Descrizione:
Filetti di cernia con dragoncello e sale rosa
Ricette Secondi Piatti

Filetti di cernia con dragoncello e sale rosa

La ricetta di un secondo piatto a base di pesce, semplice e veloce da realizzare oltre che molto gustoso e povero di calorie

La cernia è un pesce dalle carni bianche e sode, magre, leggere e molto digeribili. È un pesce prelibato e molto gustoso e in commercio si trova intero o sfilettato. Io preferisco, per alcune preparazioni, utilizzare i filetti che sono senza pelle né spine: in questo modo sono comodissimi da impiegare e possono  essere consumati da tutti, grandi e piccini. La cernia è ricca di omega 3, di vitamine A e D, di fosforo e potassio.

In questa ricetta i filetti di cernia vengono dapprima insaporiti dall’aglio e poi cucinati insieme al vino bianco e al dragoncello, pianta aromatica dal sapore intenso leggermente amaro e pungente che ha proprietà digestive e antisettiche. I filetti di cernia, una volta cotti e trasferiti nei piatti insieme al loro fondo di cottura, vengono arricchiti dall’aggiunta di sale rosa dell’Himalaya e da pepe rosa: entrambi donano sapore e aroma molto particolari e invitanti.
Il dragoncello è un esaltatore di sapidità, per questo il sale normale non viene utilizzato durante la cottura. Solo alla fine si spolverizza sul pesce una macinata di sale rosa dell’Himalaya che oltre a decorare il piatto è un sale non raffinato, privo di sostanze inquinanti e di tossine e dalle svariate proprietà benefiche e che apporta la giusta saporosità a questo delizioso secondo piatto.

Puoi accompagnare questa ricetta di pesce con un contorno a base di radicchio rosso impreziosito da foglie di rucola e condito con salsa citronette. Ottima anche un’insalata di avocado e clementine e se ti piace il pesce prova anche le nostre sfiziose polpette!

  • Resa: 4 Persone servite
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 15 minuti
  • Cucina:

Ingredienti

  • 350 grammi cernia filetti
  • 3 rametti dragoncello
  • 1 spicchio aglio piccolo
  • 1 cucchiaio olio extravergine d’oliva
  • 5 cucchiai vino bianco secco
  • sale rosa dell’Himalaya
  • pepe rosa

Preparazione

  1. Lava i filetti di cernia sotto acqua fredda corrente e poi asciugali, tamponandoli, con carta da cucina assorbente.
    Lava i rametti di dragoncello e spilucca i rametti conservando le foglie.
    Pela lo spicchio di aglio e tritalo finemente con un mortaio o con la mezzaluna.
  2. Versa l’olio extravergine di oliva in una padella antiaderente.
    Fallo scaldare leggermente e poi aggiungi l’aglio tritato.
  3. Fai rosolare un minuto e unisci i filetti di cernia.
    Falli colorire un minuto per parte e poi bagna con il vino bianco.
    Unisci le foglie di dragoncello e continua la cottura per cinque o sei minuti girando spesso e delicatamente i filetti di pesce.
    Durante la cottura mantieni sempre la fiamma bassa.
  4. Spegni il fuoco, disponi i filetti nei piatti insieme al loro fondo di cottura e condisci spolverizzando con sale rosa dell’Himalaya e pepe rosa macinati al momento.
    Guarnisci con un rametto di dragoncello e servi subito in tavola.


Taccole al pomodoro: la ricetta
Ricette Secondi Piatti

Taccole al pomodoro: la ricetta

Agnello con carciofi
Ricette Secondi Piatti

Agnello con carciofi

Pesce in umido in bianco
Ricette Secondi Piatti

Pesce in umido in bianco

Baccalà alla livornese
Ricette Secondi Piatti

Baccalà alla livornese

Scaloppine al vino bianco con carciofi
Ricette Secondi Piatti

Scaloppine al vino bianco con carciofi

Polpette di salmone e patate e le varianti
Ricette Secondi Piatti

Polpette di salmone e patate e le varianti

Carré di maiale con castagne e pancetta
Ricette Secondi Piatti

Carrè di maiale con castagne e pancetta

Ricette nasello in padella, al forno e in umido
Ricette Secondi Piatti

Ricette nasello: in padella, al forno e in umido

Uova in purgatorio, la ricetta napoletana
Cosa Cucino Stasera

Uova in purgatorio, la ricetta napoletana

Uova all’occhio di bue cotte dolcemente in un goloso sugo di pomodoro. Ecco come si preparano le famose uova in purgatorio, le uova al pomodoro di Napoli.

Leggi di più