Torta di rose

Perfetta per la prima colazione o per la merenda

Sembra un bouquet di boccioli di rose questo dolce ed è così bello da vedere che sembra quasi un peccato mangiarlo. Ma sfido chiunque a saper resistere a tanta esplosione di gusto e bontà!

La torta delle rose è un dolce di pasta lievitata ripiena di una delicata crema al burro tipico della cucina mantovana: la leggenda storica narra che questa torta così speciale sia stata creata alla fine del 1400 per celebrare le nozze di Isabella d’Este con Francesco Gonzaga Duca di Mantova e che la sua forma a bocciolo di rosa fosse un omaggio alla bellezza “in fiore” della giovanissima Isabella.

E’ quindi da quella data che in Mantova si può gustare e godere della bontà di questo dolce, ricco, altamente burroso e delicato al palato.

Al di là della ricetta tradizonale, però, nel corso degli anni sono nate anche diverse versioni ed interpretazioni di questa torta, dando vita a dei ripieni a base di marmellata, crema, frutta fresca e secca o cioccolato.

Resta solo da decidere con quale farcia cominciare a deliziarsi!

  • Resa: 1 torta da 28 cm ( 6 Persone servite )
  • Preparazione: 40 minuti
  • Cottura: 50 minuti

Ingredienti

  • 500 grammi farina 0
  • 1 cucchiaino sale
  • 180 grammi latte
  • 12 grammi lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaio miele millefiori
  • scorza di limone biologico grattugiata
  • 3 uova fresche
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 200 grammi burro
  • 150 grammi zucchero semolato
  • 80 grammi mandorle tritate
  • 50 grammi filetti di mandorle

Preparazione

  1. Intiepidite il latte e fatevi sciogliere il miele e il lievito.

    Versate nell’impastatrice la farina, la buccia del limone grattugiata, 50 grammi di zucchero e mescolate. Con le fruste in movimento versate a poco a poco il latte con il lievito e impastate. Aggiungete le uova, una ad una, sempre impastando e unite in ultimo il sale.
    Impastate il tutto per 15 minuti circa.

  2. Dividete 100 grammi di burro in piccoli cubetti e aggiungeteli all’impasto una alla volta sempre con la frusta in movimento: doverete ottenere un composto liscio ed elastico. Non abbiate fretta, la lavorazione è molto importante e vi richiederà altri 15 minuti.
  3. Mettete l’impasto sul piano da lavoro leggermente infarinato, formate una palla e trasferitela in una ciotola unta con burro. Coprite con pellicola e fate lievitare in luogo caldo fino al raddoppio (serviranno circa 3 ore).
  4. Nel frattempo preparate la crema per la farcitura: sbattete il burro insieme allo zucchero restante in modo da avere un composto soffice.
  5. Riprendete l’impasto ormai lievitato e stendetelo con il matterello sul tavolo da lavoro infarinato. Dovrete formate un rettangolo sottile di circa 60×40 cm.
  6. Spalamate la crema al burro sulla sfoglia lasciando un po’ di spazio dai bordi e completate con le mandorle tritate.
  7. Arrotolate l’impasto su se stesso (dalla parte lunga) formando un rotolo. Dividete poi il rotolo in pezzetti della stessa misura (dovreste ottenerne una dozzina).
  8. Imburrate una tortiera rotonda di 28 cm e disponetevi le rose di pasta lievitata: non unitele, lasciate uno spazio in modo possano crescere ancora prima della cottura.
    Fate lievitare la torta di rose in forma per ancora 1 ora e mezza coperta con pellicola.
  9. Accendete il forno a 180°.
    Spennellate le rose con il tuorlo sbattuto insieme ad un cucchiaio di latte e completate con le mandorle a filetti.
    Infornate la torta di rose e fatela cuocere per 40-50 minuti.
  10. Servite a temperatura ambiente.


Vedi altri articoli su: Ricette Dolci e Dessert |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *