Gamberi in pasta kataifi

Gamberi in pasta kataifi

I gamberi in pasta kataifi sono un antipasto semplice da preparare che si adatta ad ogni tipo di palato.

I gamberi in pasta kataifi sono un antipasto rapido e semplice da realizzare. Nonostante il nome possa far pensare a una preparazione estremamente complessa, in realtà la ricetta è ideale anche per i principianti. Persino chi non è molto abile ai fornelli infatti può servire in tavola questo antipasto facendo un figurone tra gli ospiti.

Oltre ad essere un antipasto sfizioso, i gamberi in pasta kataifi sono anche un finger food perfetto per i buffet. Questa preparazione insomma può essere sfruttata in vari modi differenti regalando un risultato finale eccezionale.

Gamberi in pasta kataifi

I gamberi in pasta kataifi sono un antipasto semplice e veloce da preparare, ideale per ogni pranzo e cena a base di pesce. In realtà questa preparazione è ottima anche come finger food da aperitivo oppure può essere servito nei buffet. Le occasioni per gustare i gamberi sono quindi davvero molte.

La consistenza croccante della pasta kataifi fritta si sposa alla perfezione con il gusto delicato dei gamberi. In genere questi gamberi vengono fritti, ma sono ottimi anche cotti al forno nel caso si desideri qualcosa di più leggero.

A rendere così speciale questo piatto è la presenza della pasta kataifi. Questa non è molto conosciuta in Italia, ma sta prendendo sempre più piede anche nel nostro Paese. Fino a qualche anno fa era difficile trovarla al supermercato, ma oggi viene venduta in molti negozi. Questa pasta è simile alla pasta fillo ed è sfruttata nella cucina greca e turca sia per piatti dolci che salati.

I gamberi in pasta kataifi sono un antipasto che si può preparare anche all’ultimo minuto perché risultano rapidi e semplici anche nella cottura.

Cos’è la pasta kataifi

La pasta kataifi è ideale per preparare delle portate molto scenografiche oltre che gustose. Si tratta di un ingrediente che consente di realizzare piatti molto belli da vedere ed è sempre più conosciuto anche in Italia. Questa pasta è un ingrediente della cucina etnica che risulta ormai semplice da trovare anche nei supermercati. Fino a qualche anno fa invece era molto complessa da trovare e di conseguenza risultava difficile utilizzarla in cucina.

La pasta kataifi è una pasta fillo con fili molto sottili. Assomiglia un po’ a degli spaghetti finissimi realizzati con acqua e farina. Questa pasta è un ingrediente tipico della cucina greca e medio orientale, infatti è alla base di molte ricette della Turchia e della Grecia. La pasta kataifi rende ogni piatto molto croccante e gustoso e si può usare in vari modi per conferire croccantezza.

Si può sfruttare questa speciale pasta fillo per preparare antipasti ripieni di carne macinata oppure di gamberi, ma è ottima anche per dolci. Il primo dolce che viene in mente è la baklava, dolce turco conosciuto anche come kadaif in albanese. Questo dolce si cuoce in forno e prevede l’utilizzo di noci e di molto miele.

Accompagnamenti per perfetti

I gamberi in pasta kataifi sono ottimi da mangiare come antipasto o come finger food da buffet. Si possono gustare da soli, ma sono ancora più buoni se abbinati a delle salse speciali.

La crema di avocado è perfetta in abbinamento a questa portata. Per prepararla dovrete semplicemente frullare un avocado maturo insieme a un cipollotto e aggiungere del succo di lime. Aggiungete poi un filo di olio di oliva, del tabasco e salate a piacere. La salsa sarà una bella crema vellutata in cui intingere i gamberi.

Un altro accompagnamento ideale per questa preparazione è la salsa al mango. Per prepararla si deve tagliare il mango a dadini e aggiungere miele e senape. Iniziate quindi a frullare il tutto aggiungendo anche succo di lime e un filo di olio di oliva. La salsa è pronta non appena risulta liscia. Prima di consumarla ricordate di salare a piacere.

Gamberi in pasta kataifi: fritto o al forno?

I gamberi in pasta kataifi andrebbero realizzati fritti, ma in realtà chi desidera una preparazione meno calorica può prepararli al forno. Se si decide di friggerli, la cottura sarà davvero rapida e quindi la preparazione risulterà molto rapida.

Chi vuole preparare i gamberi al forno invece deve prima sbollentarli leggermente in acqua prima di rivestirli con la pasta kataifi. Successivamente vanno infornati a 200°C per circa 10 minuti. I tempi di cottura possono variare e quindi vi consigliamo di controllare spesso in modo da gustarli quando appaiono dorati.

Varianti dei gamberi in pasta kataifi

I gamberi in pasta kataifi possono essere realizzati in molti modi diversi. I gamberi possono infatti essere marinati prima di rivestirli con la pasta kataifi. Una marinatura che si sposa molto bene è quella a base di peperoncino, timo, sale, pepe e scorza di limone. Questi ingredienti devono essere tritati finemente e successivamente si deve aggiungere olio extravergine di oliva. A questo punto i gamberi puliti precedentemente devono essere adagiati nella marinatura e lasciati riposare per qualche ora.

Si possono anche creare delle combinazioni diverse in base ai propri gusti. Alla marinatura si possono aggiungere le spezie che si preferiscono oppure le erbe. La marinatura si può preparare anche utilizzando della salsa di soia e dello zenzero per avere un gusto orientaleggiante.

  • Resa: 4 persone
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 5 minuti

Ingredienti

  • 500 g pasta kataifi
  • 12 gamberi
  • sale fino
  • pepe nero
  • olio di semi

Preparazione

  1. Pulite i gamberi staccando il carapace e, se volete, togliete anche la coda.
  2. Gamberi in pasta kataifi
    Incidete i gamberi sul dorso usando un coltellino ed eliminate la sacca dell’intestino.
  3. Gamberi in pasta kataifi
    Conditeli con sale e pepe, poi infilzateli con uno stuzzicadenti lungo.
  4. Gamberi in pasta kataifi
    Prendete la pasta kataifi e allargatela usando le mani.
  5. Gamberi in pasta kataifi
    Avvolgete la pasta intorno ai gamberi partendo dalla testa fino ad arrivare alla coda.
  6. Gamberi in pasta kataifi
    Friggete i gamberi lasciandoli nell’olio di semi bollente per pochi minuti. Per una frittura perfetta ricordate che la temperatura dell’olio non deve superare i 170°C.
  7. Gamberi in pasta kataifi
    Quando i gamberi sono cotti, adagiateli su un piatto in cui avete posizionato della carta forno.
  8. Gamberi in pasta kataifi
    Salate e gustateli ancora caldi.


Polenta fredda con il Bimby
Ricette Antipasti

Polenta fredda con il Bimby per aperitivo: 5 idee sfiziose

Porridge salato con ceci
Ricette Antipasti

Porridge salato con ceci

Crema di ceci e gamberi
Ricette Antipasti

Crema di ceci e gamberi

Indivia gratinata al forno
Ricette Antipasti

Indivia gratinata al forno

Datteri ripieni salati
Ricette Antipasti

Datteri ripieni salati

Ostriche in tempura
Ricette Antipasti

Ostriche in tempura

Lampascioni fritti
Ricette Antipasti

Lampascioni fritti

Pasta fritta toscana
Ricette Antipasti

Pasta fritta toscana