Mozzarella in carrozza ricette in padella e al forno

Mozzarella in carrozza: ricette in padella e al forno

Mozzarella in carrozza: ricette in padella e al forno sono possibili per questo splendido piatto della tradizione campana. Una delizia semplice e veloce.

La sua origine è campana, le sue varie versioni sono ormai diffuse in tutta Italia. La sua fama, invece, è internazionale. Si tratta della mozzarella in carrozza, un piatto della tradizione sempre in voga e buonissimo, a prescindere da come lo si cucina. Per la mozzarella in carrozza, infatti, sono previste ricette in padella e al forno. Due approcci completamente diversi che ottengono, però, lo stesso risultato: far filare la mozzarella dentro due soffici pezzi di pane. Niente di più semplice e immediato per un piatto che ha tutta la magia del passato, tutta la croccantezza di un presente da mordere. La mozzarella in carrozza, al singolare perché basta una sola mozzarella per farne tante in carrozza, ha anche un altro vantaggio: è facilissima da preparare nelle varie versioni. Una più leggera, ma entrambe piene di gusto.

Cosa è la mozzarella in carrozza

Mozzarella in carrozza. Il nome potrebbe suggerire un’origine regale, sofisticata e tipica di chi, in passato, poteva permettersi appunto il lusso delle carrozze. Così non è, invece. Si tratta di un piatto dalle origini umilissime, frutto delle mani delle massaie campane che sapevano perfettamente come utilizzare alimenti un po’ vecchi e non sprecare. La mozzarella in carrozza, infatti, nasce per recuperare pane raffermo e mozzarella di qualche giorno. E altro non è che una fetta di questo splendido formaggio filante racchiusa in due fette di pane. Il tutto veniva poi impanato e fritto. Oggi altre cotture sono possibili e spesso desiderabili. E infatti esistono ricette della mozzarella in carrozza in padella e al forno. Ma l’importante è non perdere il sapore e quel sentore antico che le vuole piatto semplice e gustoso.

Perché si chiama mozzarella in carrozza

Adesso che si sa cosa è la mozzarella in carrozza, pare quasi normale che sorga la seconda domanda più immediata: perché si chiama così? Anche in questo caso le origini si devono ricercare nei primi dell’Ottocento quando le cose erano molto diverse da oggi. A quei tempi, infatti, il latte -soprattutto quello di bufala- in Campania come nel resto d’Italia veniva trasportato su dei carretti trainati da asini o cavalli. Il lungo viaggio che lo portava dal luogo di mungitura a quello di trasformazione spesso e volentieri era già abbastanza per passare dal latte al formaggio. Infatti, tra calura e sbalzi, arrivava a destinazione un cagliato perfetto per la filatura. Secondo questa interpretazione sarebbe il trasporto su carro (carrozza) a dare origine al nome del piatto, ma le supposizioni non finiscono certo qui. C’è anche una questione sul pane.

Un pane casereccio

Altre caratteristiche dell’Ottocento potrebbero essere alla base del nome “mozzarella in carrozza”. Il pane casereccio, infatti, ai tempi era un pane tondo e morbido. Le donne campane ideavano modi alternativi per utilizzarlo una volta raffermo. Uno di questi metodi riguardava proprio il suo uso per creare delle splendide mozzarelle in carrozza. Usando quel formaggio a pasta filata potevano anche dare vita nuova al pane, che, tagliato a fette, era perfettamente rotondo. Una volta chiusa la mozzarella tra le due fette di pane tondeggianti, il risultato dava quasi l’idea di due ruote unite da un giogo, rappresentato appunto dalla mozzarella. E da qui, quindi, l’origine del nome mozzarella in carrozza. E anche in questo caso torna l’idea del carro e le sue ruote sbilenche che molto lentamente trasportavano il latte.

Quale mozzarella scegliere

Si dice che, per tradizione, l’unica mozzarella da utilizzare per la mozzarella in carrozza sia quella di bufala. Essendo nata la ricetta in Campania, patria della mozzarella di bufala, non sarebbe poi così strano. Ai tempi erano tantissimi i carretti che giravano con il latte di bufala da trasformare poi in splendida mozzarella. Tuttavia col tempo la ricetta è cambiata, adattandosi ai cambiamenti, sia per quanto riguarda il pane, sia per quanto riguarda il formaggio. Oggi, infatti, viene preparata anche con la mozzarella normale. Sarà importantissimo però farla sgocciolare bene. In alternativa si può utilizzare la mozzarella per pizza, che rimane molto più asciutta anche se leggermente meno filante rispetto a una normale. In alcune versioni della mozzarella in carrozza, poi, si usa non mozzarella, ma fiordilatte. Spesso si pensa siano sinonimi ma così non è.

Quale pane scegliere

Anche per il pane utilizzato per la mozzarella in carrozza ci sono da fare delle precisazioni storiche. Nell’Ottocento, infatti, il pane che veniva fatto in casa era di forma perfettamente rotonda. Con l’arrivo di eserciti alleati e modernità, però, si diffuse l’uso di un altro tipo di pane, distribuito soprattutto nella grande distruzione. Si tratta per l’appunto del pane in cassetta, che, a differenza di quello delle massaie campane, ha forma oblunga e quadrata. Diffusissimo negli Stati Uniti d’America, si presenta morbido e un po’ grosso. Ma più avanti negli anni se n’è diffuso uno ancor più sottile e leggermente più corposo, perfetto per i toast. Si tratta del pancarrè. Oggi è proprio questo il pane che viene maggiormente utilizzato anche per la mozzarella in carrozza, considerata la sua grande capacità di trattenere i liquidi senza sfaldarsi.

Versioni e ricette della mozzarella in carrozza

Ogni segreto, storico e presente, della mozzarella in carrozza è stato svelato. Resta adesso da comprendere per bene quali sono le ricette per prepararla in padella e al forno. Il procedimento, in realtà, è sempre lo stesso. Cambia solo ed esclusivamente la cottura. Per tipo di pane e formaggio si può sempre fare una scelta autonoma, ma le conseguenze sul risultato finale sono davvero poche. La mozzarella in carrozza ha anche delle versioni arricchite. Sono tipiche del Lazio e del Veneto dove al formaggio viene aggiunto prosciutto cotto o acciughe. Un tocco di sapore in più che, di certo, non può guastare. Quindi, anche se è perfetto così, questo piatto lascia grande spazio alla fantasia. Per questo è assolutamente da provare. Perfetto come antipasto, non si disdegna nemmeno a merenda. Vediamo le ricette in padella e al forno.

  • Resa: 8 pezzi di mozzarella in carrozza ( 4 Persone servite )
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 15 minuti
  • Categoria:
  • Cucina:

Ingredienti

  • 8 fette pancarrè
  • 400 grammi mozzarella per pizza
  • 4 uova
  • 150 ml latte
  • 150 grammi farina 00
  • 150 grammi pangrattato
  • sale
  • olio di oliva

Preparazione

  1. Come prima cosa per la mozzarella in carrozza occorre occuparsi del pane. Eliminare dalle fette di pancarrè la crosta esterna e poi appiattirlo un po’ con un matterello.
  2. Mozzarella in carrozza ricette in padella e al forno
    Tagliare adesso la mozzarella a fette della stessa misura del pane. Metterle tra due fette e schiacciare bene. Il panino così composto va passato velocemente prima nel latte e poi nella farina.
  3. Mozzarella in carrozza ricette in padella e al forno
    Una volta svolto questo veloce passaggio, sbattete le uova, aggiungendo un po’ di sale, e passate il panino prima nelle uova e poi nel pangrattato. Adesso resta da capire come cuocerlo. Vediamo i metodi in padella e al forno.
  4. Mozzarella in carrozza ricette in padella e al forno
    In padella e fritte: una prima soluzione è mettere in una padella alta e larga due dita di olio di oliva e, una volta ben caldo, far friggere lì le nostre mozzarelle in carrozza, che poi andranno asciugate, salate e servite.
  5. Mozzarella in carrozza ricette in padella e al forno
    In padella e passate: un’altra cottura in padella è possibile. Si ottiene ungendo leggermente la padella con dell’olio di oliva e, una volta calda, mettendo le mozzarelle in carrozza, che andranno cotte pochi minuto per lato a coperchio chiuso.
  6. Mozzarella in carrozza ricette in padella e al forno
    In forno: diversamente si può accendere il forno ventilato a 200° e, una volta caldo, mettere a cuocere le mozzarelle in carrozza precedentemente messe su teglia con carta forno e cosparse da un filo d’olio. Bastano 15 minuti, girandole a metà cottura, e saranno pronte.


Panzerotti al forno
Ricette Antipasti

Panzerotti al forno

Cestini di parmigiano con verdure
Ricette Antipasti

Cestini di parmigiano con verdure

Chips di verdure al forno
Ricette Antipasti

Chips di verdure al forno: ecco come prepararle

Finocchi al latte gratinati
Ricette Antipasti

Finocchi al latte gratinati

Ricetta spiedini di albicocche, speck e formaggio
Ricette Antipasti

Ricetta spiedini di albicocche, speck e formaggio

Hummus con zucchine e basilico
Ricette Antipasti

Hummus con zucchine e basilico

Ricette Antipasti

Pita con hummus di pomodori secchi

Avocado ripieno
Ricette Antipasti

Avocado ripieno

Torta camilla light la ricetta
Ricette Dolci e Dessert

Torta camilla light: la ricetta

La torta camilla light è una ricetta facile e veloce che sfrutta ingredienti leggeri. Non si perde tuttavia il sapore originale di questo dolce classico.

Leggi di più