Cornetti fatti in casa
Ricette Dolci e Dessert

Cornetti fatti in casa: ricetta facile e buona come al bar

I cornetti, assieme al caffè o al cappuccino, sono tipici della colazione degli italiani. Ecco la ricetta !

Una ricetta semplice per preparare cornetti buoni come quelli del bar.

Cornetti: la colazione tipica

“Un cappuccino e un cornetto, per favore”: con questa frase inizia la giornata di milioni di italiani. Da tradizione, infatti, quando si consuma la colazione al bar si ordina un cappuccio o un caffè accompagnato da un delizioso croissant, alla crema, al cioccolato o alla marmellata. Se volete portare la colazione del bar sul tavolo di casa vostra, vi suggeriamo una ricetta semplice per preparare le brioche in autonomia. Otterrete un risultato eccezionale: sono buone come quelle del bar!

Le varianti dei cornetti

Oggigiorno si trovano numerose varianti di croissant. I ripieni sono i più disparati: oltre ai classici vuoti, troviamo cornetti ripieni di vari gusti di marmellate, cioccolato o creme di nocciola e crema. Ora vanno “di moda” anche le brioche con ripieno di pistacchio, magari con una spolverata di granella sopra, e al miele, oppure con ripieno di mele, uvetta e cannella, come un piccolo strudel. E le farine utilizzate possono essere la tradizionale ‘00’, ma anche quella integrale o al kamut, senza glutine o di farro. Caldi, appena sfornati, sono deliziosi, ma anche take away e consumati a metà mattina sono ottimi. Esistono poi le versioni salate, ideali per uno spuntino o per un pranzo fuori casa.

La storia dei croissant

Ma dove nasce questo dolce che tutti amiamo e conosciamo? Secondo la tradizione popolare, l’origine del croissant sarebbe legata alle celebrazioni della sconfitta dell’impero ottomano nell’assedio di Vienna del 1683. I turchi, per raggiungere Vienna, decisero di scavare dei tunnel sotterranei e tentare l’assalto a sorpresa di notte. Non tennero però conto che i fornai lavoravano proprio nelle ore notturne per vendere poi i loro prodotti al mattino. E così questi artigiani culinari salvarono la città, avvisando le sentinelle dell’assedio imminente. In particolare un pasticcere di nome Vendler ricevette, grazie a questo gesto eroico, il diritto esclusivo di produrre un dolce speciale per ricordare l’evento. Sarebbero nati così i cornetti, con la classica forma di mezzaluna, simbolo appunto della Turchia. Per la storia ufficiale, invece, le origini del croissant vanno ritrovate nel kipferl austriaco, una specialità dolce o salata a forma di mezzaluna. Questa pietanza è documentata dal XIII secolo.

  • Resa: 6 cornetti
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 1 ora 15 minuti
  • Cottura: 30 minuti

Ingredienti

  • 3 uova
  • 500 gr farina Mannitoba
  • 240 gr burro ammorbidito
  • 80 ml latte a temperatura ambiente
  • 80 gr zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 12 gr lievito secco
  • 50 ml acqua

Preparazione

  1. Iniziate preparando l’impasto. Sciogliete il lievito nell’acqua, aggiungete 50 gr di farina, mescolate e lasciate lievitare per circa 30 minuti coperto da una pellicola;
  2. Cornetti fatti in casa
    trascorso questo tempo, impastate nell’impastatrice la farina, il lievito sciolto nell’acqua, lo zucchero, la vanillina e il latte. Unite le uova una alla volta, senza fermare l’impastatrice, facendole ben amalgamare. Aggiungete 180 gr di burro ammorbidito e continuate a impastare per almeno altri 5 minuti;
  3. Cornetti fatti in casa
    trasferite l’impasto in una ciotola, coprite con la pellicola e lasciate lievitare per circa 4 ore nel forno con la luce accesa, finché il volume non sarà raddoppiato;
  4. Cornetti fatti in casa
    una volta lievitato, stendete l’impasto realizzando un rettangolo di 2-3 mm di spessore e spalmate sopra 60 gr di burro ammorbidito;
  5. Cornetti fatti in casa
    piegate la sfoglia da sinistra verso destra, fermandovi al centro; poi piegate da destra verso sinistra, sempre fermandovi in mezzo;
  6. Cornetti fatti in casa
    avvolgete l’impasto nella pellicola e lasciate riposare un’ora in frigorifero;
  7. Cornetti fatti in casa
    ripetete i giri di sfoglia per altre tre volte, senza aggiungere altro burro: stendete l’impasto sempre in forma rettangolare e di spessore 2-3 mm, piegate da sinistra verso destra fermandovi al centro poi da destra verso sinistra fermandovi al centro; ripetete questo procedimento tre volte, poi avvolgete il panetto nella pellicola e lasciate in frigo a riposare altri 60 minuti;
  8. Cornetti fatti in casa
    stendete di nuovo l’impasto con forma rettangolare, 2-3 cm di spessore e realizzate dei triangoli con la base di circa 10 cm;
  9. Cornetti fatti in casa
    arrotolate partendo dalla base; se desiderate aggiungere della farcitura (marmellata, cioccolato o crema) potete metterne un cucchiaino alla base prima di arrotolare oppure inserire la farcia con una sac à poche una volta cotti;
  10. Cornetti fatti in casa
    mettete i cornetti su una teglia, coprite con la pellicola e lasciate lievitare per un’ora;
  11. Cornetti fatti in casa
    una volta lievitati, spennellate con un tuorlo misto al latte e cuocete a 170° per 30 minuti; sono pronti quando saranno ben dorati in superficie; lasciare raffreddare prima di consumare.


Torta tenerina al cioccolato
Ricette Dolci e Dessert

Torta tenerina al cioccolato

Pancake con lo yogurt
Ricette Dolci e Dessert

Pancake con lo yogurt

Profiteroles al cioccolato
Ricette Dolci e Dessert

Profiteroles al cioccolato

Colomba di Pasqua al pistacchio
Ricette Dolci e Dessert

Colomba di Pasqua al pistacchio

Colomba di Pasqua senza burro
Ricette Dolci e Dessert

Colomba di Pasqua senza burro

Scorzette di arancia candite
Ricette Dolci e Dessert

Scorzette di arancia candite

Smash cake bimbo, la ricetta
Ricette Dolci e Dessert

Smash cake bimbo, la ricetta

Clafoutis ai kiwi
Ricette Dolci e Dessert

Clafoutis ai kiwi

Baccalà alla livornese
Ricette Secondi Piatti

Baccalà alla livornese

Ecco la ricetta del baccalà alla livornese, piatto tipico della cucina toscana. In più un approfondimento sulle differenze tra baccalà e stoccafisso.

Leggi di più