Marzapane: ricetta facile e veloce

Ecco alcuni semplici trucchi per preparare il marzapane: è davvero semplice.

Marzapane
A base di farina di mandorle, il marzapane è utilizzato per decorare i dolci, ma è molto gustoso anche da mangiare da solo.

La ricetta per fare il marzapane in casa è particolarmente indicata per le amiche che non solo sono golose, ma anche salutiste e atletiche: se fate sport potete fare il marzapane e poi formare delle barrette per i momenti di bisogno.

Inoltre, fare il marzapane è talmente facile e veloce che si impiega più tempo a girare da un negozio all’altro per cercarlo o persino a fare una decina di telefonate per scoprire se c’è qualcuno che lo vende ragionevolmente vicino a dove vivete, che a preparalo: la settimana scorsa ne ho fatto un po’ perché non ne trovavo un pezzettino pronto in tutta Milano e mi serviva urgentemente. Poi, quando ho pubblicato la fotografia del procedimento sui vari social, c’è stato un coro di “lo adoro”, “mi dai la ricetta”, “lo sapevo fare ma non mi ricordo più” e “ho perso il mio unico libro di cucina”, quindi ecco qui la ricetta a prova di principiante: fatene poco e usatelo subito o mangiatelo in fretta (so già che quest’ultimo consiglio è superfluo).

Tritate – con un tritatutto molto potente – 200 g di mandorle dolci e una mandorla amara, insieme a 180 g di zucchero. Le mandorle devono essere ridotte in farina, ma non scaldarsi all’interno del boccale, altrimenti uscirà l’olio rovinando il risultato finale; versate la farina di mandorle in un pentolino con un cucchiaio d’acqua e cominciate a cuocere a fuoco basso, girando in continuazione, fino a quando vedrete che si formerà una pasta appiccicosa che tenderà a formare una palla.

Rovesciate il marzapane su un foglio di silicone da pasticceria – o semplicemente su una carta forno – e cominciate a lavorarlo aggiungendo non più di 20 g di zucchero a velo. Impastate e otterrete una bella massa liscia. Tutto qui.

Rovesciate il marzapane su un foglio di silicone e cominciate a lavorarlo con lo zucchero a velo, fino a ottenere una bella massa liscia.

Purtroppo, il marzapane fatto in questo modo tende a seccarsi abbastanza in fretta, quindi dategli la forma di un panetto e sigillatelo bene con della pellicola per alimenti. Non mettetelo in frigorifero.

Il vostro marzapane rimarrà elastico più a lungo sostituendo una parte di zucchero con il glucosio – o aggiungendo almeno un cucchiaino di miele d’acacia – ma se possedete già questo prodotto in casa probabilmente non avete nessun bisogno che io vi spieghi come si fa il marzapane.

Se fate delle barrette per la merenda, sapete che potete ricoprirle di cioccolato, vero? E sapete che potete sostituire una parte delle mandorle con i pistacchi o aggiungere al marzapane un po’ di colorante se lo volete usare come copertura? Ma questa è un’altra storia.


Vedi altri articoli su: Ricette Dolci e Dessert | Ricette senza glutine | Ricette vegetariane | Ricette veloci |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *