Vellutata di zucca, carote e anacardi

La dolcezza della zucca e la delicatezza delle carote avvolgono la croccantezza degli anacardi per una vellutata cremosissima e saporita, da assaporare un cucchiaio dopo l'altro.

Un piatto caldo e aromatico per coccolarsi in questi ultimi giorni d'inverno.
Un piatto caldo e aromatico per coccolarsi in questi ultimi giorni d'inverno.

Una ricetta veloce e originale per assaporare al meglio questi ultimi giorni di inverno.

Chi di voi infatti, durante le giornate fredde, non ama scaldarsi con una sana e cremosa vellutata? In questo piatto la dolcezza della zucca e della carota si unisce alla croccantezza degli anacardi: un’accoppiata light, gustosa e delicatissima.

E se siete appassionati di creme e vellutate, perché non provate la vellutata di porri e finocchi, detossinante e depurativa, oppure l’originale  vellutata di pomodoro? Oppure la crema di broccoli, zucca e tofu, perfetta per i vostri amici vegani!

  • Resa: 4 Persone servite
  • Preparazione: 5 minuti
  • Cottura: 35 minuti

Ingredienti

  • 300 grammi zucca
  • 3 carote
  • 1 patata media dimensione
  • prezzemolo
  • 70 grammi anacardi
  • sale e pepe

Preparazione

  1. Preparate gli ingredienti pesati sul piano di lavoro.

  2. Pelate lavate e tagliate a pezzetti le carote, la zucca e la patata.
    Mettetele a bollire per 30 minuti a fuoco basso.
    (L’acqua deve coprire le verdure.)

  3. Passata la mezz’ora togliete la pentola dal fuoco e con un frullatore ad immersione frullate le verdure fino a raggiungere la cremosità desiderata.
    Aggiustate di sale e pepe.

  4. Tostate gli anacardi in una padella un paio di minuti.

  5. Guarnite con del prezzemolo sminuzzato con il coltello o con una mezzaluna.

  6. Infine aggiungete gli anacardi, che daranno croccantezza.
    Potete inoltre condire con un filo di olio a crudo.


Vedi altri articoli su: Consigli di cucina | Cosa Cucino Stasera | Ricette Light | Ricette Secondi Piatti | Ricette senza glutine | Ricette vegane | Ricette vegetariane | Ricette veloci |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *