Confettura di albicocche

Gustosa, golosa e profumata: ecco la ricetta per realizzare con le vostre mani una squisita confettura di albicocche.

Confettura di albicocche.
Confettura di albicocche.

La confettura di albicocche è una delle conserve più conosciute e amate sia dai grandi che dai piccini: veramente squisita, è anche facile da preparare.

Questa confettura è ideale spalmata su fette biscottate o fettine di pane fresco come prima colazione per iniziare bene la giornata, ma è anche ottima come golosa merenda. Inoltre può essere usata per realizzare dolci deliziosi come crostate, biscotti, pan di spagna farciti, crêpes etc.

La stagione estiva è ideale per preparare in casa questa delizia approfittando del fatto che le albicocche sono nel pieno della raccolta e quindi si trovano belle fresche e al giusto prezzo: potrete riempirvi la dispensa di barattoli di confettura e gustare in inverno il sapore dell’estate.

Oltre ad essere molto economica, la confettura di albicocche fatta in casa è assolutamente priva di conservanti, sana e genuina.

Scegliete albicocche mature al punto giusto ma sode e senza macchie o ammaccature. La cottura avviene in una pentola capiente e, se volete mantenere il colore naturale arancione vivo delle albicocche, aggiungete lo zucchero a metà cottura.

Una volta preparata e messa dentro a vasetti sterilizzati, la confettura di albicocche va lasciata riposare per due o tre settimane. Si ripone in un luogo fresco e asciutto e può essere conservata al massimo per 6 mesi. Una volta aperto il barattolo, va tenuta in frigorifero e utilizzata entro 3 o 4 giorni. Per questo motivo consiglio di utilizzare barattoli dal contenuto di 250 ml in modo che il loro consumo sia il più veloce possibile.

Quando aprite il barattolo di confettura, potete aggiungere 1 cucchiaino di miele: il sapore sarà ancora più intenso e fruttato.

Se desiderate una confettura liscia e morbida potete passare la polpa, durante la cottura, con un frullatore ad immersione. Se invece vi piace sentire i pezzettoni di frutta mentre assaporate la vostra confettura, tagliate a metà le albicocche e fatele cuocere senza la fase della frullatura.

La ricetta sotto descritta è per realizzare una confettura sia a pezzettoni che passata: troverete indicato il momento giusto per frullarla.

Buon lavoro!

  • Resa: 1 Kg di confettura
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 30 minuti

Ingredienti

  • 1 Kg albicocche snocciolate
  • 600 g zucchero
  • 1 bicchiere acqua

Preparazione

  1. Lavate e asciugate le albicocche, poi tagliatele a metà togliendo il nocciolo.
  2. Mettetele in una casseruola ampia insieme al bicchiere e mezzo di acqua.
  3. Portate a bollore su fiamma media mescolando accuratamente.
  4. Una volta raggiunto il bollore, calcolate 10 minuti di cottura.
  5. Quindi spegnete il fuoco e lasciate prima raffreddare se volete passare le albicocche nel frullatore. Altrimenti unite subito lo zucchero trascorsi i 10 minuti di cottura.
  6. Fate cuocere a fuoco medio mescolando spesso finché la confettura non si sia addensata. Per verificare che la consistenza sia quella giusta, fate la prova del cucchiaino. Mettete un cucchiaino di confettura sopra un piattino inclinato: se scorre con difficoltà è pronta da mettere nei vasi.
  7. Spegnete il fuoco e versate la confettura bollente nei barattoli sterilizzati.
  8. Chiudeteli bene con i coperchi sterilizzati anch’essi e poi metteteli a testa in giù lasciandoli raffreddare a temperatura ambiente.
  9. Infine riponeteli in dispensa al fresco e all’asciutto.


Vedi altri articoli su: Consigli di cucina | Fatto In Casa | Ricette Dolci e Dessert | Ricette vegane | Ricette vegetariane |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *