Un passo alla volta, Sonatina arriva a Milano Moda Donna

Un passo alla volta, Sonatina arriva a Milano Moda Donna

Dopo il successo a Pitti Bimbo, il marchio di scarpe per bambini arriva sbarca alla Milan Fashion Week

-
13/09/2013
Le passioni iniziano quando si è bambini. Ed è proprio dei bambini, futuro del mondo, che bisogna prendersi cura. Lena Aboo lo fa nel modo in cui meglio le riesce: vestendoli.

Un’idea che è nata dall’unione delle origini e delle passioni della designer keniota, da sempre affascinata per sua stessa ammissione dal mondo dei bambini, fatto di giochi, sorrisi e spontaneità nei gesti. Ma andiamo per gradi. Nata da padre keniota e madre russa, Lena Aboo muove i primi passi nel mondo dell’arte e della moda proprio qui in Italia dove, dopo una laurea in belle arti, decide di trasformare e modellare la propria creatività in diversi campi artistici: dalla pittura al design, per concludere con la creazione di scarpe per bambini che nel 2009 ha dato vita a Sonatina.

Dalla macchina da cucire a Milano Moda Donna

Tutto ha inizio dal video di un fabbricante di scarpe indiano e un pezzo di pelle. Sono stati questi i primi stimoli che hanno portato Lena alla creazione di scarpe per bambini. La commistione delle atmosfere degli anni Trenta e Quaranta con quello del mondo della danza hanno portato la designer alla realizzazione di una collezione di scarpine per neonati, bebè e bambini romantica, sofisticata e con un’estrema cura per i dettagli. Come l’attenzione riposta per i tessuti e i materiali utilizzati, la nappa e la pelle soprattutto, lavorati dalle sapienti mani di piccoli artigiani italiani.


Leggi anche: Collana Tricotin: foto tutorial passo per passo

Sonatina non è solo un marchio: è una vera e propria esperienza in cui la sua creatrice è riuscita a combinare le proprie origini e le proprie passioni: la professione di insegnante di danza classica svolta per un periodo dalla madre e il mondo dei tessuti di cui il padre è un profondo conoscitore uniti alla musica e al mondo dei bambini, sono la vera fonte di ispirazione di piccole creazioni in cui eleganza e raffinatezza accompagnano i primi passi e le prime corse dei nostri bambini.

Dagli inizi, con una semplice macchina da cucire e la voglia di creare qualcosa di nuovo, al successo, il passo è stato breve, grazie soprattutto alla continua ricerca operata dalla designer. Il primo successo a Pitti Bimbo e a Playtime Paris, nel gennaio 2010, dove i buyer si sono immediatamente accorti delle potenzialità di Lena Aboo e della sua Sonatina. Da allora, il successo è stata una strada tutta in discesa, con una forte presenza sul mercato grazie soprattutto ai trenta concept store presenti in tutto il mondo, come Stati Uniti, Asia e area del Golfo.

Ma è questo 2013 l’anno di svolta per il brand. L’arrivo di Sanja Stojanovic in veste di socia e product manager, la presentazione della prima collezione di accessori bimbo, l’ampliamento della misura delle scarpine, che da 0-3 anni per la spring/summer 2014 è passata a 0-8 anni, e la firma di importanti accordi con importanti Paesi come Stati Uniti e Corea, sono solo alcuni degli step fondamentali fatti dal brand. Ultimo ma non ultimo, la prestigiosa collaborazione con Camera Nazionale della Moda Italiana che consentirà al marchio di prendere parte alla Milano Moda Donna e di partecipare ad eventi come Milano Main, Fashion Hub e Fashion Kids. Qui, durante la Milan Fashion Week (18-23 settembre 2013), Sonatine avrà la possibilità di farsi conoscere e avere una maggiore visibilità di fronte ai buyer del settore. E proprio nei giorni della settimana della moda meneghina, Lena e Sanja hanno deciso di esporre un modello interamente ricoperto di cristalli Swarovski.


Potrebbe interessarti: Copia il makeup di Lena Headey‏

Non sarà il massimo per correre e giocare, ma le mamme fashion victim sono avvisate!

  • Scrittore e Blogger