Citomegalovirus: sintomi e cure
Consigli per mamme

Citomegalovirus: sintomi e cura

Il Citomegalovirus è un virus molto comune ma potenzialmente pericoloso. Che cos’è ? Quali sono i suoi sintomi? Una breve spiegazione.

Il citomegalovirus detto anche Cmv è un virus diffuso in tutto il mondo e fa parte della famiglia degli Herpes virus, cui appartengono anche la mononucleosi conosciuta come malattia del bacio causata dal virus di Epstein-Barr, la varicella e l’herpes zoster.

Questo virus è molto comune e si può contrarre facilmente indipendentemente dall’età o dal tipo di vita che si conduce.

Nonostante queste sue caratteristiche al primo impatto innocue, ci sono persone per le quali può risultare potenzialmente molto pericoloso. Leggete qua sotto alcune informazioni utili.


Sintomi

Il citomegalovirus è generalmente asintomatico soprattutto in persone che hanno un sistema immunitario buono.

Nonostante talvolta possa manifestarsi con senso di spossatezza, rigonfiamento dei linfonodi e leggero innalzamento della temperatura, non comporta gravi danni e conseguenze per chi ne viene colpito.

Una volta avvenuta l’infezione, il virus rimane poi per tutta la vita all’interno dell’organismo e si palesa in particolare quando le difese immunitarie subiscono un abbassamento.

Il Cmv diventa particolarmente pericoloso quando a contrarlo è una persona immunodepressa o in una condizione particolare come ad esempio una donna in stato interessante.

Trasmissione

Il citomegalovirus si trasmette molto facilmente attraverso il sangue, il latte, la saliva e le secrezioni femminili e maschili.

Come gli altri virus della famiglia Herpes virus, il contagio avviene tramite uno scambio di fluidi umani di qualsiasi tipo e anche tra mamma-feto e mamma- bambino poi in allattamento.

Durante la gravidanza, il Cmv può causare gravi danni al feto soprattutto sembra, nei primi mesi di gestazione.

I danni possono essere di entità variabile e possono manifestarsi fin dai primi mesi di vita o anche a distanza di mesi dalla nascita.

Cura

Per il Citomegalovirus non esiste una vera e propria cura. Per coloro che lo contraggono e sono dotati di un buon sistema immunitario non viene prescritto alcun farmaco se non qualche comune antinfiammatorio.

Per coloro che sono immunodepressi esistono farmaci che vengono somministrati sotto stretta sorveglianza medica.

Per le donne incinte il tema farmaci resta sempre di difficile gestione dato il momento di trasformazione che attraversa il loro corpo e quello del feto.

È sicuramente opportuna ed efficace una corretta igiene: se siete in gravidanza e non avete mai contratto prima questo virus cercate sempre di lavarvi le mani quando potete ed evitate situazioni a rischio contaminazione, ad esempio scambio di bicchieri e di posate soprattutto con bambini.



Bambini e faccende di casa: quando e in cosa coinvolgerli?
Consigli per mamme

Bambini e faccende di casa: quando e in cosa coinvolgerli?

Secondo figlio: come comportarsi con il primo
Consigli per mamme

Secondo figlio: come comportarsi con il primo

Come scegliere le attività extrascolastiche per i figli
Consigli per mamme

Come scegliere le attività extrascolastiche per i figli

Come aiutare i bambini nei compiti
Consigli per mamme

Come aiutare i bambini nei compiti

La parità dei ruoli deve esserci anche in famiglia
Consigli per mamme

La parità dei ruoli deve esserci anche in famiglia

Perché è importante che i bambini vadano a letto presto
Consigli per mamme

Perché è importante che i bambini vadano a letto presto

Consigli per mamme

3 idee per preparare la cameretta del neonato

Bambina in campagna
Consigli per mamme

Crescere circondati dalla natura migliora lo sviluppo del cervello

Gravidanza

Rimanere incinta a 40 anni, i consigli

Nonostante sia risaputo che la fertilità cali con l’avanzare dell’età, sono sempre di più le donne che, per scelta o per caso, decidono di diventare mamme a 40 anni. Ma quali sono i consigli per rimanere incinta a 40 anni?

Leggi di più