Cachi caramellati

-
12 Novembre 2023

Sommario

Un dolce dal gusto avvolgente, perfetto per la stagione fredda

Tempo di preparazione:
25 minuti
Tempo di cottura:
15 minuti
Quantità:
4 persone

Ingredienti Ricetta

  • Cachi molto maturi 4
  • Arancia rossa 1
  • Cannella in polvere Una manciata
  • Zucchero di canna 250 gr
  • Miele 3 cucchiai
  • Rhum mezzo bicchierino

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 145 kcal
  • Grassi 7,1
  • Carboidrati 59,9
  • Zuccheri 21

Il Natale è in arrivo e le giornate diventano sempre più fredde. Perché non godersi al calduccio l’attesa assaporando un piatto di deliziosi cachi caramellati?

Scopriamo le origini di questo frutto, le sue proprietà nutrizionali e soprattutto la ricetta per prepararli a casa.

Origini e proprietà del cachi

Il cachi è originario dell’Asia orientale, dove veniva coltivato già più di 2000 anni fa. Giunto in Europa verso la fine del Settecento il cachi venne inizialmente utilizzato come pianta decorativa, per poi affermarsi definitivamente come frutto da consumare a fine pasto o per merenda. Grazie alla sua polpa dolce e succosa il cachi oggi viene utilizzato come ingrediente base per dolci e confetture, ma anche per preparare molti piatti salati, che il suo retrogusto valorizza alla perfezione.

Oltre che delizioso per il palato il cachi è un vero e proprio amico della nostra salute: contiene vitamine A, B e C, potassio, calcio, fosforo e beta carotene che lo rendono un perfetto antiossidante, in grado di potenziare il nostro sistema immunitario.

Infine il suo colore arancione acceso trasmette una sensazione di benessere e allegria, stimolando il buonumore!

La ricetta dei cachi caramellati

  1. Per preparare questa ricetta lavate con cura quattro cachi molto maturi, sbucciateli, privateli della parte bianca interna e dei semi. Quindi tagliateli in quattro spicchi e successivamente tagliateli ancora fino ad ottenere fettine non troppo sottili.
  2. Prendete un’arancia rossa e ritagliate la buccia (senza grattare la parte bianca) poi spremetela con uno spremiagrumi e filtrate accuratamente il succo ottenuto.
  3. In una ciotola capiente disponete i cachi, una manciata di cannella in polvere, il succo e la scorza d’arancia e amalgamate il composto fino a renderlo omogeneo e spumoso.
  4. Scaldate una padella e versate al suo interno 250 grammi di zucchero di canna e tre cucchiai di miele, quindi incorporate lentamente il contenuto della ciotola.
  5. Cuocete per un paio di minuti a fiamma vivace, continuando a mescolare per evitare che il composto si attacchi o si bruci. Se necessario aggiungete poca acqua in fase di cottura.
  6. Quando il contenuto della padella assume una colorazione dorata sfumate con mezzo bicchierino di rum e lasciate asciugare il liquido. Non appena il rum evapora, spegnete il fuoco et voilà…i vostri cachi caramellati sono pronti per essere portati in tavola!
  7. I cachi caramellati si possono gustare da soli, abbinati a frutta secca, cioccolata o insieme a una fetta di pandoro.


Leggi anche: Mousse di cachi e yogurt
  • Scrittore e Blogger
Exit mobile version