Louis Vuitton: la collezione primavera estate 2015

Louis Vuitton: la collezione primavera estate 2015

Sfila per Louis Vuitton la collezione primavera-estate 2014: una vera amazzone moderna, determinta, indipendente, ma anche molto femminile e seducente.

-
01/10/2014

La sfilata di Louis Vuitton per la Primavera-Estate 2015 si è svolta in una penombra magica illuminata da luci blu soffuse che hanno dato l’impressione di trovarsi più in una chiesa che ad una sfilata.
Certo è che per alcune fashion victim questo è un vero e proprio brand di culto, soprattutto per quanto riguarda le sue rinomate borse.

L’immagine della donna Louis Vuitton è certo molto determinata, con un vago richiamo al mondo dell’equitazione e a quello medievale. La capacità del nuovo direttore creativo, lo stilista Nicholas Ghesquière, è stata quella di trasformare questa determinazione in una nota seducente più che in un carattere estraniante ed aggressivo.

Amazzone 2.0

A sfilare sulla passerella è un’amazzone moderna, con stivali alti, al ginocchio, e abiti dalle fogge quasi medievali, con intrecci e maniche ampie. Ma il tutto è reso molto seducente dalle minigonne, dagli inserti trasparenti e dalla traforatura che lascia intrevedere senza mostrare troppo.
Grande presenza di stampe accese e sgargianti su abiti, bluse e pantaloni, piccoli arabeschi di stile dal fascino particolare in contrasto con stampe a figure più pulite e divertenti. Abiti, giacche e gonne in pelle si rinnovano seguendo righe sature di colore e fanno il paio con la pelle degli onnipresenti stivali.


Leggi anche: La Cruise Collection 2015 Louis Vuitton a Monaco

Il fascino delle borse

Grande attesa nella sfilata di Louis Vuitton soprattutto per le famose borse: in questa nuova collezione si è notato un cambiamento piccolo ma rivoluzionario. Nuove versioni della borsa col classico monogramma, ormai una certezza nel mondo della moda, ma anche borse che portavano un monogramma tutto nuovo creato dallo stilista Nicholas Ghesquière.
Per quanto riguarda la trama, eccola sfilare in rosso e in scintillante contrasto col nero del fondo, mentre il nuovo monogramma è apparso lucente sulle borse più particolari, a fasce di colore, a “fulmini” e in coccodrillo. Tra le novità anche borse in tessuto, a sacchetto ripiegato e in stampe floreali.

D’ispirazione viaggiatore molte borse dai colori sabbia e militare e dalla forma a bauletto.

Marianna Peracchi
  • Scrittore e Blogger