SOS caldo come proteggere i bambini
Consigli per mamme

SOS Estate: come proteggere i bimbi dal caldo

Andare in giro con il proprio piccolo è un piacere ma farlo con 40° è un po’ rischioso sia per il bimbo che la mamma. Ecco alcuni consigli per proteggere i vostri bimbi dalle temperature alte e dai raggi del sole.

Il caldo è un nemico per gli anziani ma anche per i bimbi piccoli che non sono ancora consapevoli dei rischi che corrono e devono essere accuditi dai genitori. In questi primi giorni di vero caldo è fondamentale che i bambini  siano protetti dal sole, anche se non ci si trova sulla spiaggia si è infatti a contatto con i raggi solari e con temperature molto alte.

Come vestirli

SOS caldo come proteggere i bambini

In generale la regola cardine è vestirli come si vestono mamma e papà: niente calzini, o doppie magliette, niente cardigan o altri indumenti inutili, i bambini soffrono il caldo come gli adulti e sudano come gli adulti. Ciò che però non fanno come gli adulti, è coprirsi quando si verificano gli sbalzi di temperatura. In città soprattutto, ci si sposta con le auto per andare al supermercato e questo è accompagnato da un salto brusco tra freddo e caldo. Dalla macchina con clima mite dell’aria condizionata, si passa a quello umido esterno, per poi di nuovo piombare nell’aria condizionata; questo causa mal di gola o febbri. È bene portarsi sempre un giacchino leggero e una sciarpina di cotone o un foulard per proteggergli la gola Anche il cappellino diventa utile e indispensabile, di paglia o di cotone a seconda dei gusti, è sempre bene coprire la testina e proteggerla da eventuali insolazioni.

I Colori da usare

Abolite per l’estate i colori scuri come il blu, o il verde bottiglia che attirano di più i raggi e creano caldo. Preferite sempre colori chiari come il bianco, l’azzurro e tessuti naturali quali cotone.

Da evitare, se possibile, colori molto accesi come l’arancione o in generale fluorescenti perché attirano gli insetti e possono essere fastidiosi.

Protezione solare e creme anti zanzare

SOS caldo come proteggere i bambini

Di giorno quando siete a spasso con i vostri piccolini proteggete loro le braccia, il viso e le gambine con creme solari di alta protezione. Indipendentemente dall’orario in cui uscite, di mattina presto o durante il tramonto il sole potrebbe creare irritazioni sulla pelle del bimbo soprattutto se molto chiara.

La lozione contro la puntura di insetto nelle grandi città va usata anche di giorno. È importante però utilizzare quella specifica per i bimbi della loro età ed evitare comunque il contatto con gli occhi e la bocca.

È bene evitare sempre le ore più calde, ad esempio le 15.30, orario uscita dal Nido, cercare di rientrare subito a casa dopo una breve passeggiata; portarsi sempre una borraccia di acqua a temperatura ambiente (devono bere spesso) e alcuni pezzi di frutta di stagione per rinfrescarli e rigenerarli, soprattutto se notate che il piccolo abbia necessità di un po’ di energia.



Ginnastica per bambini da fare a casa
Consigli per mamme

Ginnastica per bambini da fare a casa

Battesimo, informazioni generali e documenti utili
Consigli per mamme

Battesimo, informazioni generali e documenti utili

Bambini indaco, chi sono e come riconoscerli
Consigli per mamme

Bambini indaco: chi sono e come si riconoscono?

Circoncisione bambini cos'è, motivi e significato
Consigli per mamme

Circoncisione bambini: cos’è, motivi e significato

Frasi per una figlia da una mamma
Consigli per mamme

Frasi per una figlia da una mamma            

In montagna coi bambini, divertimento assicurato
Consigli per mamme

In montagna coi bambini, divertimento assicurato

Vacanze studio all'estero per bambini e ragazzi consigli utili
Consigli per mamme

Vacanze studio all’estero per bambini e ragazzi: consigli utili

Bambini e colpo di calore come riconoscerlo e gestirlo
Consigli per mamme

Bambini e colpo di calore: come riconoscerlo e gestirlo

Gravidanza si può prendere il sole
Gravidanza

Gravidanza: si può prendere il sole?  

Assolutamente sì, ma con le dovute precauzioni. Il sole fissa la vitamina D indispensabile nella formazione dello scheletro del nascituro. Consigliate nuotate e passeggiate sul bagnasciuga tenendo “al fresco” il pancione.

Leggi di più