New York Fashion Week day 8 sfilate

NYFW FW 2016 day 8: gran finale

La New York Fashion Week autunno-inverno 2016-2017 si chiude nel nome di tre grandi della moda internazionale: Calvin Klein, Ralph Lauren e Marc Jacobs. Tre diversi approcci allo stile che regalano un gran finale emozionante.

Dopo otto giorni animati da collezioni che hanno esplorato le tante facce della moda, la New York Fashion Week FW 2016-2017 chiude i battenti e cede il testimone a Londra.

Un passaggio di consegne sancito da tre “mostri sacri” dello stile quali Calvin Klein, Ralph Lauren e Marc Jacobs, nel nome della poliedricità che ha animato l’intera manifestazione.

Calvin Klein

Provocante, sensuale, dominatrice. Con la collezione autunno-inverno 2016-2017, Francisco Costa sviluppa ulteriormente il tema della donna mistress lanciato la scorsa stagione e continua il processo di rivisitazione della sexy heritage di Calvin Klein.

In un’epoca assuefatta a una sovraesposizione del nudo e agli scandali, è molto difficile – per non dire impossibile – trovare un modo originale per comunicare l’erotismo, eppure lo stilista brasiliano ci riesce scegliendo di mostrare poco e nulla e puntando sul potere evocativo delle forme, dei dettagli e dei colori.

A partire da questi presupposti, Costa costruisce una serie di capi che mescolano suggestioni goth, futurismo e bon ton, utilizzando pelle e pelliccia (rigorosamente faux!), tartan e tweed, tulle e seta e avvalendosi di una palette cromatica in cui il nero è predominante, ma lascia spazio anche a una sapiente impiego di blu, azzurro, viola e ocra.

A completare il tucco, una spolverata di bellezza selvaggia data – oltre che da pellicce in caldi colori sospesi tra rame e oro – da stampe di ispirazione animalier e naturale.

Ralph Lauren

Classicità ed eleganza sono le due direttrici lungo le quali si muove la collezione FW 2016-2017 di Ralph Lauren, ma nonostante i presupposti “tradizionali”, i capi che la compongo mostrano un piglio giovane, moderno e contemporaneo.

Il punto di partenza per il daywear della nuova collezione è il british style, in particolare quello della campagna, che lo stilista sviluppa mescolando lusso (cashmere) e quotidiano (flanella, lana e tweed) e adottando colori morbidi, tenui e rilassanti “copiati” dalla natura.

Un mood che evolve progressivamente e inesorabilmente verso un’estetica sofisticata e francese, con meravigliose redingote che catapultano il pubblico alla reggia di Versailles o nei glamour e ridondanti anni ’70 londinesi. Il confine tra rock e storia infatti è labile e contribuisce al fascino delle creazioni di Ralph Lauren, che raggiungono l’apice in una serie di abiti da sera in cui spicca uno realizzato con tessuto stampato in pigmento d’oro.

Marc Jacobs

“I mean, it’s just fashion”. Spiega così Marc Jacobs la collezione autunno-inverno 2016-2017 del suo marchio omonimo e in poche parole distilla quella che sono le linee guida e forse il segreto – chissà- del suo inarrivabile talento. Perché con la sfilata alla New York Fashion Week appare chiaro una volta di più che lo stilista americano è uno dei messaggeri eletti della moda e dello stile.

Nessuna sovrastruttura, nessuna compromesso, nessuna concessione, nessuna paura. “Solo” passione, creatività, bravura e bellezza. Jacobs stratifica materiali (lana, tweed, seta, pelliccia, vinile), forme, volumi e colori, prediligendo una tavolozza cromatica scura, eppure non lugubre ma piena di luce, mescola generi e stili (goth, high luxury, chic, red carpet, street) e “osa” quello che la maggior parte dei suoi colleghi vorrebbe ma non fa: dà libero sfogo alla fantasia, scava nell’estetica, aggiunge, toglie, accosta, costruisce taglio dopo taglio, cucitura dopo cucitura un qualcosa che nasce dall’esperienza dei cinque sensi.

Una collezione immersiva ed emozionante, che con il coup de théâtre di Lady Gaga modella sposta a un livello altissimo l’asticella e lancia una sfida da far tremare i polsi a tutti colori che verranno dopo.


Vedi Anche


Ti potrebbe interessare anche

Il look beauty della Paris Fashion Week P/E 2019.
Fashion Weeks

Paris Fashion Week: beauté

PFW SS 2018
Fashion Weeks

Parigi Fashion Week SS 2018: il meglio dalle sfilate

Parigi Fashion Week FW 2016-2017 day 9 sfilate
Fashion Weeks

Parigi Fashion Week FW 2016 day 9: la fine del viaggio è il suo inizio

Parigi Fashion Week FW 2016-2017 day 8 sfilate
Fashion Weeks

Parigi Fashion Week FW 2016 day 8: la moda ha i piedi per terra, ma sa sognare

Parigi Fashion Week FW 2016-2017 day 7 sfilate
Fashion Weeks

Parigi Fashion Week FW 2016 day 7: tra party anni ’80 e pragmatismo

Givenchy FW 2016-2017
Fashion Weeks

Givenchy donna autunno-inverno 2016-2017: passione Antico Egitto

Parigi Fashion Week FW 2016-2017 day 6 sfilate
Fashion Weeks

Parigi Fashion Week FW 2016 day 6: in nome dello stile

Parigi Fashion Week FW 2016-2017 day 5 sfilate
Fashion Weeks

Parigi Fashion Week FW 2016 day 5: punk, rock’n’roll e seasonless style

La moda minimal: 5 influencer da seguire
Abbigliamento

La moda minimal: 5 influencer da seguire

La moda minimal, contrapposta a quella del gusto eccessivo degli anni ’80 e ’90, oggi rivive e si afferma nella nostra era del” too much”.

Leggi di più