Visitare Parigi a San Valentino

Una meta classica per inguaribili romantici da visitare attraverso luoghi e percorsi che sanno regalare atmosfere intime e suggestive, perfette per un week end romantico o un soggiorno di coppia

Île Saint Louis
Île Saint Louis
  • Île Saint Louis
  • Vista sotto un ponte parigino
  • Lungo Senna
  • Musée de la Vie romantique
  • Musée de la Vie romantique
  • Eglise Saint-Ephrem
  • Interno di una chiesa parigina
  • Notre Dame de Paris
  • Notre Dame de Paris
  • Pont des Arts
  • Lucchetti sul Pont des Arts
  • Pont des Arts
  • Pont Alexandre III
  • Pont Alexandre III
  • Tour Eiffel
  • Pyramide Musée du Louvre
  • Saint Michel
  • Abbazia Saint Michel
  • Avignone
  • Palazzo dei Papi, Avignone
La ville lumière è da sempre l’incontrastabile città dell’amore: dagli scorci languidi agli angoli pittoreschi che sembrano esistere solo per gli innamorati, alle attività culturali pensate per la coppia alle passeggiate suggestive in un setting che traspira di passato e romanticismo. Qui non potete sbagliare se siete a caccia di eleganza, spirito gotico, atmosfera bohémienne e un tocco di intimità farcito di fascino cosmopolita e sontuosità reale.

Baciarsi sull’isola di Saint Louis

Pare il proseguimento dell’Ile de la Cité, invece è un’isola a sé che è stata per anni collegata all’isolotto centrale di Notre Dame da un battello che faceva la spola, finché nel XVII secolo è stato costruito un ponte di collegamento. Dal Pont Saint Louis si gode di uno scorcio magnifico sulla città: da una parte la vista sull’Hotel de Ville (il municipio della città) che sorge sulla rive droite, dall’altra la sponda della rive gauche che lascia intravedere il Pantheon, il museo del mondo arabo e la statua di Saint Geneviève, la patrona di Parigi, sul Pont de la Tournelle.

Il luogo migliore per baciarsi, dove tante coppie si concedono un primo bacio ed altre vi tornano per ripetere l’esperienza, è la punta dell’isola Saint Louis che si affaccia sulla rive droite, dove i famosi “bateaux mouches” solcano la Senna in entrambe le direzioni, creando con i loro fari giochi di luce e riflessi sull’acqua che attraversano le dimore settecentesche.

Una visita al museo del romanticismo

Tappa obbligatoria per chi si reca a Parigi per San Valentino è una visita al museo simbolo dell’amore. Questa vecchia residenza, una perla rara nei musei particolari e poco frequentati della capitale, ospitava niente meno che Friedrich Chopin e la sua amante George Sand. Lei scrittrice, lui pianista e compositore, hanno abitato nel 9° arrondissement a due passi dalla movimentata e nottambula Pigalle: qui si è consumata una storia d’amore ottocentesca, tormentata tra l’altro dai pregiudizi della società (la coppia non era sposata e George Sand aveva una figlia da precedente matrimonio) e dall’animo solitario di Chopin, afflitto da una cagionevole salute. Il giardino è pittoresco e grazioso, le stanze sono piccole e autentiche con il mobilio originale e gli oggetti di decorazione: commovente il calco della mano di Chopin e il ritratto di lei, George Sand, nel salotto d’ingresso.

Musée de la Vie romantique, 16 Rue Chaptal, 75009 Paris.

Concerto classico in una chiesa gotica

Innumerevoli le possibilità di scelta per trascorrere un’ora di puro classicismo a suon di pianoforte, violino e violoncello nelle piccole e antichissime chiese parigine. Molte, tuttora consacrate, sono adibite ad ospitare spettacoli e concerti in veste serale e accolgono pubblici esigui, per cui l’atmosfera rimane riservata e romantica. Vi consigliamo:

Eglise de Saint-Ephrem,17 Rue des Carmes, 75005 Paris (acquisto biglietti qui)

Eglise Saint-Julien Le Pauvre, 79 Rue Galande, 75005 Paris (acquisto biglietti qui)

Eglise de Saint Merry, 76, rue de la Verrerie, 75004 Paris (concerti gratuiti sul sito)

Molte chiese offrono concerti gratuiti di musica classica la domenica pomeriggio. Per gli amanti dell’organo, fate visita alla maestosa e poco frequentata chiesa di Saint Eustache, nel quartiere di Les Halles, la domenica verso le 17.00. Eglise de Saint Eustache, 2 Impasse Saint-Eustache, 75001 Paris, France.

Sigillare una promessa d’amore con il lucchetto

Basta recarsi sul Pont des Arts nel 6° arrondissement, che collega il museo del Louvre con l’Institut de France e armarsi in precedenza di lucchetto (sì, un semplice lucchetto con chiave, che poi getterete nella Senna una volta agganciato alla rete di ferro del ponte) oppure potrete acquistarlo sul posto facendo felici i venditori ambulanti. L’usanza si sta diffondendo in molte città europee che sorgono su corsi d’acqua: i ponti più suggestivi vengono presi d’assalto da coppie di tutto il mondo per rendere duratura e speciale la loro unione. Il fondale della Senna, in quel punto, si sta popolando di piccole chiavi gettate in acqua per custodire a lungo la fatidica promessa d’amore.

Cenare a lume di candela

La scelta di ristoranti romantici, che propongono cucina tradizionale francese e atmosfera antica con travi di legno è pressoché illimitata nel centro storico, basta farvi ispirare dalle vetrine e dai menu esposti, nonché dalle coppiette già sedute all’interno. Consultate la selezione di ristoranti romantici sul sito de La Fourchette, con valutazioni gastronomiche, proposte di menu, sconti e commenti di altri visitatori.

Informazioni pratiche:

Sito ufficiale dell’Ufficio del turismo di Parigi: parisinfo.com

Sito del Comune di Parigi con la programmazione culturale: paris.fr

Sito ufficiale del turismo in Francia: it.rendezvousenfrance.com

Voli diretti con Easyjet da Bari, Bologna, Brindisi, Cagliari, Catania, Lamezia, Milano (Linate e Malpensa), Napoli, Olbia, Palermo, Roma e Venezia: easyjet.com

Altre mete romantiche in Francia

Per gli amanti degli isolotti gotici e delle maree, Mont Saint Michel è una perla rara. Soggiornare all’interno del monte è un’esperienza unica, sono soltanto 3 o 4 gli hotel presenti dentro le mura, da prenotare in anticipo e con l’opzione di una stanza con vista sulla baia. La notte sarete circondati dall’acqua e la mattina vedrete il sorgere del sole riflesso sui rigagnoli, il paesaggio è lunare. L’abbazia interna offre spettacolari giochi di luce notturni e apertura serale con accompagnamento di strumenti musicali antichi.

La celebre città dei Papi, Avignone, è meta romantica degli amanti del sud, gradita a chi preferisce temperature mediterranee. Cittadella medioevale, circondata da mura, è interamente pedonale nel centro storico e offre squarci unici con piazzette romantiche. Una visita al Palazzo dei Papi è d’obbligo, fate tappa al Salon de thé all’interno del museo, sito nella torretta alta del castello, e soggiornate all’Hotel de l’Horloge in centro, 1 Rue Félicien David, 84000 Avignon.

Altra tappa obbligatoria, poco distante dal mare, è Aix en Provence. Caratteristica e a misura d’uomo, si visita in un giorno mano nella mano. Soggiornate nell’ex convento di suore Hotel des Augustins (3 Rue de la Masse, 13100 Aix-en-Provence) e cenate in riva al mare a soli venti minuti di auto.


Vedi altri articoli su: San Valentino | Viaggi | Viaggi San Valentino |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *