Vionnet collezione primavera estate 2015

Vionnet: la collezione primavera estate 2015

Per la collezione primavera/estate 2015 Vionnet illumina la scena con un look total white, traendo ispirazione dall’eterea leggerezza delle ballerine classiche e da alcune opere di Piero Manzoni

Goga Ashkenazi, mente creativa della famosa maison francese Vionnet, porta in scena per la primavera-estate 2015, una donna sicura di sé e del proprio corpo, evocando le ballerine di danza classica, e cita alcune muse a cui si è ispirata, come le artiste Isidora Duncan e Martha Graham. La designer cerca infatti di sondare l’espressività della donna proprio come avevano fatto loro, attraverso il linguaggio del movimento, che è dato dalla fluidità e la leggerezza dei tessuti utilizzati nella collezione. La scelta del total white è quindi quasi d’obbligo per rappresentare la purezza della danza classica, e celebrare una donna dallo spirito libero.

Una donna elegante e combattiva

La donna Vionnet è moderna, luminosa, quasi fluttuante, con lunghe gonne e sottovesti dai tessuti trasparenti il cui movimento viene ripreso dalle lunghe code composte e lucidissime, strizzate fermamente in cima al capo. Il tessuto più utilizzato è lo chiffon, che regala un gioco sensuale di vedo-non-vedo soprattutto quando a celarsi sotto di esso ci sono provocanti giarrettiere in total white: purezza ed erotismo sembrano quindi fondersi insieme per una rinnovata visione di femminilità, quella che desidera trasmettere la stilista Goga Ashkenazi, colei che ha sempre giocato la carta del sex-appeal, del suo “essere donna a 360 gradi” anche nella sfera privata.

Tra Amazzoni e Dee Greche

La silhouette e le linee mostrate dalla collezione ricordano però da vicino anche un altro prototipo di bellezza femminile, a metà tra la divinità greca e una guerriera Amazzone: i sandali sono allacciati alla schiava, e terminano ad altezza del ginocchio, attorno alla vita grandi fibbie ovali in metallo risplendono, e sembrano essere quasi parti di armature o scudi, alcune cinghie di pelle sono cinte attorno alla parte superiore del corpo, quasi come fossero delle imbracature, e donano una nota velatamente fetish agli outfit.


Top e culottes, oltre a una tuta lunga bianca che sembra essere stata rubata dal guardaroba di Leila di Star Wars, ricordano atmosfere aliene e spaziali. A completare il tutto alcune giacche e borsette in pelliccia rigorosamente black or white.

Ispirazione post-modernista

I tessuti sono quasi sempre riccamente lavorati, a più stratificazioni o traforati e bistrattati. Questo perché la designer Goga Ashkenazi ha voluto ispirarsi a un altro celebra artista, questa volta attingendo dal periodo del post-modernismo: è Piero Manzoni a influenzare alcune atmosfere della collezione, con le sue opere avanguardiste, come gli “Achromes“, le cui caratteristiche linee grinzate in gesso bianco o altri materiali rivivono sulle stoffe, mentre le sue uova in gesso candido vengono riprodotte in modo seriale su gonne e coprispalla. Gli abiti infine acquistano un’eleganza e una raffinatezza senza pari in consistenze che sembrano composte da trame di finissima ragnatela. 



Milano Fashion Week 2019: eventi gratuiti aperti al pubblico
Fashion Weeks

Milano Fashion Week 2019: eventi gratuiti aperti al pubblico

Milano Fashion Week 2019: le tendenze
Fashion Weeks

Milano Fashion Week 2019: le tendenze da aspettarsi

Parigi Fashion Week Primavera/Estate 2019
Fashion Weeks

Gli accessori più di tendenza della Paris Fashion Week P/E 2019

Il look beauty della Paris Fashion Week P/E 2019.
Fashion Weeks

Paris Fashion Week: beauté

Il look beauty della Paris Fashion Week P/E 2019. In foto Guy Laroche e Chloé.
Fashion Weeks

Paris Fashion Week: la bellezza parla francese

Milano Fashion Week SS 2019
Fashion Weeks

Milano Fashion Week P/E 2019: gli accessori da non perdere

Il look beauty della Milano Fashion Week P/E 2019. In foto Dolce&Gabbana e Giorgio Armani.
Fashion Weeks

Il lato beauty della Milano Fashion Week

Il look beauty della Milano Fashion Week P/E 2019.
Fashion Weeks

Milano Fashion Week: a proposito di beauty

Abbigliamento

I brand fondati da influencer da seguire per essere alla moda

Chi ha detto che le influencer facciano solo selfie e stories su Instagram? Molte di loro hanno deciso di diventare delle vere e proprie imprenditrici, fondando dei brand di successo.

Leggi di più