casa. Attenzione però, c’è modo e modo di bagnare il pane! Per non far arrabbiare un sardo si deve far scorrere l’acqua unicamente dalla parte interna e ruvida della sfoglia per poi farla subito sgocciolare tenendola qualche istante in posizione verticale. A quel punto la sottile sfoglia avrà assorbito l’umidità e la morbidezza necessaria per essere avvolta intorno a salumi, formaggi, o a quello che volete.

Il pane carasau si prepara da sempre con lievito, sale, acqua e farina di grano duro e la preparazione era, fino a pochi anni fa, un evento che durava una intera giornata, cui partecipavano almeno tre donne, con l’aiuto degli uomini  per via della lunga e faticosa lavorazione dell’impasto necessaria a ottenere una bella sfoglia liscia. Dopo la lavorazione e la tripla lievitazione, il pane veniva prima cotto nel camino caldissimo in modo da farlo gonfiare e successivamente tagliato a metà come un panino. Le due metà venivano poi rimesse a cuocere velocemente per renderle croccanti. Da questa ultima fase, detta in dialetto carasadura, viene il nome del pane. Oggi il carasau viene prodotto in modo più tecnologico su larga scala, ma disponendo di un buon forno è realizzabile anche in casa con risultati sorprendenti.

Ovviamente il carasau si può consumare anche secco, come nella ricetta che segue che, come spesso accade, risulta molto più appetitosa al gusto di quanto la semplice somma degli ingredienti farebbe supporre. In un boccone avremo la croccantezza del pane, la dolcezza della mozzarella, il profumo del basilico e la freschezza del pomodoro. Facile da preparare, salutare, pronto in cinque minuti e sfizioso, cosa volere di più?

caprese-carasau
  • Resa: per 4 persone ( 4 Persone servite )
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cucina:

Ingredienti

  • 1 confezione di pane carasau già tagliato in quarti
  • 4 pomodori maturi
  • 250 grammi mozzarella
  • 1 mazzetto basilico fresco
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • 1 zucchine

Preparazione

  1. Per prima cosa lavare e affettare i pomodori, spolverarli di sale e metterli in un colapasta a perdere l’acqua in eccesso. La stessa cosa va fatta per la zucchina che andrà affettata nel senso della lunghezza con l’aiuto di un pela verdure e lasciata a sgocciolare per qualche minuto come i pomodori.
  2. Tagliare quindi la mozzarella.
    A questo si procede con l’assemblaggio, mettendo su un piatto lo spicchio di pane carasau, un piccolo giro d’olio, i pomodori, la mozzarella, qualche foglia di basilico spezzettata a mano, un pizzico di sale e un nuova sfoglia di carasau. Continuare così per un altro strato (massimo due) e finire con un filo d’olio e una fogliolina di basilico.
  3. Per la variante con la zucchina, strizzate delicatamente la zucchina messa a precedentemente a marinare e inserire le fette tra i pomodori e la mozzarella, procedendo come sopra.
    Secondo il proprio gusto si possono inserire anche scaglie di pecorino, anelli di cipolla rossa, verdure grigliate, capperi o altra verdura a piacere.


colomba
Video Ricette

Colomba pasquale fatta in casa

chiacchiere
Video Ricette

Chiacchiere di carnevale

Video Ricette

Crostata alla marmellata, la videoricetta

tortellini
Video Ricette

Tortellini fatti in casa

crepes senza latte né uova
Video Ricette

Videoricetta delle crêpes senza uova e senza latte

timballo
Video Ricette

Timballo di riso con fiori di zucca: la videoricetta

cannolo-decannolizzato
Video Ricette

Videoricetta del Cannolo siciliano decannolizzato

cheesecake ciliegie
Video Ricette

La videoricetta della Cheesecake alle Ciliegie

liquore al cioccolato
Ricette veloci

Liquore al cioccolato

Il liquore al cioccolato è un amaro dolce e perfetto per tutti i palati. Scopri come realizzarlo, grazie a questa deliziosa ricetta!

Leggi di più