Shirataki
Ricette Secondi Piatti

Shirataki: cosa sono e idee per ricette

Ecco tre ricette con gli shirataki, spaghetti giapponesi simili ai noodles di soia o di riso. Ideali per i celiaci e per chi segue una dieta ipocalorica.

Mai sentito parlare degli shirataki? Se è così, non fatevi spaventare da questo strano termine, che letteralmente significa cascata bianca e che si riferisce ad una particolare tipologia di spaghetti giapponesi. Molto più simili ai noodles di soia o di riso che ai nostri spaghetti, gli shirataki vengono preparati con la farina di konyac, un tubero somigliante alla barbabietola. La sua pianta viene coltivata da tempo immemore in Cina, Giappone e, in generale, nei paesi del Sud Est Asiatico.

Konjac e konnyaku

La preparazione degli spaghetti giapponesi parte, quindi, dalla farina di konjac che, in seguito all’aggiunta di acqua, si trasforma in konnyaku, una pasta gelatinosa. Quest’ultima non viene, però, utilizzata solo per preparare gli shirataki ma anche come addensante vegetale, ad esempio per le gelatine di frutta.

Perché fa bene mangiare gli shirataki

Gli shirataki sono composti principalmente da acqua, praticamente privi di calorie, con un basso contenuto di carboidrati e grassi e sono per questo una pasta particolarmente indicata per chi segue una dieta ipocalorica. Il fatto, poi, che riescano a saziare molto velocemente di certo aiuta: non si rischia, insomma, di mangiarne quantità eccessive! Gli shirataki sono inoltre privi di glutine, tant’è che anche i celiaci possono tranquillamente consumarli, ricchissimi di sali minerali e di fibre, utili per regolarizzare l’attività intestinale.

Shirataki essiccati o già idratati?

Due sono le tipologie di shirataki che potete trovare in commercio, quelli essiccati e quelli già idratati, immersi in acqua di ammollo dentro vaschette chiuse con il sottovuoto. Questi ultimi sono semplicemente da scolare e risciacquare, poi si possono condire a piacimento.

Gli shirataki essiccati, prima di poter essere utilizzati, dovranno, invece, essere reidratati: richiedono, insomma, un po’ più di lavoro ma sono di certo migliori. E quindi, come reidratarli?

Riempite una pentola d’acqua e portate ad ebollizione, poi spegnete il fuoco. Immergete gli shirataki nell’acqua bollente non salata per una decina di minuti al massimo, dopodiché scolateli, sciacquateli sotto l’acqua corrente e poi conditeli.

Gli shirataki noodles in cucina

Dopo averne tanto sentito parlare, non vedrete adesso l’ora di provare a cucinare qualche piatto a base di shirataki. Abbiamo scelto per voi tre ricette. La prima è con le verdure e prevede l’utilizzo del wok, mentre la seconda, con il salmone affumicato, prevede un condimento a crudo ed è quindi l’ideale per chi non ha voglia di spadellare.

Infine l’ultima ricetta è dedicata a chi proprio non riesce a staccarsi dai tradizionali piatti italiani. Concluderemo, infatti, con una classica, si fa per dire, carbonara. Queste sono naturalmente solo alcune idee di ricette da cui partire e che potranno ispirarvi. Starà poi a voi iniziare a sperimentare. Ecco allora le tre ricette, i cui ingredienti si intendono sempre per 2 persone.

Con le verdure

Ingredienti: 100 grammi di shirataki disidratati, olio e sale qb, 1 spicchio d’aglio, 1 pezzetto di peperoncino, 1/2 scalogno, 1 carota, 1 zucchina, 1/2 peperone, salsa di soia qb.

Ed ecco come procedere. Innanzitutto occupatevi del taglio delle verdure, quindi sbucciate, lavate e tritate finemente lo scalogno, pelate e lavate la carota e il peperone, infine lavate lo zucchino. Ricavate da queste tre verdure delle striscioline sottili servendovi del pelapatate. Lasciate da parte. 

In un wok fate soffriggere con un filo d’olio uno spicchio d’aglio e il peperoncino, poi aggiungete lo scalogno e, dopo qualche minuto, zucchino, peperone e carota. Aggiungete salsa di soia e, mescolando, fate cuocere a fuoco vivace per circa cinque minuti, poi spegnete.

Sarà, ora, necessario reidratare gli shirataki e sapete come fare (vedi Shirataki essiccati o già idratati?). Quando saranno pronti per essere conditi, basterà trasferirli nel wok, aggiungere un filo d’olio e mescolare in modo che assorbano i vari gusti. Assaggiate e, se necessario, aggiungete ancora salsa di soia. E voilà, il piatto è pronto!

Con il salmone affumicato

Ingredienti: 100 grammi di shirataki disidratati, 60 grammi di salmone affumicato fatto a striscioline, 2 cucchiaini di salsa di soia, 1 cucchiaio di aceto di riso, 1 cucchiaio di olio, pepe qb, 1 cucchiaino di miele, erba cipollina tritata.

Ed ora la ricetta. Reidratate gli shirataki (vedi Shirataki essiccati o già idratati?) e preparate, nel frattempo, il condimento. Unite, quindi, in una boule salsa di soia, aceto di riso, olio, miele, pepe e mescolate bene.

Una volta reidratati, trasferite gli shirataki nella boule e aggiungete, poi, ancora un filo d’olio, le striscioline di salmone affumicato, il trito di erba cipollina. Infine amalgamate tutto e portate in tavola.

Alla carbonara

Ingredienti: 100 grammi di shirataki disidratati, pancetta qb, 2 tuorli, 2 cucchiai di panna, parmigiano grattugiato qb, olio, sale e pepe qb.

Ecco la ricetta. Reidratate gli shirataki (vedi Shirataki essiccati o già idratati?) e preparate, nel frattempo, la salsa. Tagliate, quindi, la pancetta a dadini e fatela soffriggere in padella con un filo d’olio, poi spegnete il fuoco e lasciate da parte.

Unite in una ciotola i tuorli con panna, parmigiano grattugiato, sale e pepe. Mescolate con una frusta in modo da ottenere una salsina e aggiungete anche i dadini di pancetta. Una volta che gli shirataki saranno pronti per essere conditi, trasferiteli nella ciotola con la salsa e mescolate in modo che si condiscano. Semplice, vero?



Melanzane alla pizzaiola in padella
Ricette Secondi Piatti

Melanzane alla pizzaiola in padella

Stocco alla messinese
Ricette Secondi Piatti

Stocco alla messinese

Involtini di melanzane alla siciliana
Ricette Secondi Piatti

Involtini di melanzane alla siciliana

Taccole al pomodoro: la ricetta
Ricette Secondi Piatti

Taccole al pomodoro: la ricetta

Agnello con carciofi
Ricette Secondi Piatti

Agnello con carciofi

Pesce in umido in bianco
Ricette Secondi Piatti

Pesce in umido in bianco

Baccalà alla livornese
Ricette Secondi Piatti

Baccalà alla livornese

Scaloppine al vino bianco con carciofi
Ricette Secondi Piatti

Scaloppine al vino bianco con carciofi