Pasta choux

Ecco come preparare la pasta choux, essenziale base di pasticceria per confezionare bignè, profiteroles e molte altre bontà dolci e salate!

Pasta choux
Pasta choux.

Bignè, eclair, Paris-Brest, profiteroles: la base per preparare tutte queste delizie è sempre la stessa, ovvero la pasta choux.

La pasta choux è un impasto neutro (il che permette quindi di usarlo anche per creazioni salate oltre che per le leccornie dolci che ho già elencato) a base di farina, acqua, burro e uova.

Prevede una doppia cottura, prima in pentola e poi in forno e, se ben eseguita, dà come risultato una preparazione molto leggera: per formare i bignè, infatti, la pastella cotta in tegame, viene inserita nella sacca da pasticcere e spremuta in piccoli mucchietti sulla teglia da forno. Durante la cottura la pasta si gonfierà molto, asciugando e svuotandosi all’interno e diventando quindi leggerissima e perfetta per essere riempita con creme golose!

  • Resa: circa 20 pezzi ( 4 Persone servite )
  • Preparazione: 60 minuti
  • Cottura: 30 minuti

Ingredienti

  • 2 uova circa 110 grammi
  • 65 grammi farina 00 setacciata
  • 90 grammi acqua
  • 45 grammi burro
  • 1 pizzico di sale

Preparazione

  1. Riunite in un pentolino l’acqua, il sale e il burro a pezzetti: portate sul fuoco e fate sciogliere il burro.
    Attendete il bollore e allontanate il pentolino dal fuoco.
  2. Aggiungete la farina tutta in una volta e, usando una frusta a mano, amalgamate il tutto molto bene e con energia.
    Fate cuocere qualche minuto finché vedrete che il composto si staccherà dalle pareti e friggerà leggermente.
  3. Trasferite in una terrina e fate raffreddare completamente.
    Aggiungete quindi le uova, una alla volta amalgamando ogni volta molto bene.
  4. Trasferite la pasta choux in un sac a poche e formate dei mucchietti grandi come una noce su una placca rivestita di carta da forno. Distanziateli bene perchè in cottura si gonfiano e crescono molto.
  5. Infornate in forno statico, già caldo, a 220°, per 15  minuti.
    Abbassate la temperatura a 190° e continuate la cottura per altri 8-10 minuti.
    Per provare la cottura, apritene uno: l’interno deve essere vuoto e asciutto.


Vedi altri articoli su: Fatto In Casa | Ricette Dolci e Dessert |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *