Torta mimosa

Il dolce per eccellenza della festa della donna è la torta mimosa. La ricetta classica con pan di spagna e crema al profumo di limone

Tra tutti i dolci che si potrebbero preparare per la festa della donna, c’è n’è uno che sembra particolarmente adatto all’occasione: la torta mimosa.

Tradizionalmente utilizzata come simbolo dell’omonimo fiore, questa torta ricoperta di piccoli cubetti (o briciole) di pan di spagna, in effetti, ne ricorda molto l’aspetto.

Nella pasticceria moderna, dove possibile, si cerca di utilizzare i fiori stessi, canditi, come elementi di decoro che diviene anche parte edibile. Nel nostro caso, tuttavia, non è possibile usare la mimosa a questo scopo in quanto, purtroppo, non si può mangiare. È stato così, allora, che si è cercato di dare vita ad un dolce che ne fosse la più fedele rappresentazione sia nel colore che nell’aspetto.

Essendo giallo, il pan di spagna si presta benissimo a questo scopo e infatti costituisce sia la base della torta mimosa che l’elemento di decorazione della stessa. Anche la farcitura è perfettamente in tema cromatico: crema chantilly e crema pasticcera aromatizzata al limone sono infatti il cuore goloso e morbido di questo bel dolce.

L’idea in più:

La ricetta che vi propongo di seguito permette di preparare una torta tonda; se desiderate però ricreare la forma “a cupola” che spesso contraddistingue la torta mimosa nei banchi delle pasticcerie, dovrete utilizzare uno stampo per zuccotto.

  • Resa: 1 torta da 26 cm ( 6 Persone servite )
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 1 ora 30 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Cucina:

Ingredienti

  • 2 pan di spagna
  • 1 dosi crema pasticcera
  • 2 limoni biologici
  • 200 grammi panna fresca
  • zucchero a velo
  • 150 grammi maraschino
  • 300 grammi acqua calda
  • 250 grammi zucchero

Preparazione

  1. Preparate i due pan di spagna come indicato nella ricetta base (preferibilmente con un giorno di anticipo) e conservateli ben chiusi in pellicola trasparente.
  2. Seguendo le indicazioni che trovate nella nostra ricetta, preparate anche 1 dose e mezza di crema pasticcera aromatizzando il latte con le scorze dei 2 limoni. 
  3. Preparate la crema chantilly: montate la panna fermissima e mescolatela delicatamente a 100gr di crema pasticcera.
  4. Tagliate il pan di spagna in 3 dischi di uguale spessore.
    Preparate la bagna facendo sciogliere lo zucchero nell’acqua calda e unendo il maraschino.
  5. Poggiate un disco di pan di spagna sul piatto da portata, pennellatelo abbondantemente con la bagna e farcitelo con un generoso strato di crema pasticcera. Poggiate un altro disco sopra al primo, pennellate anch’esso con la bagna e farcitelo con la crema chantilly.
  6. Pennellate l’interno del terzo disco di pan di spagna con la bagne e usatelo per completate la torta poggiandolo a chiusura della stessa sopra i precedenti. 
    Con l’aiuto di una spatola spalmate la rimanente crema pasticcera su tutta la torta, bordi compresi. 
  7. Tagliate il secondo pan di spagna a fette di mezzo centimetro, dividete ogni fetta per il lungo in due o tre parti e tagliatele poi a cubetti. 
  8. Completate la mimosa facendo aderire i cubetti di pan di spagna a tutta la torta. Spolverate con zucchero a velo e servite.
  9. Consiglio: se avete sporcato il piatto di servizio con la crema pasticcera, potete coprire le sbavature decorando tutt’intorno la torta con ciuffetti di crema chantilly.


Vedi altri articoli su: Festa della Donna | Ricette Dolci e Dessert |

Commenti

  • Claudia Vasselli Rocchi

    sono sopraffatta da tutte queste dolcezze….mi vado a fare un cioccolatino!!!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *