aquilone
Consigli per mamme

“Quest’anno non parto!” Come organizzare le vacanze con i bambini

Hai deciso di rimanere in città? Ecco alcune idee su come passare le giornate estive in famiglia

Ecco arrivate le tanto attese vacanze estive e nell’aria si assapora già il meritato relax che, da più di anno, attendiamo con pazienza.

Purtroppo i ritmi di lavoro sono diventati incessanti, a casa siamo poco presenti e sempre indaffarati e il nostro ruolo di  genitori viene seriamente messo in discussione dai nostri figli e da noi stessi, perché non riusciamo materialmente a dedicare loro il tempo che meritano.

Ecco perché quando arrivano le vacanze estive, dobbiamo considerarle come il nostro piccolo momento di rivincita, e riuscire in quelle due settimane, a goderci a pieno la nostra presenza insieme ai bambini.

La “vacanza”, dunque, non deve essere necessariamente vista come il momento in cui si deve  prenotare un biglietto e un albergo,  ma è sopratutto il momento in cui staccare la sveglia, eliminare le tabelle di marcia che giornalmente seguiamo, rilassarci e riorganizzare le giornate scandendo ogni attimo insieme.

Per chi quest’anno a deciso di non partire e rimanere in città, ecco alcuni consigli su come organizzare le due settimane di vacanza:

–      quanti di noi scelgono le vacanze all’estero, e poi si rendono conto di conoscere meglio le grandi metropoli, rispetto alle loro città o alle loro regioni. Quest’anno la parola d’ordine sarà “visitare la propria regione”: d’altronde l’Italia è ricca di posti incantevoli.

–      l’agriturismo è la soluzione perfetta per grandi e piccini e vi potrà offrire un’ampia gamma di attività da fare insieme. Informatevi in anticipo sulle attività che propongono e prenotate se necessario. Passerete uno o due giorni immersi nella natura, potrete fare escursioni a cavallo, seguire percorsi naturalistici, svolgere attività organizzate ad hoc per i bambini.  Alcuni agriturismo offrono piscine, sdraio e tanto divertimento, oltre a deliziarvi con ottimo cibo casereccio.

gita in famiglia cavalcare

–      Le case delle farfalle. Se ancora non avete visitato questi posti, è il momento ideale per farlo. Vi assicuro che ai vostri figli piacerà davvero tanto.

casa farfalle

–      Mare o Montagna. Il fatto che siamo in estate, non significa che dobbiamo necessariamente andare al mare. Un’escursione organizzata in montagna, potrebbe essere una buona occasione per rilassarvi, staccare spina e far divertire i vostri figli.

–      Lo zoo o i grandi acquari. È molto probabile che i vostri figli ci siano già stati con la scuola, ma volete paragonare la visita con la scuola e cinquanta bambini, con quella che potrete fare insieme? Sarà l’occasione giusta per condividere quest’esperienza, scambiare le opinioni e spiegare “meglio” ai vostri figli l’ambiente acquatico o la vita della giungla o della savana.

zoo gita in famiglia

Quindi se ancora non sapere cosa fare, date un’occhiata sul sito dell’ufficio del Turismo della vostra città e segnatevi tutte le iniziative che vi possono interessare. Buone Vacanze!

Credits: Piedmont Italy outdoor sport{to} bead free WWF Turismo

Ti potrebbe interessare anche

Secondo figlio: come comportarsi con il primo
Consigli per mamme

Secondo figlio: come comportarsi con il primo

Come scegliere le attività extrascolastiche per i figli
Consigli per mamme

Come scegliere le attività extrascolastiche per i figli

Come aiutare i bambini nei compiti
Consigli per mamme

Come aiutare i bambini nei compiti

La parità dei ruoli deve esserci anche in famiglia
Consigli per mamme

La parità dei ruoli deve esserci anche in famiglia

Perché è importante che i bambini vadano a letto presto
Consigli per mamme

Perché è importante che i bambini vadano a letto presto

Consigli per mamme

3 idee per preparare la cameretta del neonato

Bambina in campagna
Consigli per mamme

Crescere circondati dalla natura migliora lo sviluppo del cervello

Consigli per mamme

Leggere storie ai bambini fa bene: 5 motivi per farlo

Gravidanza

Perdite in gravidanza, quando c’è da preoccuparsi?

In gravidanza possono esserci vari motivi d’ansia e preoccupazione, in caso di perdite ematiche come comportarsi? E come distinguere quelle più pericolose da altre innocue?

Leggi di più