Costume da cavaliere per carnevale

Costume da cavaliere per carnevale

Un video tutorial per realizzare un costume da cavaliere per carnevale. Finalmente ogni bimbo potrà salvare la sua principessa!

-
20/02/2014

Quanti da piccoli non hanno sognato di essere un grande e valente cavaliere? Forse è per questo che quello del cavaliere è uno dei costumi di carnevale più richiesti dai bambini; senza contare poi che va in degna compagnia con il costume da principessa, quello più classico per le bambine.

Realizzare il costume da cavaliere è semplice e anche abbastanza veloce. Si tratta solo di una tunica, un mantello ed un cappuccio; se si vuole poi si possono realizzare anche degli accessori come la corazza o gli stivali.

La tunica

Se si decide che il vestito di carnevale dovrà essere indossato anche all’aperto, sarà indispensabile che la tunica sia sufficientemente larga da essere infilata sopra una giacca. Abbiamo scelto di realizzarla in due colori contrastanti e ciò implica un passaggio in più, ma si può tranquillamente fare una tunica di un unico colore. Il tessuto che abbiamo utilizzato è il raso da fodera.


Leggi anche: Taglie americane e taglie italiane: convertitore e come districarsi

La tunica è completata dallo stemma realizzato con lo stesso tessuto e con un pezzettino di lamé grigio per la croce. La tecnica è quella delle applicazioni che vengono eseguite anche nel cucito creativo, ma se vi sembra troppo complesso potrete realizzare lo stemma in cartone ed incollarci del velcro. L’altra parte del velcro andrà cucita sulla tunica e in questo modo potrete togliere lo stemma per lavare il vestito.

Il mantello

Si tratta di un pezzo di stoffa rettangolare il cui profilo è stato completamente soffilato a zig zag. La parte superiore è stata poi ripresa tutta con piccole pieghe a distanza costante. Il tutto è stato chiuso con due nastrini. Anche sul mantello è stato applicato lo stemma con la stessa tecnica utilizzata per la tunica.

Il cappuccio

Per realizzare il cappuccio abbiamo scelto un tessuto color argento ed elasticizzato.

Abbiamo realizzato un rettangolo alto quanto la distanza tra la testa (in alto) del bambino e la spalla e poi lo abbiamo sagomato a mano libera. [dup_immagine align=”aligncenter” id=”89623″] [dup_immagine align=”aligncenter” id=”89624″]

L’abbiamo quindi cucito sulla parte posteriore (diritto contro diritto) e abbiamo fatto il bordo nella parte anteriore.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”89625″]

Abbiamo poi tagliato dal tessuto un cerchio con un altro cerchio al centro.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”89626″]

La circonferenza al centro dovrà essere pari (o poco più grande) alla misura della base del cappuccio. Disponendo i pezzi diritto contro diritto abbiamo cucito il cerchio di base al cappuccio.


Potrebbe interessarti: Meteo di fine luglio: week-end caldo al centro-sud, instabile al nord


[dup_immagine align=”aligncenter” id=”89627″] [dup_immagine align=”aligncenter” id=”89631″]

La corazza

Abbiamo realizzato la corazza in ecopelle ritagliando le sagome del davanti e del dietro uguali; si tratta di due rettangoli leggermente stondati in alto.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”89629″]

Abbiamo poi ritagliato delle fascette e le abbiamo cucite in modo da realizzare delle bretelle e delle chiusure laterali. Fate attenzione ad avere una macchina da cucire che riesca a cucire l’ecopelle, perché altrimenti potreste danneggiarla.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”89630″]

Se non siete sicure di quello che può fare la vostra macchina da cucire mettetela da parte e cucite a mano, non è molto lungo questo ultimo passaggio.

  • Scrittore e Blogger