N°21, Fall Winter 2013/2014

La collezione disinvolta nello stile di Alessandro Dell'Acqua per N°21, che fonde insieme sensualità, rigore ed eleganza.

La disinvoltura nello stile e nelle linee, senza mai sfiorare il convenzionale. E’ questa la collezione di Alessandro Dell’Acqua, che disegna una donna elegante ma mai algida, che sa giocare con le forme ed i tessuti, esaltando la sua figura e la sua personalità. Una serie di abiti, completi, mix & match attualissimi con un retrogusto nostalgico anni cinquanta, fondono insieme stoffe rubate al guardaroba di lui con paillettes e pietre preziose, fantasie a fiori con stampe tartan. Ed in questa macedonia di espressioni, l’unica caratteristica che fa da trade union è il colore: sempre mite, tenue, quasi diluito nel latte. L’avorio, il cammello, il rosa cipria, l’azzurro polvere, fanno da protagonisti, sposati con tratti di nero assoluto e oro brillante. Non c’è spazio per il “troppismo”, qui è di moda l’eleganza. Un’eleganza sofisticata, ma mai né banale né conformista, che rende il superfluo indispensabile accessorio di individualità per una donna che si fa notare per quell’intuito mischiato al gusto, che possiede l’abilità di fondere il calzino ricoperto di gemme brillanti al micro pull effetto college, il pantalone maschile alla giacca peplo iper-femminile, la gonna dallo spacco vertiginoso alla maglia scozzese. E lo fa con maestria.

 

 Giudizio

Una collezione eclettica e geniale, da comprare ed indossare nella sua interezza. Alessandro Dell’acqua dimostra che un designer può andare oltre al solo lavoro di stilista per fonderlo con quello dello stylist. E creare un must have dello stile, quello di Numero Ventuno.


Vedi altri articoli su: Abbigliamento | Collezioni |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *