Come igienizzare casa a prova di bambini
Consigli per mamme

Come igienizzare casa a prova di bambini

Scopri tutti i consigli su come igienizzare casa bene e farlo con detergenti naturali e poco aggressivi, rispettosi dell’ambiente.

Case pulite e igienizzate, mai come in questo periodo prestiamo particolare attenzione all’igiene. La pandemia mondiale, questo virus invisibile e il rischio di contagio ci hanno resi particolarmente sensibili al tema. Laviamo le mani ripetutamente, indossiamo i guanti e le mascherine quando siamo fuori casa e li gettiamo dopo averli utilizzati, mettiamo a lavare gli abiti che abbiamo indosso con maggiore frequenza, puliamo le suole delle scarpe, facciamo più attenzione alle maniglie delle porte, alle superfici, alle buste della spesa che abbiamo introdotto in casa. Pulire al tempo del coronavirus è diventata l’attività più diffusa, la prima nella to do list della giornata. Ovviamente igienizzare casa aumenta se in casa abbiamo dei bambini.

Come essere sicuri di aver disinfettato tutto bene? Quali detergenti impiegare perché siano efficaci e sicuri? Quali rimedi naturali possono assicurarci una buona pulizia senza che ci sia il rischio ripetuto di venire a contatto con sostanze chimiche lesive per la pelle e per l’ambiente? Ne parliamo in questo articolo.

Come igienizzare casa: i pavimenti

Igienizzare bene la casa è indispensabile per prevenire infezioni e malattie, la presenza di bambini ci obbliga a prestare maggiore attenzione visto che i più piccoli tendono a toccare tutto e a mettere le mani in bocca.

Partiamo dall’azione più banale, ossia la pulizia dei pavimenti. Si comincia con la rimozione della polvere e dello sporco con una scopa per poi proseguire con il lavaggio della superficie con il detersivo. L’uso del mocio è consigliato perché si evita che le mani entrino a contatto con acqua e detersivo, ma ricordate di risciacquare per bene e soprattutto di arieggiare l’ambiente soprattutto se impiegherete un detersivo a base di candeggina o ammoniaca, che ha un odore penetrante e fastidioso.

Nel caso di parquet o pavimenti più pregiati, dovrete optare per detersivi che non contengano la candeggina per evitare che questa rovini le superfici. Il vapore è un ottimo modo per rimuovere germi e batteri dalle superfici.
Le scope senza fili e senza sacchetto diventeranno vostre fide alleate: sono facilmente maneggiabili e dispongono di una batteria che permette di pulire una casa di 80 metri quadri in una ventina di minuti .

Giochi per bambini: come pulirli

Poi, passiamo in rassegna oggetti e accessori per neonati come palestrine o tappeti imbottiti, tappeti puzzle, giochini in plastica. Come pulirli? Potrete lavarli in lavatrice o lavastoviglie a seconda delle istruzioni riportate sull’etichetta. Nel caso del tappeto puzzle potete lavarlo comodamente in lavastoviglie impiegando il bicarbonato.

Un consiglio: evitate di utilizzare detergenti troppo aggressivi perché i bambini che gattonano o giocano sul tappeto puzzle tendono a mettere tutto in bocca.
Per quanto riguarda il lettino, potete dapprima spolverarlo senza utilizzare nessun prodotto antipolvere in spray o liquido e, poi, impiegare un panno umido e un detergente delicato.

Consigli pratici per un’igiene a prova di bambino

Per un’igiene efficace che tenga conto della presenza di bimbi piccoli e garantisca un ambiente salubre, abbiamo raccolto e riportato qualche consiglio pratico:

  • Lavare i pavimenti a giorni alterni se i vostri bimbi gattonano e sono nella fase in cui portano tutto in bocca; se sono più grandi, andrà bene igienizzare il pavimento un paio di volte alla settimana;
  • Usare la scopa o l’aspirapolvere tutti i giorni;
  • Rimuovere la polvere tutti i giorni da mobili, mensole, suppellettili;
  • Togliere le scarpe quando si rientra in casa, è consigliato girare in casa con calzini antiscivolo o pantofole;
  • Lavare il bagno ogni giorno con un prodotto disinfettante, non è necessario che sia una pulizia lunga e approfondita, basta dotarsi di un detergente a spruzzo e di un panno umido da passare rapidamente sui sanitari. La pulizia più approfondita del bagno andrà bene una volta a settimana;
  • Tenere puliti i giocattoli dei bambini spolverandoli regolarmente e ricordando che potete mettere in lavastoviglie una gran parte dei giochi dei bambini. Programmate un passaggio in lavastoviglie delle costruzioni e dei giochi in plastica con un ciclo di lavaggio a bassa temperatura;
  • Usare i guanti quando entrate a contatto col detergente e lavare bene le mani con il sapone dopo per rimuovere tutti i prodotti che potrebbero irritare o seccare la pelle;
  • Infine, praticare le tre regole d’oro dell’igiene: lavarsi le mani, far circolare aria fresca, pulire e igienizzare le superfici a maggior contatto (cucina, tavolo, seggiolone, fasciatoio).

Pulire casa con prodotti naturali

Non è detto che per igienizzare casa a fondo esistano solo i detersivi chimici, esistono diversi rimedi e soluzioni naturali capaci di garantire pulizia sicura ovunque. Così i nostri bimbi potranno mangiare, gattonare, giocare e dormire senza germi e batteri intorno.
Diamo la prova che un buon detergente per la casa non ha bisogno di avere componenti aggressivi o chimici per pulire bene, vediamo quali prodotti naturali impiegare e riscoprire come alleati dell’igiene casalingo e dell’ambiente.

L’aceto di vino bianco può essere utilizzato per preparare un ottimo detergente: la “ricetta” metà aceto e metà acqua si può usare come un qualsiasi detergente per superfici come il tavolo e la cucina, per pulire gli elettrodomestici come il microonde, per igienizzare vetri e pavimenti, per smacchiare i tappeti ma anche per pulire bicchieri, piatti e contenitori vari. Se l’odore non vi piace, aggiungete alla soluzione qualche qualche goccia di olio essenziale profumato.

Il bicarbonato di sodio è il tipico rimedio della nonna con un migliaio di impieghi diversi, dall’igiene della casa all’igiene personale. Ha un’azione sgrassante ed è, quindi, molto utile per pulire zone come il bagno e la doccia, la cucina, il forno. Lo si può usare da solo o mescolato con altri prodotti naturali come il limone.

Altri rimedi naturali per igienizzare casa

Il limone è una sorta di candeggina naturale: igienizza le superfici lasciando un gradevole profumo. L’acido citrico è un prodotto naturale che sostituisce molti prodotti convenzionali come anticalcare, ammorbidenti e brillantanti.

Il sapone di Marsiglia, è un prodotto naturale al 100%, è senza coloranti né sintetici aggiunti ed è biodegradabile. Il suo uso principale è legato alla lavanderia: potete impiegarlo per lavare i vestiti del bambino, preserva il colore e profuma il bucato.

Gli olii essenziali, sono un modo economico, ecologico e profumato per fare le pulizie. Alcuni tra i migliori oli essenziali da utilizzare in casa sono: tea tree, per le sue proprietà antibatteriche; eucalipto, fresco e tonificante, è ideale se ci sono tosse e raffreddori in casa; lavanda, rilassante ma con proprietà antibatteriche; limone è il massimo della freschezza e ha un buon profumo; pino, particolarmente buono in bagno; timo, ideale per neutralizzare funghi, virus e batteri,  può essere utilizzato come eco-detergente specifico per tutte le superfici della casa.



Mal di denti nei bambini, cause e rimedi naturali
Consigli per mamme

Mal di denti nei bambini, cause e rimedi naturali

Crema solare per neonato ogni quanto metterla
Consigli per mamme

Crema solare per neonato: ogni quanto metterla

Cotte adolescenziali come imparare a gestirle
Consigli per mamme

Cotte adolescenziali: come imparare a gestirle

mini lezioni di cucina ai bambini su Zoom
Consigli per mamme

Bake and cake, mini lezioni di cucina ai bambini su Zoom

Seggiolino auto, 4 consigli per l'acquisto
Consigli per mamme

Seggiolini auto: guida all’acquisto

5 aspetti da valutare in un passeggino
Consigli per mamme

5 aspetti da valutare in un passeggino

Gelosia tra fratelli, come comportarsi
Consigli per mamme

Gelosia tra fratelli: come comportarsi?

Libri da leggere per bambini
Consigli per mamme

Libri da leggere per bambini, idee e proposte

Cotte adolescenziali come imparare a gestirle
Consigli per mamme

Cotte adolescenziali: come imparare a gestirle

Quelli che fino a ieri sembravano solo dei bambini ora sono alle prese con le prime delusioni amorose. Piccola guida per genitori impreparati

Leggi di più