Semifreddo alle mandorle
Ricette Dolci e Dessert

Semifreddo alle mandorle

Il semifreddo alle mandorle è un dolce semplice da preparare, ma il suo sapore raffinato si adatta anche ai palati più fini.

Il semifreddo alle mandorle è un dessert raffinato e semplice da preparare. Come accade per tutte le ricette, anche in questo caso esistono varie versioni. Qui abbiamo deciso di proporvi una versione semplice da realizzare che vi permetterà di ottenere un dolce ottimo per concludere in bellezza i pasti.

Semifreddo alle mandorle

Il semifreddo alle mandorle è un dolce semplice da realizzare, ma il suo gusto estremamente raffinato lo rende ottimo per concludere in bellezza i pasti. Per preparare questo dessert è possibile procedere in vari modi, infatti esistono una moltitudine di ricette differenti più o meno complesse.

Le mandorle possono essere semplicemente tostate prima di essere utilizzate nella realizzazione del semifreddo. Alla ricetta che vi proponiamo qui si possono però fare delle modifiche personali per preparare ogni volta un semifreddo leggermente diverso.

La tostatura delle mandorle è il procedimento più rapido e permette di mantenere inalterato il sapore del frutto secco. In alternativa, per una ricetta più golosa, è possibile caramellare le mandorle prima di tritarle. Caramellando le mandorle si dona dolcezza e il sapore finale ovviamente cambia.

Benefici di mangiare mandorle

Il principale protagonista del semifreddo alle mandorle sono chiaramente questi gustosi frutti a guscio. Le mandorle sono ricche di benefici per l’organismo, ma si tratta di alimenti ricchi di calorie quindi è bene non esagerare. Consumando 100 grammi di questi piccoli frutti si introducono infatti ben 603 calorie. Come abbiamo detto però un consumo moderato di mandorle permette di godere delle proprietà che offrono. Esse infatti non sono solo in grado di deliziare il palato, ma sono anche in grado di offrire dei benefici all’organismo.

Questa frutta secca contiene grandi quantità di acidi grassi polinsaturi, delle sostanze utili per abbassare il livello di colesterolo cattivo (LDL). Le mandorle riducono anche il livello di trigliceridi nel sangue e quindi prevengono la formazione di placche nei vasi sanguigni. Questo significa che una manciata di mandorle al giorno aiuta a ridurre il rischio di infarti e ictus.

La mandorla è anche ricca di vitamina E, un antiossidante naturale molto efficace contro i radicali liberi. Questa sostanza infatti consente di proteggere le membrane delle cellule e di rallentare il loro processo di invecchiamento.

Un’altra azione delle mandorle è legata al loro potere energizzante. Essendo ricche di vitamine, sali minerali e calorie, esse sono ottime per dare energia quando ci si sente spossati. Di conseguenza sono un ottimo spuntino per chi pratica sport oppure per chi sta studiando o lavorando intensamente.

Infine, le mandorle sono ricche di calcio e proprio per questo aiutano i denti e le ossa a restare in salute. Contendo anche buone quantità di ferro, sono utili anche contro l’anemia.

Semifreddo senza le uova

Il semifreddo alle mandorle può essere preparato sia con le uova (come nella versione che vi riporteremo a breve), sia senza uova. La versione senza uova è più leggera perché prevede solo l’utilizzo della panna, ma comunque è molto gustosa. Di conseguenza, nel caso non si abbiano uova a casa è comunque possibile realizzare questo dolce e gustarlo.

Versione vegana del semifreddo alle mandorle

Anche i vegani possono gustare il semifreddo alle mandorle, ma chiaramente devono seguire una ricetta differente che non preveda uova e nemmeno panna di origine animale. Al posto di quest’ultima si può semplicemente aggiungere della panna da montare vegetale che andrà a sostituire la panna “classica” in modo perfetto.

Per aumentare il gusto di mandorla è possibile anche utilizzare del latte di mandorle e della farina di mandorle da aggiungere alle mandorle sminuzzate. Insomma, ci sono davvero un gran numero di alternative possibili rispetto alla ricetta di base che vi suggeriamo. In generale vi consigliamo di seguire anche i vostri gusti e la vostra fantasia per poter ottenere un risultato che vi soddisfi.

Alcuni utili consigli per servire il dolce

Il semifreddo si può preparare in un unico stampo e poi tagliarlo a fette prima di servirlo oppure lo si può preparare in stampi monouso. In questo caso vi suggeriamo di utilizzare gli stampini di alluminio che sono molto pratici e permettono di sformare il dolce senza problemi. Nel caso invece preferiate usare uno stampo di grandi dimensioni, vi consigliamo di foderarlo con della pellicola trasparente prima di aggiungere il composto. In tal modo riuscirete poi a sformarlo in modo più semplice senza che il dolce si attacchi alle pareti dello stampo.

Per quanto riguarda la decorazione del semifreddo, vi suggeriamo di lasciarvi andare con la fantasia e di seguire i vostri gusti. È possibile infatti decorare il dolce in numerosi modi diversi. Potete ad esempio realizzare una glassa con il cioccolato fondente e versarne un po’ sopra alle varie porzioni prima di servire il semifreddo. In alternativa potete anche tritare delle mandorle caramellate e spargerle sopra alle porzioni prima di portarle a tavola. Una decorazione semplice ma sempre apprezzata è poi quella fatta con scagliette di mandorle tostate.

  • Resa: 6 porzioni ( 6 Persone servite )
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 20 minuti

Ingredienti

  • 150 g mandorle pelate
  • 3 uova
  • 300 ml panna da montare
  • 50 g zucchero a velo
  • essenza di mandorla

Preparazione

  1. La prima cosa da fare consiste nel tostare le mandorle in padella per qualche minuto. Questo procedimento è molto semplice, ma conferisce alle mandorle un sapore migliore.
  2. Dopo aver tostato le mandorle, tritatele finemente. Potete decidere voi se lasciarle più o meno grossolane: si tratta di gusti per cui seguite i vostri.
  3. Montate le uova con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro.
  4. A parte montate anche la panna aggiungendo lo zucchero a velo per addolcirla e per farla montare più facilmente. Ricordate di montare la panna al punto giusto: non fate montare troppo altrimenti otterrete un gusto troppo grasso che ricorda il burro.
  5. Unite le uova e le mandorle, mescolate bene e poi aggiungete anche la panna montate. Fate attenzione a mescolare delicatamente in modo che il composto non si smonti. Ricordate di fare movimenti dal basso verso l’alto per far incorporare aria ed evitare brutte sorprese.
  6. Trasferite il composto ottenuto in dei pirottini oppure in uno stampo di alluminio di dimensioni maggiori.
  7. A questo punto ponete il dolce nel freezer e lasciate riposare per almeno 4 ore prima di gustarlo. Ricordate di toglierlo dal congelatore un po’ prima di mangiarlo in modo che prenda la consistenza perfetta.


Torta fredda allo yogurt senza panna senza gelatina
Ricette Dolci e Dessert

Torta fredda allo yogurt senza panna e senza gelatina

Cucpcake
Ricette Dolci e Dessert

Cucpcake: tutte le ricette, anche per crema e glassa

Torta in padella con e senza uova
Ricette Dolci e Dessert

Torta in padella con e senza uova

Rotolo dolce: ricetta per rotolo soffice e farcito
Ricette Dolci e Dessert

Rotolo dolce: ricetta per rotolo soffice e farcito

Budino di riso senza latte
Ricette Dolci e Dessert

Budino di riso senza latte

Gelatina di fragole senza colla di pesce
Ricette Dolci e Dessert

Gelatina di fragole senza colla di pesce

Crema al mascarpone senza uova e panna
Ricette Dolci e Dessert

Crema al mascarpone senza uova e panna

Granita al cioccolato
Ricette Dolci e Dessert

Granita al cioccolato