Ravanelli in agrodolce
Ricette vegetariane

Ravanelli in agrodolce

I ravanelli in agrodolce sono una preparazione molto semplice da realizzare e sono ottimi non solo per i vegetariani.

I ravanelli in agrodolce sono una preparazione tutt’altro che complessa. Si tratta di una ricetta vegetariana ideale però davvero per tutti quanti. Anche chi apprezza la carne infatti ne apprezzerà il gusto. Le fettine di ravanello in agrodolce sono infatti ottime all’interno di panini ed hamburger, per cui tutti possono gustarle. Chiaramente si tratta di una preparazione ideale per i vegani e per i vegetariani che possono così godere di un sapore fresco e pieno.

I ravanelli in cucina

I ravanelli sono molto apprezzati in cucina e si possono usare per realizzare un gran numero di piatti differenti. Di questi ortaggi si possono mangiare sia le foglie che le radici. Le foglie sono molto utilizzate per preparare una sorta di pesto oppure per la frittata, ma in realtà sono ottime anche da sole in insalata. Le radici invece si mangiano sia crude che cotte. In generale la radice è molto apprezzata in insalata perché riesce a dare colore e sapore. In Italia infatti di solito la si consuma a crudo tagliate a fettine sottili oppure in pinzimonio.

Ci sono modi anche più sfiziosi e diversi per gustare le radici di ravanello. Con queste si possono preparare delle chips di ravanello che risultano davvero apprezzate anche dai bambini. Per prepararle basta semplicemente tagliare delle rondelle sottili, condirle con olio, sale, pepe e spezie e poi infornarle per qualche minuto.

Un’altra ricetta molto apprezzata e semplice da realizzare consiste nei ravanelli in agrodolce. Questi sono un piatto vegetariano molto apprezzato anche da chi mangia la carne. I ravanelli infatti guadagnano molto sapore e risultano estremamente gustosi e saporiti. Si tratta di un contorno fresco molto buono nelle calde giornate estive, ma il ravanello in agrodolce dona gusto e croccantezza anche ai panini farciti.

Ravanelli in agrodolce

I ravanelli in agrodolce sono una preparazione abbastanza semplice da realizzare e il risultato finale si adatta ad ogni palato. Il sapore inconfondibile dei ravanelli preparati in questo modo è ottimo per arricchire le insalate, ma anche per guarnire tartine e completare piatti di carne.

Il ravanello è un ingrediente povero di calorie e proprio per questo è ideale persino per chi vuole perdere peso. Se gustato in agrodolce, questo ortaggio guadagna di gusto e rende le pietanze appetitose nonostante le poche calorie.

Benefici dei ravanelli

I ravanelli sono un ortaggio ricco di benefici per l’organismo e proprio per questo il loro consumo è molto consigliato. Si tratta di un grande toccasana per il fegato e anche per lo stomaco perché aiutano a purificare il sangue e ad eliminare le tossine. Il ravanello è anche un grande diuretico e di conseguenza è ideale per risolvere problemi di ritenzione idrica.

Le persone che sono a dieta e che vogliono perdere peso possono consumare ravanelli senza preoccuparsi perché sono ipocalorici. Oltre a contenere poche calorie, questi ortaggi sono anche ricchi di fibre e hanno un basso indice glicemico. Di conseguenza aiutano a regolare il transito intestinale portando un miglioramento al metabolismo.

Essendo capaci di stimolare la produzione di bile, i ravanelli sono in grado di migliorare la digestione. In caso di problemi a digerire quindi consigliamo di consumarli alla conclusione dei pasti per chiudere in bellezza. Si tratta inoltre di un’importante fonte di antociani e di flavonoidi, proprio per questo sono stati spesso studiati da esperti. Proprio queste due sostanze regalano il colore tipico dei ravanelli.

Chi ha la pressione alta può consumare ravanelli allo scopo di abbassarla naturalmente. Essendo ricchi di potassio e in generale di sali minerali infatti questi risultano ideali per ridurre la pressione. Questo minerale contribuisce difatti a rilassare i vasi sanguigni e quindi aumentano il flusso del sangue.

Un altro motivo per consumare i ravanelli consiste nella loro capacità di fare bene alla pelle. Infatti questi ortaggi sono scientificamente riconosciuti come prodotti in grado di alleviare problemi come la pelle secca. Anche chi soffre di eruzioni cutanee e chi vuole mantenere la pelle giovane a lungo dovrebbe consumare regolarmente ravanelli.

Come chiudere i vasetti ermeticamente i vasetti di ravanelli in agrodolce

Il passaggio che può preoccupare di più coloro che desiderano preparare i ravanelli in agrodolce consiste nella chiusura dei vasetti. I vasi di vetro riempiti di prodotto devono infatti essere chiusi ermeticamente e per farlo si deve seguire un procedimento specifico.

La prima cosa da fare consiste nel chiudere bene i vasetti e poi riporli in una grande pentola con acqua fredda. Abbiate l’accortezza di avvolgerli in uno strofinaccio in modo che non sbattano tra loro o contro la pentola. Ricordate anche di foderare il fondo della pentola stessa con un canovaccio per evitare che ci siano urti.

A questo punto portate l’acqua ad ebollizione e lasciate bollire per 30 minuti con i barattoli all’interno. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare i barattoli prima di estrarli. È fondamentale aspettare che siano ben freddi prima di estrarli in quanto lo sbalzo di temperatura non gli permetterà di sigillarsi in modo corretto.

  • Resa: 4/5 vasetti da 250 grammi
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 60 minuti

Ingredienti

  • 1 kg ravanelli
  • 700 ml aceto di mele
  • 700 ml acqua
  • 4 cucchiai miele
  • 1 cucchiaio sale grosso
  • peperoncino

Preparazione

  1. La prima cosa da fare per preparare i ravanelli in agrodolce consiste nel mondarli e nel lavarli.
  2. Ravanelli in agrodolce
    Dopo averli asciugati accuratamente, tagliateli a rondelle molto sottili.
  3. Ravanelli in agrodolce
    Versate l’acqua in una pentola, aggiungete anche l’aceto di mele, il sale grosso e il miele.
  4. Ravanelli in agrodolce
    Accendete il fuoco e lasciate scaldare il composto fino a quanto gli ingredienti non saranno amalgamanti. Ricordate di mescolare ogni tanto in modo che il miele non si attacchi al fondo della pentola.
  5. Ravanelli in agrodolce
    Posizionate i ravanelli in alcuni vasetti di vetro: fate attenzione a non riempirli completamente.
  6. Ravanelli in agrodolce
    Aggiungete nei vasetti anche del peperoncino tritato finemente. La quantità di peperoncino dipende solamente dal vostro gusto, per cui decidete voi quanto sapore piccante donare alla preparazione.
  7. Ravanelli in agrodolce
    Versate il composto presente nel pentolino all’interno dei vasetti fino a riempirli e a coprire i ravanelli. Fate attenzione ad eseguire questa operazione esclusivamente quando il composto è ancora caldo. Prima di versarlo ricordate di filtrarlo in modo che sia completamente liscio.
  8. Ravanelli in agrodolce
    A questo punto dovrete chiudere ermeticamente i vasetti seguendo il procedimento spiegato precedentemente nell’articolo.
  9. Ravanelli in agrodolce
    Una volta che sono freddi, togliere i barattoli dalla pentola e asciugarli attentamente.
  10. Ravanelli in agrodolce
    Vi suggeriamo di etichettarli scrivendo anche la data di produzione.
  11. Ravanelli in agrodolce
    Conservate al riparo da luce e fonti di calore per 4 settimane.


Daikon: tre ricette gustose
Ricette vegetariane

Daikon: tre ricette gustose

Insalata di ceci e gamberetti
Ricette vegetariane

Insalata di ceci e gamberetti

5 ricette con le fave
Ricette vegetariane

5 ricette con le fave

Ricetta riso freddo con fagiolini e tonno
Ricette vegetariane

Riso freddo con fagiolini e tonno, il piatto ideale per l’estate

5 abbinamenti in cucina con legumi e verdure
Ricette vegetariane

5 abbinamenti in cucina con legumi e verdure

5 abbinamenti in cucina con legumi e pesce
Ricette vegetariane

5 abbinamenti in cucina con legumi e pesce

Fagiolini gratinati
Ricette vegetariane

Fagiolini gratinati

Insalata di ceci
Ricette vegetariane

Insalata primaverile con legumi