La collezione Prada P/E 2016: energia e leggerezza

Rigorosa e sperimentale, classica e innovativa, sospesa tra passato e futuro, la collezione P/E 2016 di Miuccia Prada ha come principali attori tailleur e righe. Intorno - comprimari ma non troppo - colori e dettagli inaspettati

E' un viaggio tra i capisaldi della maison e nuove forme di espressione estetica e concettuale la collezione Prada primavera-estate 2016
E' un viaggio tra i capisaldi della maison e nuove forme di espressione estetica e concettuale la collezione Prada primavera-estate 2016
  • E' un viaggio tra i capisaldi della maison e nuove forme di espressione estetica e concettuale la collezione Prada primavera-estate 2016
  • Il tailleur è protagonista della collezione Prada SS 2016
  • Rassicuranti giacche sartoriali si contrappongono a gonne a pannelli da Prada SS 2016
  • Il dettaglio inaspettato della proposta Prada SS 2016: la rete a maglie larghe
  • Prada SS 2016 è rigore e leggerezza
  • Vere e proprie cascate di maxi paillettes alleggeriscono forme e volumi da Prada SS 2016
  • Righe e latex rinnovano il tailleur da Prada SS 2016
  • I colori caldi della collezione Prada SS 2016
  • Da Prada SS 2016 la leggerezza è chiffon e minimalismo
  • Trench a righe Prada SS 2016
  • C'è gioc, colore, leggerezza e rigore sartoriale da Prada SS 2016
  • Abito lungo con cappa in rete e paillettes
  • Quotidianità ed eleganza da Prada SS 2016
  • Un look della collezione Prada SS 2016
  • Bianco virginale e colore da Prada SS 2016
  • La riga si accende (anche) di bagliori metallici da Prada SS 2016
  • L'eccezionale abilità sartoriale di Prada SS 2016 prende forma in capispalla che mescolano rigore e leggerezza
  • Tailleur della collezione Prada SS 2016

Quella proposta da Miuccia Prada è una collezione energetica e leggera, che rispecchia lo stile e il modo di essere della stilista.

Un mix di rigore, creatività, classicità e sperimentazione pensato per una donna moderna che vuole stupire e non passare inosservata, ma ha bisogno di certezze e di abiti pratici, da indossare tutti i giorni.

In principio era il tailleur

Il capo “principe” della collezione Prada SS 2016 è il tailleur, che la stilista ha scelto di proporre nella sua accezione più femminile, con giacca e gonna. Un punto di partenza classico e rassicurante, rielaborato alla luce di una nuova estetica.

I completi creati dalla stilista, infatti, esplorano strade nuove e inusuali sia nei materiali, con latex e chiffon inediti quanto convincenti protagonisti, che nelle linee e nelle forme. A giacche di codificata fattura sartoriale si contrappongono infatti gonne costruite, elaborate, sorprendenti, caratterizzate da pannelli sovrapposti, tagli sbiechi e da una voluta asimmetria.

Il risultato è un equilibrio perfetto tra classicismo e provocazione, tradizione e innovazione, in un continuo rimando ai capisaldi dello stile della maison.

C’è molta Prada infatti nella proposta per la prossima stagione, ma anche una scintilla di qualcosa di assai diverso, qualcosa che si dichiara pronto a rompere gli schemi, senza però rinnegare il passato.

Colors & stripes

Energia e leggerezza. Rigore e divertimento. La collezione Prada per la Primavera Estate 2016 oscilla tra gli estremi e li compone grazie (anche) a una palette di colori vividi, all’accostamento tra tonalità calde e intense ed eteree e rarefatte e a un vero e proprio trionfo di righe e barre.

Queste ultime sono le indiscusse protagoniste di grafiche e stampe e adornano quasi ogni capo della proposta per la prossima stagione. Declinate perlopiù dritte e sbieche, in versione all over o come pannelli, dettagli, inserti e finiture, contribuiscono a creare un’energia cinetica che dà forza e movimento all’intera collezione.

Dettagli di stile

Giocosamente in bilico tra conservazione e rivoluzione, dichiaratamente protesa a sperimentare nuove forme di espressione e – soprattutto – forte di uno stile che è uno dei capisaldi della moda, Miuccia Prada ha inserito nella sua collezione Primavera Estate 2016 una serie di dettagli creati sì per stupire, ma anche per riaffermare la vocazione artistica e creativa di ogni fashion designer.

Così, ecco inaspettate reti a maglie larghe, colorate, stravaganti, ad adornare giacche e capispalla e cascate di grandi paillettes a impreziosire e ingentilire abiti e completi dalle linee e dai volumi rigorosi.

 


Vedi altri articoli su: Fashion Weeks | Milano Fashion Week |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *