Frappe di Carnevale

Frappe di Carnevale

Come si fanno le frappe di Carnevale? Chiamate anche chiacchiere o bugie, la frappe sono un dolce tipico italiano. Ecco ingredienti e ricetta delle frappe, fritte.

S24

Le frappe sono il dolce più caratteristico del Carnevale. Avrete sicuramente assaggiato quelle di pasticceria ma provate a farle voi in casa e sentirete la differenza nel gusto delicato della pasta.

La tradizione probabilmente risale a quella delle frictilia, dei dolci fritti nel grasso che nell’antica Roma venivano preparati proprio durante il periodo dell’odierno Carnevale.

Oltre alle diverse denominazioni regionali, esistono molte versioni europee di frappe, ad esempio in Francia sono diffuse in LanguedocProvenza e Rouergue con il nome di oreillettes (orecchiette), nell’area dell’antico Ducato di Savoia come bugnes e merveilles (meraviglie).

Si tratta di un tipo di dolce molto sottile e friabile, che viene generalmente fritto e cosparso di zucchero a velo e servito a volte con la crema al cioccolato.

Le frappe di Carnevale, conosciute al nord Italia come chiacchiere, sono delle cialde croccanti e friabili, quelle “vere”, “autentiche” ed “originali” sono sottilissime e piene di bolle e fanno crock ad ogni morso.

Per ottenerle buonissime bisogna conoscere il segreto per fare delle frappe perfette!

Il segreto sta sia nella stesura della pasta, che deve essere sottilissima, ecco perché è consigliabile stenderla con la macchina per le sfoglie, sia nella cottura, l’olio infatti deve essere ben caldo ma non troppo bollente, la temperatura giusta dovrebbe essere intorno ai 170-180°.

Se avete un termometro da cucina il gioco è fatto, diversamente potrete verificare l’olio con un pezzetto di pasta: immergete il pezzetto di pasta nell’olio caldo e vedete come si comporta: se si colora troppo velocemente vuol dire che la temperatura dell’olio è troppo alta, quindi allontanate la pentola dal fuoco e lasciatelo raffreddare un po’; se invece il pezzetto di pasta cade sul fondo e fatica a rialzarsi vuol dire che la temperatura è troppo bassa, quindi alzate la fiamma ed attendete che l’olio si riscaldi.

Se invece assumono un aspetto “bruciato” vuol dire che l’olio ha superato il punto di fumo, quindi cambiatelo.

  • Resa: 4 Persone servite
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 20 minuti

Ingredienti

  • 500 grammi farina
  • 100 grammi zucchero
  • 50 grammi burro
  • 3 uova
  • sale
  • olio per friggere

Preparazione

  1. Mescolare la farina con lo zucchero e un pizzico di sale.
  2. Unire all’impasto il burro fuso e le uova intere.
  3. Fare riposare la pasta per 1/2 ora e stendere con il mattarello fino a ottenere una sfoglia abbastanza sottile.
  4. Tagliare tante strisce larghe circa 3 cm e annodarle.
  5. Fare friggere le strisce finché appariranno uniformemente dorate.
  6. Asciugarle su carta assorbente e servirle fredde cosparse di zucchero a velo.


Carciofi fritti
Cosa Cucino Stasera

Carciofi fritti

Calamari con bietole e patate
Ricette Secondi Piatti

Calamari con bietole e patate

Ricetta light: burger di quinoa e verdure di stagione
Ricette Light

Burger di quinoa e verdure di stagione

Avocado toast con uova alla benedict
Cosa Cucino Stasera

Avocado toast con uova alla Benedict

Zuppa di ceci
Ricette Primi Piatti

Zuppa di ceci

Torta kiwi e cioccolato
Ricette Dolci e Dessert

Torta kiwi e cioccolato

Zuppa di verza con polpettine
Ricette Primi Piatti

Zuppa di verza con polpettine

Ricetta detox: estratto di sedano e mele
Ricette detox

Ricetta detox: estratto di sedano e mele

Ricette vegane

Biscotti vegani alle castagne

Perfetti per la colazione ma anche per la merenda, i biscotti vegani alle castagne sono gustosi e leggeri e perfettamente adatti al clima autunnale. Ecco come prepararli.

Leggi di più