Chanel autunno-inverno 2014-2015

Chanel f/w 2014-15: il Grand Palais diventa un supermercato

Fresca, sporty e pop: la collezione Chanel f/w 2014-2015 alla Parigi Fashion Week, disegnata da Karl Lagerfeld

L’estro di Karl Lagerfeld non è certo notizia recente. Ma in pochi potevano aspettarsi quello che il Kaiser della moda ha proposto per la sfilata Chanel alla Parigi Fashion Week. Con l’esclusivo Grand Palais, al centro della capitale parigina, trasformato in un supermercato. Scaffali, banco frutta e casse incluse. Prodotti, ovviamente, tutti a marchio doppia C, come cestelli e carrelli. E persino la voce dell’altoparlante che invita gli spettatori ad accomodarsi e interrompe con i suoi annunci. Colonna sonora del defilé, le canzoni di Rihanna e Lady Gaga.

Chanel f-w 2014-2015. Benvenuti allo Shopping Center

Due dive del pop, e non a caso. Primo, perché i punti di affinità tra Lagerfeld e Andy Warhol sono piuttosto palesi. Secondo perché la donna Chanel di questa collezione ha una fortissima vena sporty, con le modelle che scendono dalla passerella e vivono lo spazio – anzi, uno spazio quotidiano e popolare come quello del supermercato. In sneakers bianche o psichedeliche, spesso glitteratissime, ma sempre comodissime, o stivali flat allacciati al ginocchio. In leggings metallizzati, guanti argento e tute traforatissime. Ma anche in caldi cappotti di tweed, tailleur e abiti in lana bouclé, e giacconi matelassé, e, procedendo con la sfilata, abiti via via più preziosi, con ricami o lamé, e gioielli extra chic. La palette? Dal grigio – scuro, ghiaccio freddo e freddissimo – al rosa, più o meno acceso, fino al giallo, all’arancio, al ciclamino, al verde.

Pop, sì, ma alla Lagerfeld

Leggerezza, ma alla Calvino e kitsch consapevole che diventa massima potenza contro il consumismo e l’apparente appiattimento di prodotti e produttori, di gusto e attenzione. Insomma, quella di casa Chanel – o meglio, di Chanel secondo Karl Lagerfeld – è un’operazione intellettuale che è affine, ma opposta, a quella che abbiamo visto sulle passerelle di Dior e Prada – e chi sa, forse meno vicina di quanto sembri, invece, a quella, tutta junk e street, di Moschino. E che funziona duplicemente: come show, con l’attenzione dei presenti rapita e un’ondata di foto e commenti su Twitter e Instagram, e come collezione, con capi freschi e divertenti, e con noi che al pensiero di indossarli mentre siamo in fila al supermercato sentiamo addosso tutta la magia di Madamoiselle Chanel. Per quanti carrelli abbiamo davanti.



Taglie Shein come vestono i capi d’abbigliamento
Collezioni

Taglie Shein: come vestono i capi d’abbigliamento

Streetwear, le collezioni scarpe di adidas e Nike. Chi vince?
Collezioni

Streetwear, le collezioni scarpe di adidas e Nike. Chi vince?

Profumi primaverili 2019
Collezioni

I nuovi profumi femminili per la primavera-estate 2019

Esprit: nuova collezione A/I 2019.
Collezioni

Esprit: la nuova collezione di giacche e cappotti per l’autunno/inverno 2019

Karl Lagerfeld alla sfilata Chanel Haute Couture Primavera/Estate 2018
Collezioni

Chanel Haute Couture: sfilata Primavera/Estate 2018

Giorgio Armani Privé Haute Couture SS 2018.
Collezioni

Giorgio Armani Privé Haute Couture: sfilata Primavera-Estate 2018

Bershka Capodanno 2018
Collezioni

Bershka: novità vestiti Capodanno

Collezione donna Luisa Spagnoli
Collezioni

Nuova collezione Autunno/Inverno 2017-2018 Luisa Spagnoli

Shackets o giacca camicia modelli, fantasie e consigli di stile
Abbigliamento

Shackets o giacca camicia: modelli, fantasie e consigli di stile

La shackets è un capo di abbigliamento ibrido. A metà tra una giacca e una camicia. La sua natura versatile e il suo stile comfy la rende adatta ad ogni stile, senza rinunciare all’esigenza di stare al caldo anche nelle giornate più fredde!

Leggi di più