La collezione di John Rocha per l’autunno-inverno 2014-15

A Londra sfila la collezione gotico-romantica di John Rocha, con capi ispirati ai cieli d'Islanda fatti di trasparenze, volumi leggeri e onirici

  • Il front row alla sfilata di Rocha: Rosie Fortescue, Oliver Proudlock, Sarah-Jane Crawford, Lilah Parsons e Laura Mvula
  • Lo stilista
John Rocha ha presentato la sua nuova collezione nella capitale inglese nel cuore della fashion week a Somerset House.

Durante il secondo giorno di fashion week a Londra, la pioggia e il vento degli ultimi giorni si ripresentano puntuali poco prima dello show di Rocha. Ma il tempo non può certo fermare il mondo della moda che in questi giorni corre frenetico attorno a Somerset House.

Allo show di John Rocha partecipano diversi Vip tra cui Proudlock dal seguitissimo telefilm inglese Made In Chelsea e la cantante Laura Mvula.

L’ispirazione di Rocha per la collezione autunno-inverno 2014-15 arriva dai cieli dell’Islanda e dalla sua passione per le tele del celebre pittore Pierre Soulages.
Creazioni oniriche, romantiche e surreali che ricordano boccioli, ghirlande e meravigliose rose rosse.
Rocha apre con una serie di abiti “all-black” con enormi nuvole fluttuanti di volant, sia indossati come cappelli scultorei che come collari.
La collezione ha molti dei tratti caratteristici di Rocha che abbiamo visto anche nella sua collezione primavera-estate 2014: fiori oversize, strati voluminosi di leggero chiffon, tulle e pizzo, uncinetto e tessuti così intricati che sembrano più opere d’arte che pezzi di un guardaroba.

Una collezione gotico-romantica ravvivata da rossi scarlatti, trasparenze e fiori colorati in 3D applicati su lunghi abiti da sera. Il volume è stata la parola chiave di questa collezione, le forme vengono rese ancor più drammatiche dal pizzo e da tessuti pesanti come il velluto.

Rocha è padrone del proprio regno e nonostante il suo continuo ritorno agli elementi strutturali del marchio che potrebbero essere visti come monotoni, le collezioni dello stilista sono sempre una gioia da guardare e da studiare nel dettaglio, senza la necessità di alcuna reinvenzione.


Vedi altri articoli su: Collezioni | Fashion Weeks | London Fashion Week |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *