Una piccola guida per viaggiare in aereo insieme al vostro bebè, comodamente e in tutta sicurezza.
Consigli per mamme

Neonati e bambini in aereo: istruzioni per l’uso

Siete pronte per il vostro primo volo da mamme con bebè al seguito? Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’argomento.

Siete delle neomamme alle prese con il primo viaggio in aereo con bebè al seguito? Informatevi sulle condizioni di volo offerte dalla compagnia prescelta e resterete stupite da quanto è facile volare con un bambino piccolo a carico! Quali sono le cose da tenere in considerazione?

Numero 1 – L’età del  bebè

Le compagnie di volo generalmente non  fanno pagare il posto per il bambino se ha meno di due anni: vi forniscono semplicemente una cintura speciale con cui tenerlo legato a voi. Per voli lunghi come quelli intercontinentali potete usufruire di culle fornite dalle compagnie stesse, in modo da rendere il viaggio più confortevole per tutta la famiglia. Domanda: c’è un’età minima al di sotto della quale non si può volare? Alcune compagnie accettano i neonati solo dai 7 giorni in su. In generale, meglio comunque consultare il pediatra.

Numero 2 –  Allattamento

Se allattate al seno, gli esperti del settore suggeriscono di allattare il bambino sia nella fase di atterraggio che in quella di decollo, onde evitare che le orecchie del piccolo si otturino causandogli qualche fastidio, proprio come accade agli adulti. Se usate il latte artificiale vi conviene acquistarlo direttamente liquido e non in polvere, bypassando così lo step della preparazione.  La norma relativa alla quantità di liquidi trasportabile in aereo è flessibile nel caso in cui si tratti di latte per bebè: informatevi  al riguardo!

Numero 3 – Coccole  e distrazioni

È possibile che il piccolo si trovi  spaesato in una situazione così particolare: non dimenticate di portare con voi qualcosa che gli sia familiare (per esempio il suo pupazzo o il suo giocattolo preferito) cercando di intrattenerlo come solo i genitori sanno fare. Se possibile alzatevi ogni tanto, soprattutto se il viaggio è lungo: cambiare scenario potrebbe piacergli e riuscire a distrarlo!

Numero 4 – Cambi di pannolino e passeggino

In merito ai cambi di pannolino i genitori più esperti sono ben rodati ma un breve riepilogo può sempre fare comodo:

– Pannolini, traversina e fasciatoio portatile
– Cambio completo
– Salviettine rinfrescanti e monodose di crema per il sederino
– Lavette e sacchettino di plastica dove  riporre i vestiti macchiati

Per il trasporto del passeggino, chiedete alla compagnia come fare per averlo pronto all’arrivo e portarlo fino al gate al momento della partenza, in modo da non sovraccaricarvi troppo tenendo sempre il bambino nel marsupio, soprattutto se non è un neonato.

 



Seggiolino auto
Consigli per mamme

Seggiolino auto, 4 consigli per l’acquisto

Babywearing neonato cos'è, pro e contro
Consigli per mamme

Babywearing neonato: cos’è, pro e contro 

Come abituare il bambino a stare nel passeggino anche se non vuole
Consigli per mamme

Come abituare il bambino a stare nel passeggino anche se non vuole

A che età i bambini possono avere il cellulare
Consigli per mamme

A che età i bambini possono avere il cellulare

Consigli per mamme

Come studiare meglio e superare l’anno scolastico: ecco l’aiuto per tuo figlio

Bomboniere battesimo bimba
Consigli per mamme

Bomboniere battesimo bimba             

Conseguenze del tsh alto in gravidanza
Consigli per mamme

Conseguenze del tsh alto in gravidanza

Perchè gli adolescenti sono così arrabbiati
Consigli per mamme

Perché gli adolescenti sono così arrabbiati?

Bambini indaco, chi sono e come riconoscerli
Consigli per mamme

Bambini indaco: chi sono e come si riconoscono?

I bambini indaco sono degli individui dalle caratteristiche speciali, destinati a cambiare l’umanità, o dei bimbi affetti da disturbi dell’attenzione?

Leggi di più