Jil Sander lascia Jil Sander

La decisione della stilista sarebbe legata a motivi personali e a una volontà di ritirarsi dal mondo della moda

Jil Sander lascia Jil Sander

Sembra essere un amore travagliato quello tra Jil Sander e la maison che la stilista ha fondato nel lontano 1973 e che oggi ha deciso di lasciare.

A dare l’annuncio il Gruppo della maison questa mattina.

Si tratta del terzo abbandono, se così può essere definito, da parte della stilista dopo quello del 2000 (quando la maison venne acquisita dal gruppo Prada che ne divenne azionista), il ritorno nel 2003 e quello nel febbraio 2012 dopo l’addio di Raf Simons, nominato direttore creativo di Dior.

Cosa è accaduto dopo il grande ritorno della stilista e il successo della recente collezione spring-summer 2014 presentata in occasione di Milano Moda Donna? Stando alle indiscrezioni trapelate da WWD, il motivo sarebbe legato a problemi personali della Sander che sarebbe intenzionata a ritirarsi dal mondo della moda.

Queste le parole di Alessandro Cremonesi, amministratore delegato del Gruppo: «A nome del gruppo voglio ringraziare Jil Sander per il suo notevole contributo al marchio in questo periodo. Il suo design eccezionale e la sua leadership creativa sono stati fondamentali nel rafforzare il brand e nel posizionarlo in un contesto di ulteriore crescita».


Vedi altri articoli su: Collezioni |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *